sabato 29 settembre 2018

AURORA LA PRINCIPESSA 👑 SVEDESE CON LA CODA 😽🐾

Si chiama appositamente Aurora come la bellissima protagonista del film Disney del 1959 "La bella addormentata nel bosco", ispirato all'omonima fiaba di Charles Perrault e dei fratelli Grimm. Ma se la principessa Aurora è nota per essere caduta, nel giorno del suo sedicesimo compleanno, in un sonno profondo simile alla morte, dal quale si è risvegliata solo ricevendo il bacio del vero amore, la principessa di cui vi sto parlando è sì bellissima ma al contrario della fiaba è sveglissima, non ha bisogno di un principe azzurro e tantomeno di tre fate madrine. È una bellissima Ragdoll (ecco una foto che raffigura le due principesse!😍)
che vive a Stoccolma con i suoi proprietari Emily and Niklas, ha un temperamento tranquillo e un carattere dolcissimo (il nome Ragdoll, bambola di pezza, deriva appunto dal comportamento di questo gatto, molto rilassato quando preso tra le braccia). Ma per quanto sia di carattere buona, è un po' vanitosa (adora farsi fotografare) e ha una temperamento "regale". Così Emily e Niklas hanno pensato di dedicare ad Aurora un profilo Instagram ➡ https://www.instagram.com/aurorapurr/!
Grazie ai suoi splendidi occhi azzurri (proprio come la principessa Disneyana) e ai suoi outfit principeschi (tutù da ballerina, coroncine, fiocchetti, vedi foto)
il suo account ha raggiunto i 319.000 follower e il suo nome è diventato un vero e proprio brand con annesso sito web, negozio online (sono in vendita peluche che la raffigurano, t-shirt, borse, bomboniere...),
una storia che sembra proprio una fiaba!💜 Io ho scoperto questa deliziosa gattina grazie alla mia amica Debora di cui vi avevo parlato qui ➡ http://gattaracinefila.blogspot.com/2018/02/volete-conoscere-un-nuovo-profilo.html
che mi ha mostrato un video di Aurora su Facebook! VOI LA SEGUITE? 😽💕
QUESTI SONO I SUOI ACCOUNT:
SITO WEB ➡https://www.aurorapurr.com/
CANALE YOUTUBE ➡ https://m.youtube.com/channel/UCDzBZY2utVXzeMF2PHJ_eUA
INSTAGRAM ➡https://www.instagram.com/aurorapurr/


martedì 25 settembre 2018

RECENSIONE DEL FILM "LA MIA VITA É UNO ZOO" 🐒🐯🐫🐻🐾

Chi di voi da bambino sognava di lavorare in un zoo?? Io dopo aver visitato alle elementari il Parco Natura Viva di Bussolengo (Verona) sì, perché amo gli animali e mi piaceva l'idea di poter star con loro per tutta la giornata e di potermi occupare del loro benessere. Chissà se anche Benjamin Mee da bambino sognava di diventare uno Zookeeper (il guardiano dello zoo)... Benjamin è uno scrittore e giornalista inglese vedovo (sua moglie Katherine è venuta a mancare a causa di un tumore), che casualmente un giorno arriva con i suoi figli nel Dartmoor Wildlife Park, uno zoo con una cattiva reputazione e una situazione finanziaria disastrosa. Invece di rinunciare, la famiglia rimane colpita dal fatto che senza un nuovo acquirente, gli animali sarebbero deceduti. Così, Ben acquista lo zoo, lo ristruttura (con tante difficoltà) e nel luglio 2007 lo riapre con il nome Dartmoor Zoological Park. Nel 2014 dopo una raccolta-fondi lo zoo è diventato un ente di beneficenza e uno dei zoo più famosi d'Inghilterra! Da questa storia Benjamin scrive il romanzo autobiografico "We bought a zoo", diventato un bestseller che ha ispirato il film "La mia vita è uno zoo" di Cameron Crowe
e con Matt Damon protagonista e Scarlett Johansson (ecco il vero Ben con i suoi figli, non assomiglia a Matt Damon)
La storia del film è sostanzialmente la stessa: Ben è vedovo e si trasferisce con i figli in provincia in cerca di una nuova casa. Così s'imbatte in una dimora adiacente ad uno zoo decaduto. Non sembra un affare, ma la figlia è felicissima mentre il figlio maggiore preferisce rimanere in città e continuare a disegnare esseri mostruosi (in confronto i disegni di Tim Burton sono super allegri!). Per fortuna a fargli cambiare idea ci penserà  un'aiutante dello zoo dal carattere gioioso interpretata dall'adolescente Elle Fanning mentre Ben, alias Matt Damon, sarà aiutato dalla custode Kelly (una Scarlett Johansson in versione acqua e sapone).
La vicenda della famiglia Mee si concentra soprattutto sulle difficoltà incontrate per rimettere in sesto lo zoo: l'orso bruno e i serpenti sono fuggitivi, la tigre è malata e non vuole mangiare e poi si aggiunge un ispettore che viene a sorpresa ad ispezionare lo zoo trovandogli tantissimi difetti (tra cui i recinti che non rispettano le altezze). "La mia vita è uno zoo" è un film perfetto per tutta la famiglia, ma non è un favoletta animalista leggera e disimpegnata, affronta anche temi importanti come la morte di un familiare e la difficoltà di superare il lutto, l'eutanasia (senza mai affondare nella drammaticità): Ben alla fine comprenderà che non è necessario annullare il passato per costruire il futuro.
É il film perfetto per chi ama gli animali e per chi desidera rivoluzionare la propria vita. VOTO 7+
FRASE CULT:
A volte tutto quello che serve sono venti secondi di spudorato coraggio, davvero bastano venti secondi di imbarazzante coraggio e posso assicurarti che il risultato può essere meraviglioso!
VOI AVETE VISTO IL FILM?

domenica 23 settembre 2018

RECENSIONE DELLA SERIE "GUERRA E PACE" (2016) + ANTEPRIMA DELLA SECONDA STAGIONE DI "VICTORIA" IN ONDA STASERA


Questa settimana per il Termopolio ho recensito la serie tv prodotta dalla BBC "War & Peace", ecco il link ➡ https://www.iltermopolio.com/cinema/recensione-di-war-peace-guerra-e-pace
Intanto ecco altre mie considerazioni personali sulla serie 😊:
1) Ringrazio Canale 5 di aver accorciato le scene di guerra ed eliminato alcuni particolari cruenti, altrimenti avrei cambiato canale 😂  (in chiaro la serie è stata trasmessa in due puntate da 120 minuti e in una puntata finale da 90 minuti).
2) Lode speciale al cast di "War & Peace"
sono tutti bravissimi, Lily James è perfetta per interpretare delle eroine romantiche come Natasha Rostova, James Norton ha conferito al suo Andrej la giusta dose di drammaticità e di romanticismo (però per i miei gusti è troppo ombroso). Ma la vera scoperta della serie é stato il conte Pierre Bezuchov, interpretato da un bravissimo Paul Dano, non conoscevo questo attore! È vero Pierre perdona tutti (è anche un po' tonto all'inizio!) é goffo e si trova fuori luogo nell'alta società russa (é figlio illegittimo di un conte) ma nonostante il suo patrimonio, é il personaggio più riflessivo della serie, capisce il valore e l’essenza delle cose, sacrifica il suo amore per l’amicizia ma alla fine verrà ripagato di tutto!
In questa scena mi ha ricordato Harry Potter!
3) A livello di storia ho preferito quella di "Poldark" e quella basata sulla storia vera della regina "Victoria" però ho adorato le ambientazioni, le musiche russe e i costumi d'epoca!
4) A proposito di "Victoria" a partire da stasera su Canale 5 alle 21:25 andrà in onda la seconda stagione nonostante fosse stata annunciata per dicembre!😍.
La storia riparte a un mese di distanza dal finale di stagione andato in onda nel gennaio 2018, dopo la nascita della prima figlia di Victoria. Inoltre ci saranno nuovi personaggi e tornerà anche Lord Melbourne! Qui trovate la recensione della prima stagione di "Victoria"!😍➡ http://gattaracinefila.blogspot.com/2018/01/recensione-della-serie-tv-victoria.html
VOI AVETE VISTO WAR & PEACE E VICTORIA 2

giovedì 20 settembre 2018

RECENSIONE DI "SUICIDE SQUAD"

Avevo alte aspettative per "Suicide Squad" (la locandina è stupenda!😍)
invece i protagonisti non sono poi così "perfidi", Jared Leto in versione Joker non è il protagonista, sarà pure inquietante e spaventoso
ma non si può ridurlo a comparsa (molte sue scene sono state tagliate nel montaggio finale del film) e la trama è piuttosto semplice: in seguito alla morte di Superman, l'agente governativa Amanda Waller (Viola davis) decide di unire sotto il comando del colonnello Rick Flag la Suicide Squad, una squadra composta da pericolosi supercriminali imprigionati da anni in un carcere isolato, per una missione segreta suicida! Il film, però, non mi ha del tutto deluso grazie ai personaggi molto spassosi. Su tutti Harley Quinn (Margot Robbie) che sembra svampita come Jessica Rabbit ma in realtà è furbissima. Sì è anche un po' svitata (quando era una psichiatra è stata sedotta dal Joker che doveva curare) ed è diventata pazza come lui.
I due hanno un rapporto malato, di manipolazione e sottomissione (niente frustini e corde in stile "Cinquanta sfumature di grigio" ma Joker è capace di indurre Harley a gettarsi all'interno di una cisterna piena di acido!). Anche Deadshot (interpretato da Will Smith) è simpatico e adora sua figlia anche se è un cecchino infallibile ed uno spietato assassino.
Poi ci sono due personaggi un po' inutili come Capitan Boomerang (Jai Courtney) un ladro, indovinate un po', assassino che utilizza dei pericolosi boomerang affilati come lame e Killer Croc (Adewale Akinnuoye-Agbaje) un feroce supercriminale che assomiglia ad un coccodrillo (ma a me ricorda le tartarughe Ninja). Chiudono la squadra El Diablo (Jay Hernandez) piromane che prende fuoco (come la torcia umana dei Fantastici 4) e che ha soppresso il suo potere perchè è responsabile dell'uccisione della sua famiglia, Katana (Karen Fukuhara), assassina e spadaccina spietata come Beatrix Kiddo di Kill Bill se non fosse che dialoga con lo spirito del suo defunto marito attraverso la spada e il mercenario Slipknot (Adam Beach). C'è anche  June Moone alias Incantatrice (Cara Delevingne) un personaggio che sembra uscito da un film horror (nel senso che è un'archeologa posseduta).
Un antico spirito maligno infatti l'ha trasformata in una malvagia strega ed uccide con il fratello chiunque osi intralciare il suo cammino, è lei la vera "cattivona" del film! Ma più che un film di "cattivi" è un film di personaggi problematici! 😁
Suicide Squad é tratto dai fumetti della DC Comics ma non sembra, non é lento, riflessivo, serio come "Batman Vs Superman", assomiglia ai "Guardiani della Galassia" per la sua follia, per il suo senso dell'umorismo, per le scatenate scene d'azione, per la colonna sonora da urlo. Un film di puro intrattenimento e perfetto per una serata di svago. VOTO 6,5

martedì 18 settembre 2018

PAGELLINA DEI LOOK SFOGGIATI ALLA 75ESIMA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA

Quest'anno mi hanno conquistato diversi look indossati dalle star alla 75esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia!💖 Eccone alcuni:
W LE PIUME
Le star che calcano i red carpet secondo me devono indossare abiti sfarzosi e particolari quindi promuovo con un bel 8 l'esagerato abito totalmente ricoperto di piume di Valentino Haute Couture, indossato da Lady Gaga al Lido in veste di attrice protagonista per il film "A star is born" di e con Bradley Cooper (vedi foto)
Anche Cate Blanchett ha indossato delle "piume" per il red carpet del film con Lady Gaga: un elegantissimo abito Black con scollatura a cuore con cappa di piume. ⤵
Splendida. VOTO 9
LE SIGNORE IN ROSSO
Per presentare il film horror "Suspiria" di Luca Guadagnino remake dell'omonimo film di Dario Argento, la protagonista Dakota Johnson ha indossato un raffinato abito red firmato Dior e disegnato da Maria Grazia Chiuri mentre Tilda Swinton (che interpreta nel film Madame Blanc, la direttrice della compagnia di ballo) ha indossato un accollato abito di Haider Ackerman. ⤵
Secondo me l'abito di Tilda non è adatto per un red carpet. Dakota, invece, è promossa!
DAKOTA VOTO 7
TILDA VOTO 5
UNA TOP MODEL VERAMENTE AL TOP 🔝
Bellissima Sara Sampaio in Giorgio Armani Privè (vedi foto)
Se l'abito fosse stato rosso avrei dato 10, comunque VOTO 9
QUANDO LA SEMPLICITÀ NON PREMIA
Per il Photocall sempre del film "Suspiria", Dakota Johnson ha indossato un abito con bustino firmato Dior, ⤵
i ricami però mi ricordano quelli di una tenda. VOTO 6
Emma Stone al Lido per il film d'epoca "La Favorita", con Rachel Weisz ha indossato un abito/camicia da notte con trasparenze e ricami firmato Louis Vuitton. ⬇
Preferisco Emma Stone quando indossa look più grintosi. VOTO 6
QUANDO L'OPERA SFILA SUL RED CARPET
Cosa ci fa Elio avvolto in un mantello rosso con sotto il frac e in testa un cappello a cilindro? E soprattutto cosa ci fa insieme a Bianca Balti al Festival di Venezia?
Sono a Venezia in veste di ambasciatori di OVS Arts of Italy, una capsule Collection che s'ispira alle opere liriche. Ecco quindi Bianca Balti con una camicia e con una stupenda gonna rossa a balze, look ispirato alla Traviata di Giuseppe Verde. Forse un look troppo casual per Venezia, comunque merita un 7,5!
UN TRIPUDIO DI PAILLETTES:
Per la prima volta alla mostra del cinema di Venezia è arrivata Elisa Isoardi, compagna del vicepremier Matteo Salvini e ora futura conduttrice del programma La prova del cuoco, che ha calcato il tappeto rosso da first lady con un look sbrilluccicoso, un abito lungo color petrolio, decorato con applicazioni di paillettes su un velo trasparente e con uno spacco vertiginoso. ⬇
Non male, voto 6,5
Al Lido è arrivata anche Natalie Portman per la sua interpretazione di una Diva della musica rock in "Vox Lux" di Brady Corbet.
Per il red carpet ha indossato un abito dorato di Gucci, peccato per quelle spalline imbottite anni 80! VOTO 7
LE PINK LADY
Per il red carpet di "First Man", film basato sulla vita dell'astronauta Neil Armstrong di Damien Chazelle, Claire Foy si è presentata vestita di rosa (l'abito é firmato Valentino) con una stola rossa che copre interamente la parte superiore dell'abito. ⤵
Io preferivo la stola indossata intorno alla spalle. VOTO 6
Sempre per il red carpet di "First Man", la giurata Naomi Watts ha indossato un abito bustier in organza di colore rosa firmato Giorgio Armani Privè. Lineare ma chic.
VOTO 7
VOI CHI PREFERITE?

sabato 15 settembre 2018

PIERCE BROSNAN EROE NEI FILM D'AZIONE O PROTAGONISTA DI FILM ROMANTICI?

Recentemente ho visto due film molto diversi con protagonista Pierce Brosnan, iniziamo con:
IL FIDANZATO DI MIA SORELLA (2014)
Richard Haig (Pierce Brosnan) ha seguito le orme e i cattivi insegnamenti del padre (Malcolm McDowell) diventando, come lui, professore di letteratura a Cambridge ma anche un incallito playboy. Infatti da qualche mese ha una relazione con una delle sue studentesse, Kate (Jessica Alba). Una sera la ragazza organizza una cena per presentare Richard a suo padre. Prima dell'arrivo di Kate, Richard si imbatte casualmente in Olivia (Salma Hayek), che scoprirà essere la sorella maggiore di Kate. E per non farci mancare nulla Kate confessa all'uomo di essere incinta. Inizia così con un intreccio degno di una soap il film "Il fidanzato di mia sorella".
Poi Richard si trasferisce a Los Angeles con Kate nella villa con piscina regalo del padre di lei, fino al momento in cui la giovane si accorge che Richard è troppo stagionato per lei (va bene la differenza di età di quasi trent'anni ma secondo voi Pierce Brosnan è da buttare via??) e si innamora di un coetaneo. E qui si sfascia la vita di Richard e il film prende una virata decisamente troppo leggera! Agli studenti della nuova classe di Richard non gliene frega nulla delle sue lezioni sui poeti romantici e Richard dopo una festa con i suoi colleghi viene beccato alla guida in stato di ebrezza e arrestato. Così è costretto a fare delle riunioni con gli alcolisti anonimi, gli viene ritirata la patente e ha problemi con la green card, intanto arriva Olivia, mollata dal fidanzato, per badare al nipote dato che Kate deve partire per un viaggio di lavoro. Presto Richard scoprirà che Olivia è la sua donna ideale e l'unica capace di fargli rivalutare la sua scombinata vita. "Il fidanzato di mia sorella" è un film che alterna tanti momenti divertenti (a volte con gang troppo esagerate!) e qualche momento commovente, ma si salva soprattutto grazie all'alchimia tra Pierce Brosnan e Salma Hayek (che avevano già lavorato assieme in After the Sunset).
VOTO 6
NOVEMBER MAN (2014)
In questo film di spionaggio ispirato al romanzo "There Are No Spies" di Bill Granger, settimo libro della serie "November Man", pubblicato nel 1987, Pierce Brosnan torna ad indossare i panni di un eroe d'azione come aveva fatto nel 1995 interpretando il celebre agente 007 in "007 GoldenEye" (in totale ha girato quattro film come agente segreto di sua Maestà, fino al 2002 con "007 La morte può attendere").
Ecco la trama: Brosnan è un ex agente della Cia richiamato in servizio per una missione che lo coinvolge personalmente, ma si ritroverà invischiato in una cospirazione internazionale tra Americani, Russi, Cia e dovrà proteggere la testimone Alice Fournier (Olga Kurylenko), dal passato misterioso e salvarsi la pelle perchè un suo ex amico ed ex allievo lo vuole morto. Così per difendersi non esita a ricorrere alla violenza (io mi aspettavo la classica spy in stile 007 appunto, invece il film è consigliato a un pubblico adulto per la presenza di scene sanguinose e di accoltellamenti vari!). Il film non brilla per originalità, ma è sorretto dalla trama molto intricata e ricca di colpi di scena (io all'inizio non avevo capito nulla 😂 ma per fortuna alla fine viene spiegato tutto!) e sulle scene d'azione ricche di inseguimenti, depistaggi, sparatorie. VOTO 6 +
Detto ciò preferisco Pierce Brosnan quando impugna la pistola nei film d'azione!😊
AVETE VISTO QUESTI FILM?

lunedì 10 settembre 2018

SIETE ADDICTED DI FILM E LIBRI? ALLORA NON PERDETEVI L'INTERVISTA A MICHELE ALIAS Mr INK di https://diariodiunadipendenza.blogspot.com CON CIRO 🐱

Ad agosto la rubrica "Una zampa sul cuore" è andata in ferie ma oggi riparte alla grande con un blogger molto conosciuto e apprezzato nella blogosfera: Michele alias Mr Ink di https://diariodiunadipendenza.blogspot.com, blog basato su recensioni di film, serie tv e libri (tutti i cinefili e gli amanti dei libri devono seguirlo, le sue recensioni sono ben scritte e dettagliate!). E oltre al suo blog, vi presento anche Ciro, il suo bellissimo europeo tigrato!
Conosciamoli meglio!
PRESENTATI AGLI AMICI DELLA BLOGOSFERA MICHELE!
Ciao e grazie per l'ospitalità! Sono Michele, nome d'arte Mr Ink: ho ventiquattro anni e gestisco il blog ormai da sei anni.
Studente di Lettere a meno quattro esami dalla laurea magistrale, mi sono spostato qui e lì durante l'infanzia, come succede obbligatoriamente ai figli dei militari. Se ho imparato a stare fermo in un posto, adesso, lo devo anche a Blogger, che mi ha insegnato la pazienza; soprattutto, a un gatto pigrissimo che di spostarsi proprio non ha voglia senza tormentarci durante i viaggi in macchina.
PRESENTACI IL TUO BLOG: COM'È NATA LA TUA PASSIONE PER IL CINEMA E LA LETTERATURA?
Il mio blog https://diariodiunadipendenza.blogspot.com, come dicevo prima, è nato nel gennaio del 2012. E il merito, in parte, spetta al padre militare di cui sempre prima dicevo. A lui, infatti, devo la passione per il cinema (in particolare per gli horror anni Settanta), mentre la lettura mi accompagna dalla prima elementare in poi quasi per bisogno naturale. Diario di una dipendenza è nato per condividere, per mettermi alla prova e aprirmi, per vincere una timidezza cronica che mi ha reso prima un bambino taciturno, poi un adolescente troppo ripiegato su stesso. Preferisco ricordarmi, insomma, dal blog in poi. Con me, ormai, nella buona e nella cattiva sorte: anche a singhiozzo, sì, in periodo di esami, ma presentissimo ugualmente.
AMI ANCHE GLI ANIMALI E HAI UN GATTO DI NOME CIRO, COME VI SIETE "CONOSCIUTI"?
Ti dirò, è stato Ciro a trovare noi. A imporsi immediatamente, facendoci tutti affezionare.
L'ha portato a casa mio fratello, animalista generoso e battagliero, durante una sera di pioggia. Era il novembre di quattro anni fa. Meno convinto di lui a tenerlo, dopo la morte del mio cane, Gerry, mi ero ripromesso basta animali domestici, basta soffrire, ho ceduto infine mosso dalla tenerezza verso un tigrato europeo fotogenico, diffidente, adorabile.
ORA UNA DOMANDA DIFFICILE: QUALI FILM E SERIE TV CONSIGLIERESTI DI VEDERE ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA?
Rispondo con i miei must: "Mouling Rouge, Big Fish, Nuovo cinema paradiso"
e la serie tv Breaking Bad.
OTTIME SCELTE, SONO BELLISSIMI FILM! E I TUOI LIBRI PREFERITI QUALI SONO?
Grandi speranze, La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo, 22/11/63.
SEGUITE MICHELE ANCHE SU FACEBOOK E INSTAGRAM:
https://m.facebook.com/ragazzochelegge/
https://www.instagram.com/ragazzochelegge/

venerdì 7 settembre 2018

RECENSIONE 4 AMICHE E UN PAIO DI JEANS 👖

Prendete due attrici sconosciute (nel 2004 Blake Lively non era ancora la modaiola Serena di "Gossip Girl" e America Ferrera non era ancora "Ugly Betty"), aggiungete al duo due attrici note ai giovanissimi (Alexis Bledel per il ruolo di Rory in "Una mamma per amica" e Amber Tamblyn per "Joan of Arcadia") ed il risultato è il cast del film "4 amiche e un paio di jeans",
tratto dalla serie di romanzi di Anne Brashares. Dal titolo mi aspettavo una commedia estiva adolescenziale semplice e leggera, tutta "sole, cuore e amore" anche per via di quei jeans "magici" che le ragazze si scambieranno per tutta l'estate e che le faranno sentire vicine anche se lontane. Invece è una commedia drammatica che affronta temi seri e destinata non solo ad un pubblico di quindicenni. Ecco la trama: Bridget (Blake Lively), Tibby (Amber Tamblyn), Lena (Alexis Bledel) e Carmen (America Ferrera) sono quattro amiche unitissime che trascorreranno per la prima volta della loro vita l'estate separate: Lena andrà in Grecia dai nonni paterni, Bridget invece ad un campo estivo di calcio in Messico, Carmen che ha i genitori divorziati raggiungerà il padre che si è trasferito e Tibby rimarrà in città a lavorare. Durante una sessione di shopping, le ragazze provano tutte lo stesso paio di pantaloni e scoprono che magicamente dona a tutte, anche se hanno un fisico molto diverso l'una dall'altra (Carmen è formosa, Bridget è molto alta).
Così si convincono che i jeans siano pantaloni magici e decidono di dividerseli per l'estate per mezzo posta. Se oggi per tenersi in contatto usiamo i cellulari e i social, nel film saranno i pantaloni a fare da filo conduttore alla ragazze e anche uno scambio di lettere. Durante i tre mesi estivi le loro vite cambieranno per sempre: Tibby che sogna di poter diventare una regista e vuole girare un documentario, troverà un aiutante molto particolare, una vivace bambina che però nasconde un segreto. Lena la più timida del gruppo e dal grande talento artistico, in Grecia conoscerà Kostos, un ragazzo con il quale vivrà un amore contrastato stile "Giulietta e Romeo", Carmen, invece, scoprirà che suo padre si è già fatto una vita e ora sta per sposarsi, mentre Bridget la più estroversa del gruppo che nasconde il trauma per la perdita della madre, s'invaghirà del suo allenatore di calcio implicandosi in una relazione "pericolosa". Alla fine le ragazze impareranno ad accettarsi, ad apprezzare i loro difetti, ad esprimere i propri sentimenti, a perdonare, a superare i propri traumi.
L'unico difetto? Come capita nei film tratti dai libri, alcuni passaggi non sono spiegati minuziosamente, comunque é un film che vi consiglio assolutamente di guardare, VOTO 7!
VOI AVETE VISTO IL FILM O LETTO I LIBRI?

martedì 4 settembre 2018

È ARRIVATO IL BOOK TRAILER "EMPHATY"!

Oggi vi presento il comunicato stampa relativo all'uscita di Empathy! book trailer musicale (un brano inedito con scene meravigliose).
L'estate 2018 è destinata a non avere mai fine. L'editore La Nave dei Sogni lancerà infatti a ottobre "Empatia", un romanzo noir che travalica l'editoria e diventa un grande progetto che coinvolge in primis gli Hot Play gruppo di musica elettronica e poi due istituzioni del divertimento in Italia: m2o, la radio allo stato puro, e il Samsara Beach, la spiaggia dei beach party più esclusivi e di tendenza. Ma come se non bastasse, a precedere il noir di Pietro Favorito c'è adesso "Empathy", un book trailer che è a tutti gli effetti un vero e proprio video musicale https://youtu.be/WB4eQmm1LrA. E questa idea di abbinare all'uscita e alla promozione di un romanzo una clip curata in ogni dettaglio, rappresenta qualcosa di completamente nuovo nel panorama dell'editoria mondiale. Lo stesso autore, da dj e scrittore, spiega: "Se trascorri oltre 20 anni tra discoteche, villaggi turistici e la segretezza di una camera da letto a scrivere, basta solo combinare passioni e ingredienti per far nascere un'idea assolutamente innovativa".
Il book trailer musicale, "Empathy", diretto da Mauro Fiorin per l'editing di MB Multimedia, ruota intorno alla figura del protagonista del romanzo, un giovane dj che lavora al Samsara Beach prima di diventare speaker della radio nazionale m2o. Appartengono a Gallipoli e a Roma, dunque, i luoghi, i volti e l'energia che animano le immagini del video, la cui atmosfera tipicamente estiva e vacanziera è però contaminata da una minaccia velata e quasi impalpabile, che allude e rimanda a emozioni e suggestioni che poi troveranno spiegazione nelle pagine stampate. L'estate del book trailer musicale "Empathy" e' infatti l'estate in cui nel libro avviene l'incontro tra il protagonista del romanzo e la donna della sua vita, e che il lettore vive attraverso l'espediente narrativo del flashback. Qui, anche se non detto esplicitamente, si presagisce subito che qualcosa di terribile potrebbe esser accaduta alla ragazza, sensazione che finito il flashback trova sempre più conferma e prepara il lettore al tema di fondo del romanzo, la lotta alla violenza sulle donne. La storia di una vita spezzata, spenta assurdamente e prematuramente per colpa di passioni nate in una mente malata, è infatti la storia vera e tragica di troppe donne reali, in carne e ossa, in Italia e nel mondo. La frase conclusiva del trailer musicale "nemmeno la gioia di tutta l'umanità può cancellare il dolore di un grande amore rubato" racchiude e sintetizza il messaggio del romanzo, e fornisce al tempo stesso la chiave di lettura per il forte contrasto tra i colori dell'estate, la gioia e la voglia di divertimento della folla in vacanza, e lo stato d'animo del protagonista, che e' da un lato scuro in volto e turbato, e dall'altro estatico per le attenzioni date e ricevute da un'avvenente fanciulla, la brava Alice Natale. Ironia della sorte, non saremmo qui a parlarvi del progetto "Empathy" se non fosse per un altro incontro fondamentale di questa straordinaria estate 2018, quello tutto reale tra l'autore Pietro Favorito e Klaus Docupil, noto dj e producer veneziano, già autore di numerosi brani dalle sonorità ricercate e d'avanguardia. Sono loro e le loro passioni affini e complementari i corpi e le menti degli Hot Play, gruppo di musica elettronica che ha curato testo e musica di un brano elettro pop energetico e travolgente, magistralmente cantato da Luca Brighi. La riuscita del book trailer deve infine molto anche al Samsara Beach, punto di riferimento e fenomeno inarrestabile, che anche grazie alla splendida e suggestiva cornice del Salento e alla direzione di David Cicchella, Rocco Greco e Giovanni Scigliuzzo ha saputo rivoluzionare il concetto di Beach Party in Italia; e m2o, la radio nazionale che incentra la sua programmazione su musica pop-elettronica con contenuti e conduzioni di stili diversi, e che sotto la sagace guida di Fabrizio Tamburini dà ampio spazio a eventi, serate, contatto con gli ascoltatori e a una massiccia presenza sui social network, diventando così un mondo unico da vivere a 360° e incontrando il gusto di un pubblico eterogeneo di giovani e adulti, in grado di coglierne appieno lo straordinario impulso vitale.
In attesa dunque di leggere a ottobre l'ultimo lavoro di Pietro Favorito, re del noir nostrano, lasciamoci travolgere dalle note e le immagini di "Empathy", che si candida a diventare il tormentone musicale (e culturale) nelle radio e discoteche italiane.

domenica 2 settembre 2018

DUE KOLOSSAL D'EPOCA E QUATTRO SERIE TRATTE DAI ROMANZI DA NON PERDERE NELL'AUTUNNO 2018

Oggi ho pubblicato sul Termopolio (la rivista online con cui collaboro) un post con 6 serie tv in anteprima assoluta (che verranno trasmesse sulla Rai, su Sky e su Netflix) da non perdere quest'autunno https://www.iltermopolio.com/cinema/sei-serie-tv-da-non-perdere-nellautunno-2018. Io non avendo Sky e Netflix le guarderò quando le trasmetteranno in chiaro, intanto non mi perderò sicuramente:
1) L'AMICA GENIALE
Tratto dalla serie di romanzi ambientati a Napoli di Elena Ferrante che raccontano la storia di un’amicizia lunga 60 anni tra Lila e Lenù. L'unico dilemma? I personaggi parlano in napoletano stretto, per fortuna ci saranno i sottotitoli, anche se spero di non dover leggere sempre le battute! La serie è attesa per novembre.
2) MEDICI 2
L'anno scorso, proprio in questo periodo vi avevo raccontato l'odissea 😂 per partecipare ai provini come comparsa nella fiction "I Medici 2" ➡ http://gattaracinefila.blogspot.com/2017/09/la-mia-avventura-ai-casting-per-il.html
quindi non mi perderò assolutamente in ottobre questa seconda stagione che ha come protagonista Lorenzo dei Medici (interpretato da Daniel Sharman) ed ambientata in parte nella mia città, Mantova.
3) VICTORIA 2
Dopo la bellissima prima stagione ispirata alla vita della Regina Vittoria (interpretata da Jenna Coleman), in dicembre parte la seconda stagione ambientata nel 1840 con la nascita della prima figlia di Victoria.
4) ROCCO SCHIAVONE 2
Ho apprezzato molto la prima stagione della serie di Rai 2 nata dai best seller di Antonio Manzini e che ha come protagonista Rocco Schiavone, un poliziotto molto "scorretto" che fuma spinelli, sigarette, è burbero, cinico ma ha un grande talento investigativo. Quindi sono curiosa di vedere le nuove puntate a metà ottobre!
5) L'ISPETTORE COLIANDRO 2
Da un poliziotto più scorretto all'altro: Coliandro è imbranato, involontariamente comico e onesto ma anche sessista, razzista e si caccia sempre nei guai. Non vedo l'ora di vedere questi nuovi episodi a novembre.
6) I BASTARDI DI DI PIZZOFALCONE 2
A ottobre torna la squadra di polizia napoletana nata dalla penna dello scrittore Maurizio De Giovanni, formata da i cosiddetti "bastardi" (rimpiazzi di polizia) guidati dal capitano Lojacano (Alessandro Gassman) e con a capo il pubblico ministero Piras (Carolina Crescentini).
VOI GUARDATE QUESTE SERIE?