martedì 13 novembre 2018

È IN PRE-ORDINE SU BOOKABOOK IL ROMANZO "MALANOTTE" DI MICHELE DEL VECCHIO ALIAS MR. INK

Titolo: Malanotte. Lettera aperta a una cara catastrofe
Autore: Michele Del Vecchio
Pre-ordine: 12 novembre 2018
SE APRITE QUESTO LINK TROVERETE LA PAGINA CON LA DESCRIZIONE DI MALANOTTE + 20 PAGINE DEL ROMANZO IN ANTEPRIMA E POTRETE PREORDINARE IL LIBRO  ⬇
https://bookabook.it/libri/malanotte-lettera-aperta-cara-catastrofe/
Pag.: 280
Costo: 16.00 € cartaceo- 5.99 € ebook

Il libro di Mr. Ink cioè Michele Del Vecchio blogger di http://diariodiunadipendenza.blogspot.com/ è pre-ordine sul sito bookabook!
Di cosa sto parlando? Di Malanotte. Lettera aperta a una cara catastrofe
un titolo particolare e già di per sè intrigante, un romanzo che narra una storia fantasy\dark venata di romanticismo con protagonisti Milo un sedicenne "anomalo" diverso dai suoi coetanei che vive in una città simile alla cupa Eureka e la nuova bella e misteriosa arrivata di nome Iris.
Ecco la descrizione del romanzo:
Cronometro alla mano per lavarsi i denti, i lacci delle Converse a far pendant con gli stati d'animo e corde del bucato su cui sventolano i capolavori di Beethoven. Milo Jenkins, sedici anni, è un virtuoso del pianoforte, ha mille nevrosi e il fantasma di un pesce farfalla per migliore amico. I suoi lunghi silenzi e un candore senza età hanno reso sicura la diagnosi: è affetto da una forma di autismo ad alto funzionamento. Un ragazzo speciale, lo definirebbe qualcuno. Se vivi in una città che somiglia alla cupa Eureka, però, non ci sono parole gentili per un orfano di madre con gli occhiali a fondo di bottiglia, la schiena ricurva sotto il peso dei libri e gli incisivi a zappa. La svolta tanto sperata ha la gonna troppo corta e le occhiaie viola di Iris, forestiera bella come un film di Tim Burton. Sulla tela della loro adolescenza, uno schizzo rosso sangue. Sotto una coltre di foglie secche, cadaveri innocenti. Corre, Milo. Ma verso Iris o lontano da lei? Un diario ritrovato, un'eredità improrogabile, due storie parallele che si incontrano seguendo il filo conduttore della musica. Truce e dolce, Malanotte. Lettera aperta a una cara catastrofe è una fiaba splatter dove i baci hanno un retrogusto segreto e tra sogno e delirio, amore e morte, non c'è grado di separazione.
Il protagonista solitario mi ricorda i personaggi eccentrici di Tim Burton. Vi ho incuriosito?
Vi devo anche assolutamente parlare dell'autore, anche se è conosciutissimo nel web. Lui è Michele Del Vecchio, ha un talento innato per la scrittura (le sue recensioni cinematografiche e letterarie coinvolgono il lettore ed invogliano a vedere quei film o a leggere quei libri) e l'ho anche intervistato qualche mese fa per la rubrica "Una zampa sul cuore" insieme al suo gatto Ciro.
Ecco la sua biografia ufficiale:
Michele Del Vecchio (Palermo, 1994) nasce su un'isola, passa le estati della sua infanzia all'ombra del Vesuvio e a otto anni si trasferisce nella regione che, stando a torto alla pagina Facebook, non esiste. Vive tra Termoli e Pescara con quel che resta della sua famiglia e l'irresistibile Ciro, un tigrato europeo che odia tutti e in cui spera fermamente di reincarnarsi in un’altra vita. Fondatore nel 2012 del blog Diario di una dipendenza e plurifinalista ai Macchianera Internet Awards nella categoria Miglior sito letterario, sta lavorando a una tesi magistrale in Letteratura teatrale italiana.
Ora torniamo alla prevendita: il libro sarà disponibile per cento giorni in preordine sulla piattaforma bookabook dove potrete acquistare il libro o in formato cartaceo o e-book. Se si raggiungeranno le 250 richieste, il libro sarà pubblicato e distribuito nelle librerie, al contrario i diritti del romanzo torneranno a Michele, il denaro delle prevendite sarà restituito e oltre le 60 copie vendute, pur non essendoci chance di pubblicazione, l'editore si impegnerà comunque a far ricevere le copie ai lettori. Un sistema geniale secondo me! Io corro sul sito di Bookabook, voi leggete l'anteprima e se il libro vi conquisterà ordinate la prevendita!

domenica 11 novembre 2018

RECENSIONE DI "ONCE UPON A TIME 7"

Come definire in una parola la settima stagione di "Once Upon A Time"? Io la definirei Una Confusione Totale però devo confessarvi che ho guardato solo i primi 2 episodi, poi quello intitolato "Beauty" e gli ultimi episodi finali. Il resto della trama l'ho letta su Wikipedia! Non ho voluto guardarla tutta perché questa stagione è stata completamente stravolta e l'inizio assomigliava alla prima stagione!
SCAPPA DALLA SERIE!
Infatti c'è l'ennesimo sortilegio che sconvolge nuovamente tutti gli equilibri, niente magia e personaggi smemorati che non ricordano nulla della loro vita precedente. I protagonisti poi sono gli ex cattivi delle stagioni precedenti mentre Emma, Biancaneve, il Principe Azzurro e compagnia bella sono assenti: Regina ora si chiama Ronnie ed è una barista, Uncino che non è Killian Jones ma l'Uncino del Regno dei desideri (che senso ha tutto ciò??) è un agente di polizia e Tremotino è il partner corrotto di Uncino (sì proprio loro due che si sono odiati fino a qualche stagione precedente!).
Tra i personaggi nuovi ci sono Henry Mills che ora è adulto e scrittore del libro di fiabe "C'era una volta" che non crede alla veridicità delle sue storie ma grazie a sua figlia Lucy cambierà idea. Poi c'è la madre di Lucy, Jacinda, che in realtà è la Cenerentola della Foresta Magica (un regno diverso dalla Foresta Incantata: ma quanti regni ci sono nel mondo delle fiabe??)
Sabine cioé Tiana della Principessa e il Ranocchio, Victoria/Lady Tremaine, matrigna di Cenerentola che in realtà è Rapunzel (gli sceneggiatori hanno una bella fantasia!), la strega Gothel che ha lanciato la maledizione e ora vuole eliminare gli umani insieme alla congrega delle otto streghe e Alice (quella del paese delle meraviglie) figlia di Uncino e di Gothel (sì avete letto bene, comunque Uncino era stato ingannato perché in realtà Gothel aveva le sembianze di Rapunzel!!!). E per non farci mancare nulla nelle ultime due puntate dopo la sconfitta di Gothel appare il Tremotino del Regno creato dal Desiderio (ci mancava solo un Tremotino bis 😂) che vuole prendere il potere del Tremotino della Foresta Incantata e distruggere a tutti il lieto fine anche del Tremotino originale!!
Ora che vi ho accennato a grandi linee la trama molto caotica e i difetti della stagione, vi racconto cosa mi é piaciuto:
FINALMENTE c'é il “lieto fine” dei Rumbelle. Nell'episodio "Beauty" vediamo un Tremotino buono e puro di cuore come prima di diventare il Signore Oscuro che passa tutta la vita insieme alla sua Belle fino alla morte di lei ormai anziana.
Lui purtroppo è immortale e deve trovare un modo per disfarsi definitivamente del pugnale, ma si lasceranno con la promessa che lui riuscirà presto a raggiungerla (la scena è molto emozionante, anche perchè vengono rievocati in flash-back i momenti più importanti della loro storia d'amore). E alla fine i due si ricongiungeranno!💕
Anche Regina ha fatto un percorso di redenzione passando a tutti gli effetti dalla parte degli eroi, quindi sono contenta del suo lieto fine, però mi manca Robin Hood, la loro coppia era stupenda!
La versione alternativa di Uncino, invece, l'ho trovata un po' inutile (secondo me ne esiste solo uno e infatti vive con Emma a Storybrooke!). Infine mi ha fatto piacere ritrovare tutti i personaggi nel finale di stagione. Quando è finita la serie, con tutto questo caos, non mi sono resa quasi conto della conclusione definitiva di "Once Upon A Time" e mi sono commossa a scoppio ritardato! Comunque vi consiglio di guardare anche solo gli ultimi due episodi finali perché almeno i protagonisti hanno riacquistato la memoria e il cattivo è Tremotino (anche se di un altro mondo!).
VOTO 6

venerdì 9 novembre 2018

OGGI RISPONDO AD UN TAG SULLE SERIE TV

Oggi rispondo ad un Tag super interessante: tutto basato sul mondo delle serie Tv! Devo ringraziare il Salotto del Gatto Libraio che ha proposto questo Tag ➡ http://ilsalottodelgattolibraio.blogspot.com/2018/10/book-tag-in-rete-serie-tv.html e Pietro di http://pietrosabaworld.blogspot.com/2018/11/tag-serie-tv.html
Ho fatto un viaggio a ritroso nel tempo per rispondere a queste domande e ho scoperto che in questi anni ho guardato tantissime serie Tv! 😁
Iniziamo!
La serie TV che a memoria ricordi di aver visto per prima:
Sicuramente una delle prime è stata "Don Matteo" con il mitico Terence Hill, prete che s'impiccia sempre nelle indagini della polizia!
Poi a volte alla mattina guardavo le repliche di "Sabrina Vita da strega" con il gatto parlante Salem
e quando ero più grande, al pomeriggio, "Il Commissario Rex"!
E durante la mia infanzia sono stata una fan della "Melevisione", che non è una serie Tv ma è uno show ad episodi.
È grazie a quel programma che è nata la mia passione per le fiabe e per il fantasy.
3 serie che stai seguendo al momento:
Diverse fiction italiane, poi "NCIS" e ho appena finito "Once Upon A Time 7" (presto scriverò la recensione!)
I 2 personaggi maschili e femminili (con relativa serie) che hai più amato e quelli che hai più odiato:
ho amato e anche odiato Tremotino di "Once Upon A Time" perché é un personaggio controverso, un po' buono, un po' cattivo
e ho amato D'Artagnan in "The Musketeers".
Un altro personaggio maschile che ho odiato è Guy di Gisborne di "Robin Hood", serie della BBC.
Personaggi femminili amati:
Abby di "NCIS", è troppo simpatica
e Demelza di "Poldark"
Personaggi femminili odiati:
Cora di "Once Upon A Time"
Blair di "Gossip Girl"
La serie TV più romantica che hai visto: Quasi tutte quelle che ho visto ahahah!
Un personaggio di una serie TV che avresti voluto essere:
Sicuramente una principessa alternativa di "Once Upon A Time", oppure un'eroina romantica di qualche serie d'epoca, ma anche avere dei poteri come "Supergirl" non sarebbe male!
Le due serie famose che tu non guardi proprio:
"Il Trono di Spade" ma sto leggendo i romanzi e "American Horror Story" perchè mi fanno un po' impressione le serie horror!
Le 3 serie preferite di sempre:
"Downton Abbey",
"NCIS"
e "Once Upon A Time"
Gli uomini più belli delle tue serie tv preferite:
Ian Somerhalder di "The Vampire Diaries",
Matt Bomer di "White Collar",
Aidan Turner di "Poldark", ho gusti semplici, ahahah!
Come dove e quando preferisci guardare le tue serie:
quasi ogni sera guardo una puntata di una serie tv, soprattutto in televisione e sul divano!
Quale serie ormai finita vorresti che ricominciasse:
la serie poliziesca "Rosewood" perché é finita in modo incompleto!
 E ORA TOCCA A VOI, RISPONDETE ALLE DOMANDE ANCHE NEI COMMENTI, SE VOLETE!


lunedì 5 novembre 2018

SIETE PRONTI A VIAGGIARE CON SIMONA DI https://www.gattosandroviaggiatore-travelblog.com/ E IL SUO GATTO SANDRO?

Il titolo del suo blog è dedicato a Sandro il gatto nero di casa, ama viaggiare soprattutto in Oriente e i suoi report sono super dettagliati. Sto parlando di Simona di https://www.gattosandroviaggiatore-travelblog.com/ (sul suo blog non ci sono solo diari di viaggio, si parla anche di cucina locale, di come organizzare itinerari, è molto interessante!). Questo, invece, è Sandro! Iniziamo l'intervista!
PRESENTATI AGLI AMICI DELLA BLOGOSFERA SIMONA...
Ciao a tutti, mi chiamo Simona e vivo a Torino.
In casa siamo in tre, io, mio marito e il mio gatto Sandro. Forse qualcuno di voi sa già che mi piace viaggiare, ma ho anche altre passioni. Mi piace disegnare, anche se ho poco tempo da dedicare a matite e pennelli.
E poi mi piace il mio lavoro, sono cassiera e operatrice di un cinema.
Ho il difetto di essere un po' credulona, per certi versi ingenua, e mi capita di fidarmi troppo delle persone. Ho il pregio di essere generosa, sincera e comprensiva.

COM'È NATA L'IDEA DI APRIRE UN TRAVEL BLOG?
Sono ormai tanti anni che scrivo sul mio blog, all'epoca ce n'erano pochissimi e ho pensato che poteva essere utile condividere le mie esperienze. Stavo per partire per il mio primo viaggio in Giappone e ho cominciato da quello. Non sapevo nulla di blog, di visualizzazioni e pubblico. Piano piano ho visto crescere il blog, e sono cresciuta anch'io, ma credo di aver mantenuto lo stesso spirito, lo stesso entusiasmo.
TROVO MOLTO INTERESSANTE IL TUO BLOG SIMONA! ORA PARLIAMO DI VIAGGI: TRE LOCALITÀ CHE CONSIGLIERESTI DI VISITARE ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA?
Il viaggio è una cosa molto personale, ci sono tanti fattori da valutare, e prima di tutto ci sono i gusti personali. Ogni posto che ho visitato è influenzato dal mio stato d'animo in quel momento, quindi ci sono luoghi a cui sono particolarmente affezionata per motivi personali.
Le tre località che consiglierei sono perciò quelle che hanno un posto speciale nel mio cuore.
1) Hong Kong, perché è la città asiatica multiculturale più bella e affascinante

2) l'Egitto, perché il Mar Rosso é un gigantesco acquario,
Il Cairo è una città da vedere almeno una volta nella vita (anche solo per ridimensionare la nostra idea di "traffico"), il Nilo è stupendo e perché in Egitto ho visto per la prima volta il deserto.
3) Amsterdam, semplicemente perché è la mia città europea preferita!
AMSTERDAM DEVE ESSERE BELLISSIMA! QUAL'È IL POSTO CHE VORRESTI VISITARE MA NON HAI ANCORA VISTO?
Non sono mai stata a New York!
Il mio sogno nel cassetto però punta sempre a Oriente: Indonesia e Filippine sono sulla mia lista da un bel po'.
ANCH'IO VORREI VISITARE NEW YORK! PARLACI DELLA TUA PASSIONE PER L'ORIENTE E QUALE VIAGGIO IN ASIA TI È RIMASTO PIÙ IMPRESSO?
Sono appena stata a Taiwan, sto raccontando il viaggio sul blog, e ne sono rimasta entusiasta!
Quello che mi piace dell'Oriente, a parte i paesaggi stupendi e la particolare architettura delle città e dei templi, è la gente. Stare a contatto con persone che hanno una cultura così diversa dalla nostra mi insegna e mi arricchisce tanto. Mette in discussione convinzioni e pregiudizi, apre la mente e ti fa capire che nessuno è migliore di un altro. Siamo solo diversi. Il viaggio che mi è rimasto più impresso è stato il mio secondo in Cina, dove mi sono davvero immersa nelle abitudini e nella vita cinese, e inizialmente è stato uno shock culturale. Se ci penso ancora non ci credo che ho viaggiato per 14 ore in piedi in un treno pieno come un uovo, con gente umile ma orgogliosa. Ho preso la mia spocchia da viaggiatrice occidentale che pensa di avere solo diritti e l'ho chiusa in un cassetto che non apro più. Sono stata aiutata da persone che non avevano nessun interesse a farlo, mi sono fidata del mio istinto e mi sono calata talmente nella vita quotidiana cinese che ho fatto cose che mai mi sarei sognata prima.
E soprattutto credo di essere diventata una persona migliore.
ANCHE A ME INCURIOSISCE LA CULTURA ORIENTALE PROPRIO PERCHÉ È MOLTO DIVERSA DALLA NOSTRA! ORA CAMBIAMO ARGOMENTO, CI PRESENTI GATTO SANDRO, COME VI SIETE CONOSCIUTI?
Il mio cuoricino ❤
Sandro faceva parte di una cucciolata di quattro micetti. Uno piccolo e nero, una femmina nera, e un tao formato da due gattini arrotolati: uno tigrato, e uno nero (Sandro). Li avrei presi tutti e due dato che erano inseparabili, ma il tigrato era già stato scelto, e quindi ho preso la metà nera del tao. È sempre stato un piccolo teppista, si è arrampicato ovunque, non ho mai visto un gatto saltare così. Quando gli gira corre sui muri, e ho salvato non so quanti uccellini dalle sue grinfie feline. Gli amici lo chiamano la Furia Nera, per dire!
Abbiamo litigato tanto ma abbiamo sempre dormito insieme. Credo sia uno dei rari gatti che ama farsi tagliare le unghie, ma odia essere spazzolato. Mi fa ridere, tanto. Mi si appiccica addosso quando mi vede triste, si offende se lo prendo in giro, e a volte sembra un cagnolino perché è sempre stato un gatto da riporto e quando torno a casa mi corre incontro. Ha appena compiuto 17 anni, ed è diventato un vecchietto rompiballe ma tanto coccolone.
Non è più il delinquente di una volta, ma salta ancora come un ragazzino. Ci pensavo l'altro giorno, penso che sia l'amico migliore che potessi chiedere, e un po' anche il figlio che non ho avuto. Credo che le persone convinte che i gatti siano indipendenti e indifferenti cambierebbero idea se conoscessero Sandro. Proprio adesso mi sta miagolando in un orecchio, probabilmente gli da fastidio che stia parlando di lui. O forse ha solo fame, vado a vedere.
ALLORA BUONA CENA SANDRO!
SEGUITE SIMONA SUL BLOG ➡
https://www.gattosandroviaggiatore-travelblog.com/
E SUI SOCIAL:
https://m.facebook.com/gattosandroviaggiatore/
https://www.instagram.com/simo_ciccola/

sabato 3 novembre 2018

COMUNICATO STAMPA E TEASER POSTER DEL FILM FANTASY-HORROR DI ROBERTO D'ANTONA "THE LAST HEROES - GLI ULTIMI EROI"

La casa di produzione cinematografica  L/D Production Company il 31 ottobre, per Halloween, ha rilasciato a sorpresa il primo teaser poster ufficiale del nuovo film di Roberto D’Antona che verrà distribuito in una data ancora imprecisata del 2019.
Si tratta, evidentemente, di un piccolo assaggio della nuova pellicola, che, dopo la chiusura ufficiale del set dieci giorni fa, oggi si trova già in fase di post-produzione. Il poster mostra atmosfere cupe, per quello che, come già detto, sarà un film di genere fantasy-horror, anche se, conoscendo bene il regista Roberto D’Antona, il pubblico potrà sicuramente aspettarsi sorprese (ecco una prima immagine dal set).
Questa è la sinossi ufficiale del film: “Una potente forza oscura si è risvegliata: un profanatore di tombe appassionato di misteri, un venditore chiacchierone, una giornalista impertinente, un pigro nerd e la timida assistente di un misterioso bottegaio cieco e muto si ritrovano insieme nella tranquilla cittadina di Noara, dove vent’anni prima avevano condiviso un terribile segreto. Ai giochi si uniscono anche due invasati di palestra e un poliziotto scettico che da tempo era sulle tracce del colpevole di un’inspiegabile mattanza di animali. Insieme, scopriranno l’antica maledizione di Kaisha e si ritroveranno a fronteggiare i demoni del passato. Letteralmente.”
Prodotto dalla L/D Production Company, casa fondata dallo stesso D’Antona insieme alla sua socia Annamaria Lorusso, e da Stefano Pollastro e Paola Laneve rispettivamente Direttore della Fotografia e Make Up Artist del film, The Last Heroes – Gli Ultimi Eroi è il terzo film cinematografico di D’Antona, dopo The Wicked Gift e Fino all’Inferno , entrambi usciti nelle sale cinematografiche italiane nel 2018 e attualmente distribuiti in Dvd e BluRay da CG Entrertainment. Corposo il cast: insieme agli stessi D’Antona e Lorusso, co-protagonisti della pellicola, troviamo Francesco Emulo, Nicole Blatto, Erica Verzotti, Alex D’Antona, Fabrizio Narciso, Andrea Milan, Michael Segal, Carmelo Bacchetta, Mirko Giacchetti, e i giovanissimi Danilo Uncino, Sara Cominato, Massimo Cantori, Alice Bonzani e Luca Cagnetta.

mercoledì 31 ottobre 2018

LA FESTA DELLE LUMERE + LA RICETTA DEI TORTELLI DI ZUCCA MANTOVANI: BUON HALLOWEEN!

Malgrado la pioggia incessante, domenica sul Lungorio di Mantova si è svolta la Festa delle Lumere con protagonista la zucca, di ogni tipo di grandezza e colore, sia da mangiare che da intagliare.
La zucca è un alimento protagonista di Mantova (avete mai mangiato i tortelli mantovani alla zucca?). Ma ho scoperto che la zucca si può fare anche fritta, si può addirittura bere (la birra alla zucca) e si può mangiare in crema (gli stand erano pieni di tutte queste specialità!). E per chi non ama la zucca, si potevano anche gustare hamburger e panini al cotechino! Sapete perché viene chiamata Festa delle Lumere? Deriva dalla tradizione di intagliare la zucca ed inserire dentro un lumino, una tradizione nata a Mantova che richiama Halloween! Infatti il lumino dentro la zucca serviva a far luce a chi passava le notti in barca sui laghi, una sorta di lanterna per far luce nell'oscurità!
E ora vi propongo la RICETTA DEI TORTELLI DI ZUCCA MANTOVANI, un piatto perfetto per l'autunno e per Halloween!
INGREDIENTI PER IL RIPIENO:  (per più di 10 persone! Mia mamma li prepara per il periodo natalizio e in famiglia, essendo in tre + alcuni parenti, i tortelli durano fino a gennaio inoltrato!)
1 kilo e mezzo di zucca,
4 etti di amaretti,
4 etti di mostarda a fette (se vi piace, a me no!),
una noce moscata grattugiata,
una scorza di limone grattugiata,
sale quanto basta,
qualche manciata di pane grattugiato,
parmigiano quanto basta,

Cuocete la zucca a pezzetti in due dita d'acqua a fuoco lento altrimenti cuocetela in forno. Quando è cotta schiacciatela e aggiungete la mostarda, gli amaretti, il parmigiano, il pane grattugiato, il sale, la noce moscata sempre mescolando a fuoco lento per 20\25 minuti. Poi mettete il ripieno a riposare in frigo.
INGREDIENTI PER LA SFOGLIA:
1 etto di farina ogni uovo (3 o 4 uova)

Mettete tutti gli ingredienti della pasta nella zuppiera, mescolate e sbattete le uova. Impastate finché la pasta diventa liscia. Coprite la pasta e lasciatela riposare almeno un'ora. Stendete la sfoglia con la macchina apposita e tagliate dei rettangoli dove adagerete con un cucchiaio il ripieno di zucca. Quando avete cotto i tortelli serviteli con burro fuso e salvia o con pomodoro!

VI PIACCIONO I TORTELLI DI ZUCCA? SIETE ANDATI O ANDRETE A QUALCHE FESTA DI HALLOWEEN?

martedì 30 ottobre 2018

RECENSIONE MOLTO FAST DI "FAST & FURIOUS 8"

Ho visto "Fast & Furious 8" mesi fa e avevo scritto anche una recensione (per il Termopolio) ma non l'ho mai pubblicata sul blog perché il film mi ha un po' deluso. Dato che questa sera il film sarà trasmesso in prima visione assoluta su Canale 5 alle 21:25, vi presento una recensione veloce veloce di "Fast & Furious 8!
DIFETTIè esagerato. Amo i film Action ma qui hanno spinto troppo l'acceleratore e non solo quello dei tantissimi inseguimenti in auto. Hanno spinto l'acceleratore sulle scene assurde: ci sono auto che "piovono" dai grattacieli, auto che sfrecciano sul ghiaccio,
auto che prendono fuoco (con Toretto che riesce a vincere una gara guidando un'auto in fiamme contromano!!). In confronto le missioni impossibili di Tom Cruise sono possibili!
2) La trama è troppo esile: Dom (Vin Diesel) e Letty (Michelle Rodríguez), felicemente sposati, si godono la meritata luna di miele a Cuba, tra corse clandestine e propositi di allargare la famiglia. Finchè un giorno Dom vieni avvicinato da una misteriosa e seducente hacker (Charlize Theron). La donna lo ricatta e lo costringe a lavorare con lei per rubare un'arma magnetica così Dom dovrà lavorare contro la sua "famiglia" che invece vuole salvarlo.
3) Il film è troppo lungo e prevalgono soprattutto gli effetti speciali e le scene assurde.
PREGI
1) Il cast formato dai più celebri attori dei film Action come Vin Diesel, Kurt Russel Dwayne Johnson, Jason Statham. In mezzo a tutti questi uomini spiccano anche due donne: la perfida hacker interpretata da Charlize Theron, la grande Helen Mirren (la madre di Statham).
2) Le battute e i momenti comici, le battute di Dwayne Johnson e Jason Statham che deve salvare il figlio di Toretto che si trova sull'aereo della spietata Hacker e per proteggerlo dai rumori assordanti delle sparatorie gli infila un paio di cuffie (la scena più divertente del film!)
VOTO 5+