lunedì 13 marzo 2017

QUALE FILM PREFERITE CON KEVIN COSTNER E RECENSIONE DI "BLACK OR WHITE" E "THREE DAYS TO KILL"

BLACK OR WHITE (2014)
L'avvocato Elliot Anderson (Kevin Costner) ha appena perso la moglie in un incidente d'auto, qualche anno dopo la morte della loro amata figlia diciassettenne nel dare alla luce una bambina, Eloise. Come se non bastassero queste tragedie familiari Elliot è alcolizzato e la nonna paterna di Eloise, Rowena (Octavia Spencer) si fa avanti per chiedere la custodia della piccola ed Elliott dovrà lottare con tutte le sue forze per avere la nipotina. La prima parte del film è abbastanza lenta e noiosa, mentre la seconda parte e il finale è più movimentata ed avvincente. Il film tratto da una storia vera è un mix di buoni sentimenti, commedia, dramma e battaglie legali ma è il personaggio interpretato da Kevin Costner che non convince, è sempre con il bicchiere in mano, è ubriaco più di Lindsay Lohan nel periodo che entrava nei rehab. A complicare le cose c'è il padre di Eloise, un drogato che deve disintossicarsi e la famiglia paterna della bambina afroamericana. Da li partono le difficoltà e diffidenze tra la ricca e chiusa comunità bianca e la vivace, povera ma ricca di bontà comunità nera. Merita giusto una sufficienza ma nulla di più, è una storia troppo scontata!
THREE DAYS TO KILL (2015)
Ethan è un agente della CIA
quasi sessantenne. Quando scopre di avere una malattia terminale e quindi ancora pochi mesi di vita (ha sempre ruoli molto allegri Kevin Costner!!) cerca disperatamente di rimediare ai propri errori e riconciliarsi con la sua famiglia, da troppo tempo trascurata per il lavoro. Ma deve accettare un ultimo lavoro da spia.
Se in "Black or White" c'è un Kevin Costner alcolizzato, qui esibisce le sue doti di action hero e di eroe senza macchia e senza paura (forse vuole battere Liam Neeson, altro famoso eroe d'azione 60enne visto nella saga "Taken" o la combriccola di pensionati capitanati da Silvester Stallone nei "Mercenari" o da Bruce Willis in "Red") ma è anche uomo che ha sbagliato tutto nella vita e vuole rimediare. Decide quindi di dedicare il tempo rimasto alla sua famiglia (moglie e figlia) che aveva abbandonato per 5 anni ma arriva una proposta allettante: se svolge un'ultima mission avrà una cura sperimentale che gli permetterebbe di rimanere in vita.
"3 days to kill'" è un film d'azione con esplosioni, morti ammazzati, inseguimenti, è un thriller ma dai toni drammatici, con un padre pentito. Non mancano però delle battute che alleggeriscono il tono del film. Ottima la sceneggiatura di Luc Besson e l'ambientazione della romantica città Parigi. Perfetto anche il cast: la sempre eccentrica Amber Heard nei panni di Vivi, la ragazza che coinvolge il protagonista in un incarico pieno di ostacoli, Hailee Steinfeld ragazzina ribelle in crisi adolescenziale e Connie Nielsen. VOTO 7,5 È un bel film adatto per passare una serata spensierata! Comunque il mio film preferito con Kevin Costner è "Terra di confine - Open Range"! E VOI?

11 commenti:

  1. Film preferito??Non saprei,ultimamente non mi dice nulla come attore.Per me rimarrà sempre l'attore di JFK e Robin Hood,che ai tempi fecero gran furore.
    Black or White l'ho visto e come dici più guardabile ma niente di straordinario.Il secondo non l'ho visto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Robin Hood l'ho visto quando ero piccola, mi piacerebbe rivederlo!😊 Comunque 3 days to kill è un bel film, te lo consiglio!😊

      Elimina
  2. ho visto solo il primo...
    che è troppo edulcorato in tutte le sue parti, per essere un film che meriti davvero!

    RispondiElimina
  3. Tornando al nostro Kevin il suo inizio era stato sfolgorante tanto da paragonarlo al grande Steve Mc Queen e a Gary Cooper.
    Poi ci siamo sbiaditi imbolsiti a parte qualche sprazzo di pregevolezza
    Buon martedì amorevole amica mia un forte abbraccio

    RispondiElimina
  4. Io rimango sempre su guardia del corpo mi è piaciuto l'attore e l'uomo
    Questo non lo conosco
    Grazie un bacio

    RispondiElimina
  5. Ciao Vanessa! Non conosco questi due film!
    Per me Kevin Costner è ancora quello di Guardia del Corpo, Robin Hood e Le parole che non ti ho detto!

    RispondiElimina
  6. Di film ne ha fatti tanti, comunque di quelli che ricordo Waterworld, Robin Hood e The Untouchables: Gli intoccabili ;)
    Per quanto riguarda questi due, visti entrambi, ma stranamente ti dirò che il primo è meglio, perché il secondo poiché abituato al genere, l'ho trovato brutto, forzato e per niente entusiasmante :)

    RispondiElimina
  7. Credo di non averli visti questi film :) dovrei rimediare.. mmm non saprei. Beh sicuramente The Bodyguard e Le Parole Che Non Ti Ho Detto! xx

    aishettina.blogspot.it

    RispondiElimina
  8. Io rimango sul classico citando "Balla coi Lupi". Il problema di Costner è che all'inizio ha avuto una carriera eccezionale poi ha compiuto diversi passi falsi uno dopo l'altro.
    Certo, è da apprezzare per la sua voglia di rifersi e di tornare ad essere una Star (cosa che gli auguro) Finora però i risultati sono stati quanto meno ondivaghi.

    RispondiElimina