sabato 24 giugno 2017

LA STORIA VERA DI MARGARET KEANE E RECENSIONE "BIG EYES" DI TIM BURTON

Margaret Keane nasce nel 1927 nel Tennessee e coltiva fin da piccolissima la passione per la pittura, unico mezzo che possiede per superare le sue insicurezze che sono racchiuse nei suoi quadri in cui rappresenta caratteristici occhi grandi, posizionati in visi dolci e delicati di bambini, che esprimono timore e tristezza.
Agli inizi degli anni ’50, Margaret sposa un uomo dal quale scappa poco dopo. Un avvenimento poco consono per l'epoca in cui le donne dovevano sottostare alle regole rigide del matrimonio anche se infelice. Nel 1955 Margaret s'innamora di Walter Keane, un pittore di scarso successo. Sembra un matrimonio perfetto ma Keane Walter che in realtà vuole essere un artista, ma artista non è perché non sa dipingere n'è disegnare, sceglie di prendersi il merito dei quadri della moglie, spiegando che nella società maschilista degli anni 50 quei quadri avrebbero potuto ricevere il successo meritato solo se a dipingerli fosse stato un uomo. Per 10 anni Margaret vive nell’ombra del marito vendendo i quadri firmati Keane (il cognome del marito) e fingendo fossero stati creati da lui. I quadri "Big Eyes" diventano un successo iniziano ad essere create anche tante riproduzioni, tra cui cartoline di ogni forma e dimensione. Margaret e Walter diventano ricchi ma lui continua a sperperare sfruttando il talento di sua moglie. Finchè un giorno Margaret stufa di essere trattata come una macchina da fabbrica decide di ribellarsi, di dire la verità pubblicamente e fare causa a suo marito. Potete immaginare come sia finita: Margaret ha ottenuto finalmente la sua rivincita, firma tutti i suoi quadri ed è una delle pittrici contemporanee più amate e famose degli ultimi anni. E anche i suoi quadri risentono di questo cambiamento: raffigurano visi gioiosi e hanno colori vivaci.
Da questa storia vera Tim Burton, amante e collezionista dei quadri con gli occhioni, nonché amico della pittrice, ha tratto il film "Big Eyes" con una bravissima Amy Adams come protagonista e un ottimo Christoph Waltz anche se tende un po' a strafare nella recitazione soprattutto nella scena finale del processo dove sembra fuori di testa.
Un film poco burtoniano, anzi forse non sembra neanche di Burton, il regista si è nascosto nel film come il talento di Margareth era celato al mondo: non ci sono atmosfere gotiche e le musiche di Danny Elfman suo fidato collaboratore non sembrano composte da lui. Solo le ambientazioni negli anni 50 con i colori vividi e le casette colorate ricordano il film "Edward mani di forbice" e soprattutto la scena del  supermercato, dove Margaret vede occhioni ovunque, la sua arte si sa trasformando in merce. Comunque ho apprezzato questa storia che non conoscevo affatto, una storia che oggi sembra irreale invece è accaduta veramente perché negli anni Cinquanta e i Sessanta, l'arte femminile non era presa in seria considerazione, una sorta di fiaba con il lieto fine. Un film veramente piacevole, vi consiglio di guardarlo!😊 VOTO 7,5

mercoledì 21 giugno 2017

OGGI VI RACCONTO COME È STATO IL MIO ESAME DI MATURITÀ DUE ANNI FA: LE PROVE SCRITTE

Avete letto che tracce sono uscite per la prima prova all'esame di maturità? La poesia di Giorgio Caproni per l'analisi del testo (ditemi che non sono l'unica che non conosce Caproni); i decenni 50 e 60 del boom economico per il tema storico (e questo tema è fattibile), la robotica e futuro per il tema scientifico (non mi pronuncio perché le materie scientifiche non sono il mio forte); la natura tra minaccia e idillio in arte (ho fatto il Liceo Artistico, probabilmente io avrei scelto questo tema) e per il saggio storico politico, spazio a disastri e ricostruzione, tematiche che purtroppo molto attuali. VOI COSA AVRESTE SCELTO? Io ho fatto la maturità due anni fa e ce l'ho ancora stampata bene nella mia mente. La notte prima della prima prova è venuto un fortissimo temporale (sembra fantascienza una cosa del genere, ora ci sono 40 gradi!) e anche all'esame di terza media è venuto giù il diluvio (devo avere sopra la mia testa la nuvola di Fantozzi 😂). Quindi il mattino dopo si stava benissimo e ho affrontato il tema senza morire di caldo. Soffrivo un po' d'ansia quello era normale, ma non ero troppo agitata. La prova che mi preoccupava di più era l'orale non il tema (sono sempre stata più brava ad esprimermi su carta che con le parole). A proposito, ho scelto il tema sulle tecnologie, sull'uso del computer, del cellulare e su come la tecnologia sia entrata in modo prepotente nelle nostre vite. Insomma niente tema artistico anche se ho fatto il Liceo Artistico 😂 perché i quadri che dovevo analizzare non li conoscevo tutti. Il tema andò bene, poi mi ricordo la prova di disegno che durò più giorni (fare tavole di disegni è un procedimento lungo). Dovevo creare prima a mano libera poi a computer dei manifesti pubblicitari sulle opere di Alberto Burri. Dopo un attimo di smarrimento, avevamo studiato solo un'opera di Burri, ho realizzato i disegni. Della terza prova ricordo che sono uscite proprio le materie che ci avevano anticipato e le domande erano fattibili. Prossimamente vi racconto la mia prova orale.
VOI CHE RICORDI AVETE DELLA MATURITÀ? COME AVETE AFFRONTATO LE PROVE?

domenica 18 giugno 2017

"LA MUMMIA" 2017 E IL DARK UNIVERSE

L'8 giugno é uscito il film "La Mummia"
e la Universal ha creato il progetto Dark Universe che produrrà diverse rivisitazioni sui mostri dei film horror e della letteratura gotica. Il 14 febbraio 2019 arriverà la Moglie di Frankenstein di Bill Condon, regista di La Bella e la Bestia, con Johnny Depp nei panni dell’Uomo Invisibile e Javier Bardem in quelli del mostro di Frankenstein e poi tanti altri film. Qui ➡ http://www.iltermopolio.com/cinema/la-mummia-e-il-dark-universe trovate l'articolo che ho scritto per il Termopolio sulla storia cinematografica del personaggio La Mummia nei film con Brendan Fraser e gli altri film in cantiere del Dark Universe.

giovedì 15 giugno 2017

FACCIAMO IL PUNTO DELLA SITUAZIONE: FILM, LIBRI...

METEO
In questi giorni c'è un clima bollente, in casa mia ci sono 28 gradi ma io ne percepisco 40 e fuori casa non ne parliamo!😂 Solo il ventilatore dà un po' di sollievo.  Per fortuna ieri sera è venuto il temporale e oggi si può respirare! 
FILM
Ho visto finalmente il film "A spasso con Bob". Giuro che da domani in poi non parlerò più di questo gatto rosso protagonista di una storia meravigliosa che ormai vi ho sciorinato all'infinito 😂, però il film mi ha emozionato, mi ha fatto sorridere ed inoltre trasmette un bel messaggio:  a tutti è concessa una seconda occasione. Guardatelo se amate i gatti, le storie vere e i film sugli animali. Io mi sono innamorata di Bob, quel gatto é un attore nato!😍
LIBRO
Sto leggendo il libro "La ragazza del treno", un romanzo del 2015 scritto da Paula Hawkins, pubblicato in Italia da Piemme. Il thriller non è il mio genere preferito, ma non potevo lasciarmi scappare questo best seller che ha venduto 3 milioni di copie solo negli USA. E mi sta piacendo molto.
Conoscete la storia? Rachel Watson, 32 anni è una donna di Londra con seri problemi di alcolismo, causati dal fatto che non riesce ad accettare la fine del suo matrimonio. Durante i suoi quotidiani viaggi in treno, per sfuggire dalla solitudine, osserva la vita delle persone attraverso il finestrino. La sua attenzione si è focalizzata su una coppia, a cui ha dato i nomi fittizi di Jess e Jason, che idealizza come la "coppia perfetta". In realtà si chiamano Megan e Scott e la loro esistenza non è così perfetta come sembra. Un giorno Rachel vede dal finestrino Megan con un altro uomo e pochi giorni dopo la donna scompare nel nulla. Sicura di essere responsabile per qualche ragione della scomparsa di Megan, Rachel inizia ad indagare per conto suo, facendo salire a galla una verità sconvolgente. Presto scriverò qui la recensione del libro! Voi l'avete letto?
COME PROCEDE IL VOSTRO GIUGNO?🌺




venerdì 9 giugno 2017

RUBRICA "UNA ZAMPA SUL CUORE", INTERVISTA CON LA VAMPIRA ELEONORA DI http://www.babyredvamp.it/

"Sono la vampira Eleonora. Sono immortale. Più o meno. La luce del sole, il calore continuativo di un fuoco intenso...ecco, potrebbero annientarmi. O forse no."
 (citazione di Anne Rice)
No non avete sbagliato post, questo è l'inizio di una nuova intervista della rubrica una zampa sul cuore con la presentazione della vampira Eleonora. Non preoccupatevi non sto intervistando un succhiasangue ma una ragazza in carne ed ossa meglio nota come Babyredvamp http://www.babyredvamp.it/ (SEGUITELA!💖), la blogger più dark che io conosca e anche l'unica blogger che ha il potere di non invecchiare (la definizione di vampira le si addice alla perfezione) altrimenti non si spiega la sua pelle di porcellana da ragazzina. Ma conosciamola in maniera più consona.
PRESENTATI AGLI AMICI DELLA BLOGOSFERA CHE ANCORA NON TI CONOSCONO
Mi chiamo Eleonora, ho 39 anni e nella vita mi occupo di gestione del personale per le aziende.
Ho diversi interessi e conciliarli tutti, data anche la scarsità di tempo, diventa a volte difficile.
Oltre al makeup, la mia più grande passione e soddisfazione deriva dalla lettura. I miei generi preferiti, sono indubbiamente il fantasy, l'horror e i vecchi romanzi gotici. Quale che sia il libro che decido di leggere, l'intento è sempre quello di evadere dalla realtà. La mia passione per il romanzo gotico nello specifico ma ancor più per la figura del vampiro vecchia scuola (niente personaggi luccicanti), nasce intorno ai 13 anni, quando ho messo le mani sul Dracula di Bram Stoker. Da allora, l'interesse per questa creatura e per determinate atmosfere notturne, crepuscolari e rarefatte, mi hanno sempre più catturata.
Altra mia grande passione è Halloween, che io non ritengo una festività ma un vero e proprio stile di vita. Altri interessi sono i film, le serie tv e i videogiochi (scherzando mi definisco il capo della Nintendo).

ANCHE A ME PIACCIONO I ROMANZI GOTICI. PARLIAMO DEL TUO BLOG: DI COSA TRATTA E PERCHÉ SI CHIAMA COSÌ?
Il mio blog, nato a febbraio del 2012, parla esclusivamente di trucco e affini. Mostro  qualche make-up che realizzo su me stessa (non ho le competenze per truccare nessun altro) e recensisco i prodotti che provo. Il mese di ottobre è interamente dedicato a trucchi pensati per Halloween o comunque un po' più scenografici. Mi piace unire più cose e prendere spunto da serie tv che ho amato, libri e film (ecco un meraviglioso trucco ispirato a Beetlejuice film di Tim Burton)

Il nome del mio blog rimanda sempre ai vampiri. In origine doveva essere Baby Vampire (in onore del personaggio di Jessica Hamby della serie tv True Blood), è poi diventato un Babyvamp e alla fine ci ho aggiunto un red. Da qui, Babyredvamp Makeup.

SECONDO ME HAI LE COMPETENZE PER TRUCCARE LE ALTRE PERSONE, I TRUCCHI CHE REALIZZI SONO STUPENDI. AMI I GATTI, CI PRESENTI LA TUA MIA 😽 ?
Mia è entrata nella mia vita circa 15 anni fà.

Sono andata al gattile e mi sono trovata davanti due gattini entrambi bellissimi. Uno rosso e uno nero. Una di queste era lei, era orfana e pertanto era stata messa insieme ad altri micini e ad una mamma gatta. Ho scelto lei perchè mi avevano assicurato che fosse un maschio, in quanto le gatte femmine rosse sono rare.
L'ho chiamata Merlino per un paio di giorni, fino a che sono andata dal veterinario e ho scoperto che era una gattina. Merlino è stato convertito in Mia. A me piace definirla un micio/cane perchè mi segue ovunque come un'ombra. Negli ultimi anni in particolare, è diventata molto coccolona e cerca sempre il contatto con me.
Quello che più mi piace di Mia, sono i suoi occhi tondi, che diventano ancora più tondi quando ha combinato qualche guaio e la sua cicciosità!

Oltre a questo è abbastanza educata e tranquilla. Altre cose su di lei: ama le palline di stagnola e i giochini alla valeriana, odia le cimici e chiacchiera un casino (e ama specchiarsi come la sua proprietaria, vedi foto!)

Ed è buffissima, specialmente quando si rotola sul pavimento. Molto spesso si incanta a fissare un punto vuoto sul muro e io deduco che ci sia un fantasma o una sorta di Dissennatore.
COME È NATA LA TUA PASSIONE PER IL MAKE UP?
La passione per il trucco è nata prestissimo. Quando avevo circa 6 anni, a mia madre regalarono una trousse a forma di cuore che conteneva ombretti e rossetti in crema. Lei non la usava, ma io non perdevo occasione per truccarmi di nascosto e sperimentare con i colori. Ricordo ancora una sfilza di rossetti rossi, tra cui, il mio preferito era un rosso lacca classico. Con le prime paghette ho cominciato ad acquistare qualche prodotto di Debby e con i primi stipendi mi sono avvicinata alle marche di alta profumeria. La mia passione è cresciuta sempre di più, tanto che mi sono dovuta organizzare con diverse cassettiere per catalogare e dividere tutti i prodotti. Un rossetto nuovo ha la capacità di farmi tornare il sorriso e  mi risolleva sempre, anche quando il periodo non è dei più rosei.
Per me il trucco, è la mia personale coccola. Adoro alla mattina, ritagliarmi i miei venti minuti e truccarmi con tranquillità. Oltre a questo è anche un modo per esprimere me stessa, i miei stati d'animo e osare un po' di più. Il mio blog è nato proprio con l'intento di condividere questa passione con altre persone, confrontarsi e anche dare un senso a tutti i soldi che spendo !

giovedì 8 giugno 2017

"DA CASSINO A HOLLYWOOD", LA PRESENTAZIONE DELLA BIOGRAFIA DI ANDREA IERVOLINO A PISA IL 13 GIUGNO

Per tutti gli amanti del cinema oggi vi segnalo un evento molto interessante:
Il 13 giugno alle ore 18 alla Feltrinelli  in Corso Italia n 50 a Pisa verrà presentato il libro
 "DA CASSINO A HOLLYWOOD" biografia romanzata del giovane produttore cinematografico Andrea Iervolino.
Come ha fatto un ragazzo di provincia, a soli 29 anni, a diventare uno dei più potenti e prolifici produttori cinematografici di Hollywood? A dare una risposta a questa domanda ci hanno pensato l’autore, Felici Editore e La Feltrinelli, raccontando la verità (un po' romanzata) e i successi (veri) del giovane produttore Andrea Iervolino.
Iervolino è produttore cinematografico dall’età di 15 anni, quando realizza il suo primo lungometraggio nella nativa Cassino. Molti potrebbero pensare che il giovane Andrea fosse ricco e sostenuto da una famiglia agiata, ma la storia è molto più complicata e curiosa perché in realtà così non è stato. A oggi ha prodotto e distribuito 70 film con protagonisti di fama internazionale, fra cui Al Pacino, Antonio Banderas, Nicole Kidman, Sarah Jessica Parker, Keanu Reeves, Naomi Watts, John Travolta, Andrea Bocelli, Andy Garcia e Raoul Bova. Grazie alla credibilità e alla professionalità che lo contraddistinguono, unite a un profondo sentimento religioso, ha portato per la prima volta sul grande schermo un Pontefice, Papa Francesco, nel ruolo di se stesso. Nel libro si racconta l’intero percorso di Andrea, lavorativo e affettivo, rivelando tutti i pensieri, i dubbi e le insicurezze di un semplice ragazzo di provincia lanciato nel mondo del cinema. Pensieri, dubbi e insicurezze che nascono e si trasformano continuamente in lettere destinate a una misteriosa L…
Autore del libro è Ugo di Tullio, insegnante di Organizzazione e Legislazione dello Spettacolo Cinematografico all’ Università di Pisa, in collaborazione con Giulia Bonuccelli, Gisele Rebecca Davini, Giulia Guidi,  Alessia Lanza e Arianna Pera,  sue allieve laureate con il massimo dei voti. Ospite d’onore dell'evento l’attrice Beatrice  Schiaffino che interverrà con una serie di letture dalle pagine più significative della vita di Andrea Iervolino. Gli autori del libro continueranno il tour di presentazione nelle principali città d’Italia e il libro si trova nelle librerie dall'11 maggio!

martedì 6 giugno 2017

ANTEPRIMA SERIE TV "MACGYVER" CON LUCAS TILL

Conoscete MacGyver? È uno dei più celebri eroi della tv americana, protagonista per sette stagioni tra il 1985 e il 1992 con 139 episodi più due film trasmessi nel 1994. Ora torna in una nuova serie in onda da stasera, martedì 6 giugno, ecco la locandina!
Il protagonista dopo Richard Dean Anderson è Lucas Till, il ragazzo biondo e dagli occhi azzurri che ha interpretato il mutante Havock in tre film sugli X-Men. La serie è composta da 21 episodi e racconta le avventure degli agenti della DXS un'organizzazione segreta del governo degli Stati Uniti capitanata da Angus 'Mac' MacGyver, artificiere che usa le sue straordinarie capacità di utilizzare oggetti manuali per uscire dai guai (niente pistole e armi da fuoco ma coltellini e nastro adesivo ad esempio) e la sua vasta conoscenza scientifica per risolvere problemi e salvare le persone.
Nelle sue missioni pericolose in giro per il mondo, MacGyver è affiancato dall'ex agente della CIA Jack Dalton, interpretato da George Eads di CSI e da altri agenti. Io non ho visto i vecchi episodi ma secondo me questa serie promette bene. VOI L'AVETE GIÀ VISTA O LA GUARDATE STASERA?