giovedì 22 settembre 2022

RECENSIONE DEL LIBRO "MUSICA ALL'INFERNO" DI CARLA LONGO, UN RETELLING SUL MITO DI ORFEO ED EURIDICE + UN CONSIGLIO CINEMATOGRAFICO

Oggi vi presento la recensione di "Musica all'Inferno", avvincente retelling ambientato ai giorni nostri dell'immortale mito di Orfeo ed Euridice, edito da Believe Edizioni e scritto da Carla Longo.


Orfeo è un musicista e gestore di un locale, Euridice è una ragazza orfana, che studia ingegneria grazie a una borsa di studio. Una sera lei viene trascinata nel locale dalle Menadi, un gruppo di ragazze fan scatenate di Orfeo, e s'imbatte nel musicista, capace di incantare tutti con la sua musica e il suo canto. Tra loro è amore a prima vista, ma la serenità della loro storia è destinata a spezzarsi a causa di un collega di università di Euridice, il ricco Aristeo, che è ossessionato di lei. Nonostante lo stalking e un'aggressione, Aristeo non viene processato e anni dopo Euridice verrà uccisa. Orfeo sente profondamente la mancanza della sua amata, non riesce a superare il lutto e viaggerà fino all'Inferno per riportarla indietro. Lungo il viaggio diventerà più sicuro di se stesso e del suo "potere" 🎶. Aristeo è il cattivo della storia, ma c'è una divinità che manipola l'antagonista per annientare Orfeo e il suo talento e questo colpo di scena mi è piaciuto molto. I protagonisti e anche i personaggi secondari sono ben caratterizzati, dal senzatetto Tiresia, alla prostituta Cassandra (entrambi prevedono il futuro ma non vengono ascoltati), fino ad Ade, il Signore degli Inferi. È una storia che fa commuovere, emozionare e anche arrabbiare (per la triste fine di Euridice). 

Vi consiglio di leggere questo libro 👇

1) Se amate le rielaborazioni moderne dei miti classici. 

2) Se amate le storie romantiche senza tempo, quelle dove l'amore è assoluto ed è capace di superare ogni confine, anche la morte.

3) Perché si affronta il tema, purtroppo attuale, dell'amore malato e possessivo, una piaga che deve essere contrastata. 

Se vi è piaciuto questo libro, vi consiglio di guardare il bellissimo, poetico e commovente film "Al di là dei sogni" con Robin Williams.


L'attore interpreta un pediatra che muore in un incidente d'auto e va in Paradiso. La moglie, pittrice, non regge al dolore e si suicida, finendo all'Inferno. Lui farà di tutto per salvarla.

mercoledì 17 agosto 2022

COVER REVEAL DEL LIBRO FANTASY "TITANITE" DI AMBER GROSS IN USCITA IL 18 AGOSTO

Oggi vi svelo la meravigliosa e colorata copertina di un libro fantasy in uscita il 18 agosto su Amazon e Kindle Unlimited. Il titolo è "Titanite" ed è scritto da Amber Gross.


Ecco la trama: Deva sogna di diventare un Guardiano dell’Atman da sempre, anche se sa che per gli umani è difficile. Gli altri studenti hanno poteri che lei non potrà mai avere, motivo per cui non si apprezza. Quando il Re dei vampiri rapirà la sua migliore amica, Deva dovrà mettere da parte i suoi dubbi, timori e incertezze sulle proprie capacità e mostrare i denti. Dovrà affrontare mondi che ha immaginato solo attraverso i libri di scuola, con al suo fianco una strega, un vampiro e il licantropo dei suoi sogni. Un viaggio che metterà alla prova la fiducia in sé stessa, nei suoi amici, perché no, nei suoi nemici e soprattutto nel suo amore. L’unica certezza è che al ritorno Deva non sarà più la stessa. 

Grazie all'autrice per avermi inviato in anteprima la copia ebook omaggio. Prossimamente su questa pagina uscirà la recensione. 

giovedì 11 agosto 2022

RECENSIONE DI "DIABOLIK" (2021) DIRETTO DA MANETTI BROS.

Stasera vi presento la recensione di "Diabolik" diretto dai Manetti Bros. (i registi di "L'ispettore Coliandro").


Il film è ambientato negli anni '60 ed è ispirato al terzo numero della serie a fumetti delle sorelle Angela e Luciana Giussani. Il ladro Diabolik vuole impadronirsi di un prezioso gioiello, il Diamante Rosa, che appartiene a Lady Eva Kant. "Diabolik" ha diviso la critica, c'è chi l'ha apprezzato e chi l'ha bocciato. A me è piaciuto perché è molto attinente ai fumetti (Diabolik guida una Jaguar, si difende usando un pugnale e si maschera per confondersi in mezzo alla gente e rubare), è curato nei minimi dettagli, dalle location italiane che ricreano Clerville e Ghenf, ai costumi, fino alla colonna sonora, dove sono presenti anche due canzoni di Manuel Agnelli ("La profondità degli abissi" ha vinto il David di Donatello per la miglior canzone originale) e gli attori sono perfetti nei loro ruoli.


Infatti Eva, interpretata da Miriam Leone, è molto somigliante alla versione a fumetti, la sua l'interpretazione è convincente, mentre Luca Marinelli riesce a conferire al suo Diabolik la giusta freddezza.
 

Bravi anche Valerio Mastandrea nel ruolo dell'ispettore Ginko,
 

Serena Rossi che interpreta Elizabeth, l'ingenua ex fidanzata di Diabolik e Alessandro Roja nei panni di un corteggiatore di Eva. La storia poi è raccontata nei minimi particolari e si accenna anche al passato di Eva, di cui io non ero a conoscenza. L'unico difetto, se così vogliamo chiamarlo, è la recitazione impostata degli attori, in stile anni '60. Comunque i Manetti Bros. hanno fatto davvero un buon lavoro! 


Recentemente è uscito il trailer del sequel "Diabolik 2 – Ginko all'attacco!" che uscirà al cinema il 17 novembre 2022.


Diabolik questa volta è interpretato da Giacomo Gianniotti e nel cast c'è Monica Bellucci. Cliccate QUI per guardare il trailer.

lunedì 8 agosto 2022

NEWS + LA RECENSIONE DEL LIBRO "GIALLO SOLIDAGO - IL RIMORSO DEL CIOCCO" SCRITTO DA SIMONE CENSI

Sono tornata! Ho due novità da annunciarvi: 

1) A fine giugno ho firmato il contratto con la casa editrice Publishing Flower per pubblicare il mio libro e vi terrò informati (anche sui social) riguardo la data di uscita. Sono felicissima! 
 

2) Presto tornerò a scrivere le recensioni di alcuni film, intanto oggi vi presento la recensione del libro "Giallo solidago - Il rimorso del ciocco" scritto da Simone Censi. Ringrazio la Sàga edizioni per avermi inviato il libro cartaceo! ❤
 

Questa è la trama 👇
È successo ancora. Nel cuore delle Marche, nel piccolo paesino di Borgo Alba avvolto dalla neve, c’è scappato il morto. Tra suicidi improbabili, decessi inverosimili e furti di ossa al cimitero, il Commissario Morelli è perseguitato dalla iella più nera. Perché la fortuna è cieca, ma la sfiga ci vede benissimo e spesso prende anche la mira.
Ecco tre motivi per leggere questo romanzo 👇
1) Per chi ama i gialli atipici: "Giallo Solidago – il rimorso del ciocco" è un giallo satirico che ironizza sui clichè degli investigatori più famosi della letteratura 📚 come Poirot o Sherlock Holmes, ma anche Rocco Schiavone e Coliandro. Infatti il commissario Morelli ha un carattere burbero e scontroso, utilizza un linguaggio colorito, fuma il sigaro, prende sempre da mangiare al ristorante cinese, non ama il freddo e la neve.
2) Perchè è divertente: è ricco di battute, i personaggi sono simpatici e hanno dei nomi buffi ed esilaranti.
3) La storia è coinvolgente: Morelli dovrà risolvere due omicidi che sembrano suicidi (quello di Arturo Ingannamorte, imprenditore edile, morto in un fornetto del cimitero, e quello di Roberto Picciafuoco, morto ustionato in un furgoncino), il furto di ostie dalla chiesa e di ossa trafugate da un sepolcro.

Meno interessanti sono i capitoli della rappresentazione teatrale (rifacimenti di processi alle streghe) in cui viene coinvolto Morelli e che "spezzano" l'indagine, comunque questo libro merita come Voto 3,5/5 😊

Nonostante la mia assenza il blog continua ad avere tante visualizzazioni, quindi grazie mille a tutti! 💖

mercoledì 29 giugno 2022

SEGNALAZIONE DELL'USCITA DEL ROMANZO "GIALLO SOLIDAGO – IL RIMORSO DEL CIOCCO" DI SIMONE CENSI

Per tutti gli appassionati dei gialli satirici, oggi vi segnalo l’uscita del romanzo "Giallo Solidago - Il rimorso del ciocco", seguito del romanzo "Giallo Solidago" scritto da Simone Censi, edito da Sága Edizioni e primo libro della campagna #GialliSottoLOmbrellone. 


Ecco la trama 👇

È successo ancora. Nel cuore delle Marche, nel piccolo paesino di Borgo Alba avvolto dalla neve, c’è scappato il morto. Tra suicidi improbabili, decessi inverosimili e furti di ossa al cimitero, il Commissario Morelli è perseguitato dalla iella più nera. Perché la fortuna è cieca, ma la sfiga ci vede benissimo e spesso prende anche la mira.


Questo è il link d'acquisto 👇

domenica 3 aprile 2022

RECENSIONE DEL LIBRO "LA SCRITTRICE SENZA TEMPO" DI MONICA BRIZZI

Oggi vi presento la recensione del romanzo rosa "La scrittrice senza tempo" di Monica Brizzi, di cui il mese scorso vi avevo presentato alcune anticipazioni (cliccate qui).


Bianca e sua sorella Carolina non hanno mai avuto un posto chiamato casa, degli amici veri, perché i loro genitori per lavoro hanno sempre girato il mondo. A Lisbona la sedicenne Bianca conosce il diciannovenne Ian. I due s'innamorano subito, ma Bianca non può restare ferma in un posto e i due si lasciano, rimanendo in contatto attraverso delle lettere. Nel corso degli anni Bianca diventa una scrittrice di viaggi e continua a girare per il mondo, si lascia e si riprende con Ian varie volte perché quando lui le propone di fermarsi, lei ha paura di appartenere a qualcuno e continua a fuggire dalla stabilità. Solo ad Arezzo, dove è arrivata per scrivere un libro, Bianca riuscirà finalmente a sentirsi a casa, grazie all'affetto dei suoi colleghi e dei vicini. Le manca solo una persona con cui condividere la vita, il suo Ian. Lui sarà pronto a darle un'altra possibilità? 

Leggere "La scrittrice senza tempo" è come fare un viaggio nel mondo rimanendo comodamente seduti sul divano. Infatti ci sono tanti capitoli che raccontano i viaggi del passato di Bianca, Carolina e la sua famiglia tra Lisbona, la Repubblica del Sudafrica, il Canada, l'Asia, poi i viaggi con Ian, a Parigi, Roma, in Puglia, Marocco, Spagna, tra convivenze e rotture, fino ad arrivare al presente, ad Arezzo, dove Bianca si stabilisce definitivamente superando le sue mancanze dovute ad una vita nomade e all'assenza dei suoi genitori. 
La storia è scritta in terza persona, ma è molto coinvolgente (adoro quelle storie d'amore che superano la distanza e il tempo), piacevole e scorrevole, mi sono riconosciuta nella protagonista che riesce ad esprimersi meglio con la scrittura piuttosto che con le parole.
Assolutamente consigliato se cercate un romance dalla trama originale e ovviamente se adorate viaggiare come la sottoscritta: negli ultimi anni a causa del Covid abbiamo avuto sempre meno possibilità di girare per il mondo e questo libro è un perfetto mezzo di evasione.
Ve lo sconsiglio se volete leggere una storia lineare, senza salti temporali tra passato e presente.
A me è piaciuto molto, ringrazio Monica Brizzi per avermi regalato la copia digitale di questo romanzo!

giovedì 17 marzo 2022

PRESENTAZIONE DEL LIBRO USCITO IL 16 MARZO "LA SCRITTRICE SENZA TEMPO" DI MONICA BRIZZI

Oggi vi segnalo l'uscita di un nuovo romanzo! 

Titolo: La scrittrice senza tempo


Autore: Monica Brizzi 

Genere: narrativa contemporanea romantica 

Editore: self publishing  

Uscita: 16 marzo 

Formato: ebook e cartaceo 

Prezzo: € 2,99; € 10 cartaceo

LinkAmazon


Sinossi/quarta di copertina

Tempo e spazio, per Bianca Maffi, sono difficili da comprendere. Essere cresciuta tra un continente e l’altro l'ha resa una ragazza piena di mancanze ma capace di raccontare, con i suoi libri, storie indimenticabili. Bianca è abile con le parole scritte quanto non lo è mai stata con quelle parlate, e ora che ha deciso di trasferirsi in una cittadina toscana per iniziare un nuovo romanzo, è pronta a tutto. Grazie al curioso condominio dove andrà a vivere, ad amici che non si aspettava di avere, alla sorella e ai ricordi che porta sempre con sé, nascosti in delle scatole di latta, il futuro di Bianca prende a districarsi, il tempo e il suo trascorrere cominciano a essere delle certezze e la vita pare diventare finalmente sua. Manca solo una cosa: Ian. Senza di lui, niente di tutto questo sarà davvero possibile.  

L'autrice:

Monica Brizzi è docente, scrittrice ed editor. Adora inventare storie e scriverle. Autrice della trilogia La Principessa dei Mondi e di romance, La scrittrice senza tempo è il suo primo romanzo di narrativa.