domenica 24 maggio 2020

SAGHE CINEMATOGRAFICHE: LE RECENSIONI DI "MISSION IMPOSSIBLE - FALLOUT" E "PIRATI DEI CARAIBI - LA VENDETTA DI SALAZAR"

"MISSION IMPOSSIBLE - FALL OUT"
Sesto e per ora ultimo film della saga, "Mission Impossible - Fallout"
inizia come sempre con Ethan Hunt (Tom Cruise) che riceve un messaggio pronto ad auto distruggersi dopo pochi secondi: un gruppo di terroristi noti come gli Apostoli, guidato dal misterioso John Lark, vuole impossessarsi del plutonio necessario per costruire tre ordini nucleari. Allora Ethan organizza uno scambio ma per salvare la vita al suo amico Luther, fa saltare il piano e il plutonio viene preso dagli Apostoli. Ethan insieme alla sua squadra e all'agente Walker (Henry Cavill, il Superman dei film "L'uomo d'acciaio", "Batman v Superman: Dawn of Justice" e "Justice League", che questa volta sfoggia un paio di baffi) deve impedire la catastrofe.
Squadra che vince non si cambia e anche questo film usa gli attori e gli ingredienti che hanno fatto il successo della saga: lo spericolato Tom Cruise (Ethan Hunt) e la sua squadra formata da Ving Rhames (Luther), Simon Pegg (Benji) e il ritorno di Rebecca Ferguson (Isla Faust),
molto umorismo e tante scene d'azione come il combattimento coreografato nel bagno di una discoteca di Parigi contro un cinese esperto di arti marziali come Jackie Chan, l'inseguimento prima in moto
e poi in auto (anche contromano) nel traffico, in pieno centro città, davanti all'Arco di Trionfo, la corsa sui tetti senza controfigura (Tom Cruise non usa mai le controfigure durante le scene action) con l'attore che dopo il salto tra un palazzo e l'altro zoppica visibilmente (l'attore infatti si è rotto la caviglia e ha dovuto sospendere le riprese del film!) e Ethan che usa il suo elicottero per abbattere il mezzo avversario. Aggiungiamo Ethan che finge di essere Lark, nuovi personaggi come la Vedova Bianca (Vanessa Kirby) e l'adrenalinica scena finale dove si cerca di disinnescare la bomba e le due ore e mezza di film non annoiano di certo.
VOTO 7
"PIRATI DEI CARAIBI - LA VENDETTA DI SALAZAR"
Quinto film della saga "Pirati dei Caraibi",
il protagonista è Henry (Brenton Thwaites, decisamente migliorato dopo dopo essersi fatto conoscere come l'inutile principe di "Maleficent"), il figlio di Will Turner (Orlando Bloom) che vuole liberare il padre dalla maledizione che lo tiene imprigionato in fondo al mar sull'Olandese Volante, così si mette alla ricerca del pirata Jack Sparrow (Johnny Depp) per recuperare il Tridente di Poseidone. Ma Sparrow è nel mirino del Capitano Salazar (Javier Bardem, sottoposto a tre ore di trucco e molto convincente nei panni del cattivo), che insieme al suo equipaggio di marinai fantasma, medita vendetta contro il pirata.
Qui, invece, la squadra che vince cambia, Elizabeth Swan e Will Turner compaiono solo in un bellissimo e dolce cameo e non sono per nulla invecchiati, (va bene che Will è stato maledetto ma Elizabeth, invece, perchè non ha nemmeno una ruga??) e dopo l'ingresso di Penelope Cruz nel quarto film della saga, qui entrano in scena un nuovo antagonista Armando Salazar, capitano sconfitto in passato da Sparrow, ora tornato in vita come fantasma, Henry Turner, il figlio di Will Turner e Elizabeth Swann e Carina Smyth (Kaya Scodelario), una astronoma molto intelligente, tosta e coraggiosa, accusata di essere una strega a causa delle sue conoscenze scientifiche ma per la ciurma di pirati, che non sanno cos'è un'astronoma, è una gastronoma 😂.
Per il resto sono sempre presenti Jack Sparrow, questa volta caduto in rovina e più ubriaco che mai, protagonista indiscusso delle scene comiche e d'azione, marchio di fabbrica della saga (come la rocambolesca rapina alla cassaforte della banca di Saint Martin) e il grande Hector Barbossa (durante il film si scoprirà qualche segreto sul loro passato e si vedrà addirittura Sparrow interpretato da un Johnny Depp ringiovanito con gli effetti speciali!).
"La vendetta di Salazar" si conferma superiore al quarto capitolo e non sfigura di fronte ai primi tre film. VOTO 7
Detto ciò, se faranno un sesto capitolo rivoglio assolutamente Jack Sparrow, senza di lui la saga non ha senso!
AVETE VISTO QUESTI FILM, VI PIACCIONO?



giovedì 21 maggio 2020

FINO AL 25 MAGGIO È GRATIS L'EBOOK "PAROLE RUBATE" CON ALESSIO BONI, MARIA GRAZIA CUCINOTTA E CLAUDIO BISIO

In occasione del Maggio dei libri, vi segnalo che su Amazon dal 20 maggio, per 5 giorni, sarà a disposizione di tutti i lettori, per un personale contributo alla diffusione della lettura “Parole Rubate”, la graphic novel firmata da Pietro Favorito, un horror a fumetti liberamente ispirato a una storia vera: il ritrovamento di un libro del 1600 da parte della professoressa Vittoria Ribezzi, che riconosce in esso una fonte sconosciuta del pessimismo cosmico leopardiano.
In questo ARTICOLO (cliccare sulla scritta in rosso) è spiegato come Leopardi “plagiò” l’idea di pessimismo cosmico da un libro del 1677 scritto a Lecce.
La trama della graphic novel ruota intorno ad una seduta spiritica che finisce in carneficina e gli ingredienti principali di questo fumetto sono uno studente di lettere antiche che assiste in sogno a degli omicidi, l'ombra di Giacomo Leopardi che cala pesante sopra ogni morte e la scoperta dell’esistenza di uno sconosciuto scrittore brindisino del XVII secolo. Il lettore, dunque, deve scoprire cosa accomuna questi eventi.
Il protagonista della storia è Dorian Ferri, uno psicologo e speaker radiofonico di RAI Radio 1 che ha le sembianze di Alessio Boni, che si trova coinvolto in questo caso, a causa di una telefonata trasmessa in diretta durante il programma che conduce. Importantissima inoltre la partecipazione di Maria Grazia Cucinotta e Claudio Bisio che, come in un casting di tipo cinematografico, anche loro hanno acconsentito di dare le proprie fattezze agli altri due personaggi principali del fumetto, Emma, la zia di Ferri e l'eccentrico Pisso. RAI RADIO 1 non è però l’unica ambientazione reale dove si sviluppano le scene del fumetto, c’è infatti l’ex-manicomio di Latiano, in provincia di Brindisi, e la Casa-Museo Ribezzi Petrosillo, oltre che tanti posti caratteristici di Roma e Napoli.
Come spiega la casa editrice Cuore Noir "Parole Rubate" è in realtà un remake, termine che mai come in questo caso calza a pennello anche a una graphic novel, considerata la gentile adesione al progetto di nomi di spicco del cinema italiano. In bilico costante tra finzione e realtà, tra passato e presente, la trama di “Parole Rubate” è appassionante, dal ritmo incalzante e ricca di colpi di scena. Ha una sceneggiatura degna dei migliori film horror e thriller, ma spazia anche al giallo, alla fantascienza, alla storia, con una tale dovizia di particolari che a rimanerne colpiti non saranno soltanto gli appassionati di fumetti. È consigliata dunque la lettura con popcorn e bibita ghiacciata a portata di mano, proprio come se si fosse al cinema.
PER LEGGERE IL LIBRO ECCO IL LINK ➡ https://www.amazon.it/dp/B08812KQJY
Io appena ho letto la trama di questo fumetto l'ho trovata piuttosto bizzarra, però per curiosità leggerò il libro. A VOI INCURIOSISCE?


martedì 19 maggio 2020

L'HORROR "THE LAST HEROES" È DA OGGI DISPONIBILE SULLA PIATTAFORMA AMAZON PRIME VIDEO

"The Last Heroes – Gli Ultimi Eroi", terzo film di Roberto D’Antona distribuito dalla CG Entertainment e prodotto da L/D Production Company, arriva oggi su Amazon Prime Video.
Dopo "The Wicked Gift" e "Fino all’Inferno", "The Last Heroes" è finalmente pronto ad approdare anche lui sulla piattaforma streaming di Amazon per raggiungere le case di tutti gli appassionati del genere fantasy/horror e non solo. Il pubblico si ritroverà immerso in un urban fantasy a tinte horror, ricco di azione e suspense, che racconta di come un gruppo di amici si ritrovi, dopo 20 anni, ad affrontare l’oscura entità con cui erano entrati in contatto da bambini che oggi minaccia la città in cui sono cresciuti e, forse, tutto il mondo. Il film, vincitore di 28 premi internazionali, è già stato distribuito all'estero in 68 paesi sulla piattaforma Amazon Prime Video e in altri paesi sulle piattaforme Apple Tv, Tubi Tv, Ruki Tv, mentre in Italia è disponibile in DVD Blu-Ray e sulle piattaforme CHILI, Infinity Tv e CG Digital. Nel cast troviamo lo stesso D’Antona nei panni del protagonista Alan, mentre ad interpretare l’oscura entità demoniaca, Kaisha, troviamo la bravissima Annamaria Lorusso affiancata dal suo viscido schiavo Sirio, interpretato da Alex D’Antona. A dare vita agli eroi del titolo ci sono Francesco Emulo, Nicole Blatto, Erica Verzotti e Fabrizio Narciso aiutati da un misterioso mago, interpretato da Mirko Giacchetti.
ECCO IL TRAILER




domenica 17 maggio 2020

TRE SERIE TV IN ONDA SETTIMANA PROSSIMA DA NON PERDERE

Martedì 19 maggio su Canale 5 alle 21:25, dopo essere stata distribuita su Netflix nel 2018, va in onda in prima visione assoluta in chiaro la miniserie storica in 8 episodi "La cattedrale del mare", tratta dal best sellers di Ildefonso Falcones pubblicato nel 2007 che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo.
La storia è ambientata nel XIV secolo a Barcellona, quando si sta realizzando la chiesa di Santa María del Mar. Il servo Arnau Estanyol (Aitor Luna) arriva a Barcellona dopo essere fuggito insieme a suo padre dagli abusi dei signori feudali. Quando resterà orfano, entra nella confraternita dei Bastixos gli scaricatori di porto che costruiscono la Basilica. Da lavoratore umile diventerà poi un soldato ed infine un uomo libero con una vita agiata, ma dovrà affrontare tanti ostacoli come l'Inquisizione spagnola, le guerre, le carestie e la peste. Inoltre vivrà un amore impossibile con Aledis (Andrea Duro) e dovrà affrontare le nozze combinate con la cortigiana Elionor.
Consigliato perché è una epopea di rinascita che approfondisce anche la storia della Barcellona del 1300.
Io non sono appassionata di Medioevo ma proverò a guardare i primi episodi.


Su RaiPlay viene trasmesso in replica il medical drama con Luca Argentero "Doc nelle tue mani",
QUI trovate la recensione che ho pubblicato recentemente sul blog.


Infine da mercoledì 20 maggio su RaiUno alle 21:20 ritorna in onda in replica la prima stagione di "Nero a metà", fiction poliziesca diretta da Marco Pontecorvo che a me era piaciuta molto!
Il protagonista è l'ispettore dal passato misterioso Carlo Guerrieri (Claudio Amendola) del commissariato del Rione Monti a Roma, che in ogni indagine viene affiancato da Malik Soprani (Miguel Gobbo Diaz), un vice ispettore originario della Costa d'Avorio ma cittadino italiano, appena diplomato all'accademia e dalla figlia Alba, medico legale. Alba (Rosa Diletta Rossi) s'innamorerà di Malik, ma la relazione è ostacolata da suo padre che nutre dei pregiudizi verso il ragazzo.
Consigliato perché affronta temi attuali come l'immigrazione e perchè vuole cercare di combattere i pregiudizi, l'intolleranza e il razzismo.
VOI AVETE GIÀ VISTO QUESTE SERIE?

martedì 12 maggio 2020

RECENSIONE DI "ANIMALI FANTASTICI - I CRIMINI DI GRINDELWALD"

Oggi vi presento la recensione di "Animali Fantastici e i Crimini di Grindelwald", il sequel di "Animali Fantastici e dove trovarli". ✨
Il film comincia sei mesi dopo, con il mago Oscuro Gellert Grindelwald (interpretato da un irriconoscibile ma convincente Johnny Depp con i capelli biondo platino e gli occhi eterocromatici) ⬇
che evade in modo rocambolesco dalla Macusa, recandosi a Parigi per cercare il potentissimo mago Credence (Ezra Miller). Infatti Grindelwald é interessato al potere dell'obscurus che risiede nel ragazzo, l'unico che può uccidere Silente. Ma sulle tracce di Credence non c'è solo lui. Anche Newt Scamander (Eddie Redmayne), su ordine di Albus Silente (Jude Law), insegnante di Difesa contro le Arti Oscure presso la scuola di Hogwarts, è a Parigi per cercare Credence, perchè è l'unico che può sconfiggere Grindelwald. E pure Tina (Katherine Waterston), innamorata di Newt ma arrabbiata con lui perché crede che si sposerà presto con Leta Lestrange (Zoë Kravitz), cerca Credence, il film si doveva intitolare "Animali Fantastici - Alla ricerca di Credence" non "I Crimini di Grindelwald"! La relazione tra Jacob e Queenie (Dan Fogler e Alison Sudol), invece, è in crisi perchè lui è un no-mag (non ha poteri magici) e alla fine la strega prenderà una sconvolgente decisione (io sono rimasta proprio sorpresa!).
Questo sequel mi è piaciuto quanto il primo film perché esplora (anche se non in maniera completa) il passato di tutti i personaggi della saga: viene mostrata l'adolescenza di Newt e Leta, entrambi studenti di Hogwarts emarginati dai compagni di corso, l'infanzia di Leta, il passato di Credence e il mistero sulla sua identità (prima viene rivelato che è Corvus Lestrange, fratello di Leta, poi Aurelius Silente, forse fratello di Albus) e la storia di Nagini (Claudia Kim), una Maledictus, cioè una donna con la capacità di trasformarsi in un serpente che lavora al circo e che nei film di Harry Potter si trasformerà definitivamente in un enorme serpente e diventerà, non si sa bene perché, fedele servitrice di Lord Voldemort (dato che Nagini ha una relazione con Credence, secondo me il ragazzo è collegato in qualche modo anche a Voldermort non solo a Silente).
A proposito di Silente, lui in gioventù ha avuto un legame particolare con Grindelwald, era solo una grande amicizia o Silente era innamorato del mago?
Per quanto riguarda gli Animali Fantastici, non sono più in primo piano come in "Animali Fantastici e dove trovarli", ma il protagonista indiscusso rimane lo Snaso e poi compare lo Zouwu, un grande drago leone cinese che si fa ammaestrare da Newt e gli effetti speciali sono sempre stupefacenti.
Il film si conclude lasciando molti punti in sospeso, sono curiosissima di guardare il terzo capitolo della saga, peccato che le riprese sono bloccate a causa del Coronavirus.
VOTO 7
A VOI È PIACIUTO?

giovedì 7 maggio 2020

SEGNALAZIONE DI DUE LIBRI 📚 DI NARRATIVA CONTEMPORANEA: IL ROMANTICO "OUR DAYS" E IL THRILLER "LA CIFRA CORRETTA"

Oggi vi presento due nuovi libri della collana di narrativa contemporanea I READ IT: il romantico "Our days" e "La cifra corretta" un libro breve ma intenso di denuncia sociale, che ci fa anche ridere usando magistralmente i suoi personaggi, bilanciandoli, oscillando dalla tragedia alla commedia.


"OUR DAYS" DI EFFE SCRIVE che è uscito il 20 aprile
Titolo: Our days
Autore: Effe Scrive
Genere: Romance
Pagine: 523
Prezzo: ebook 2,99 €, cartaceo 24 €
Alex e Karen, due anime tutt’altro che pure. Per loro non vale la regola “gli opposti si attraggono”, ma “gli uguali si distruggono.” , ue mondi che continuano a scontrarsi come oceani separati, passioni incontrollabili, lacrime e bugie. Troppo orgogliosi per ammettere che qualcosa in loro è inevitabilmente cambiato, per rendersi conto che nonostante tutto, l’unica cosa che riescono a pensare ogni volta che le cose precipitano è: “o con te, o con nessun altro.”
BREVI CITAZIONI DAL LIBRO
Mia nonna diceva sempre che chi nasce sotto una cattiva Stella poi ci resta per sempre, ed io credo che avesse ragione. Ci pensavo ogni notte, quando tornavo a casa da sola e l’unico rumore intorno a me era quello dei tacchi a spillo sul cemento, ci pensavo in quelle notti in cui aprire le gambe era decisamente più facile nell’aprire il mio cuore, quando mi infilavo nei letti di uomini sconosciuti bramando quell’amore che non ero mai riuscita ad avere. Non era stato l’amore a portarmi lì, quella notte, ma la mia Stella. Una Stella eclissata dal buio perenne che abitava la mia anima. Una Stella cattiva, proprio come me.


Alla fine dell’autunno, poco dopo aver compiuto vent’anni, Karen andò via da Pittsburgh. Si trasferì in un altro stato, con lui, portandosi via il mio cuore, impacchettato e con un bel nastro sopra, insieme a tutti i suoi vestiti e alle sue scarpe col tacco. Lo buttò sul mucchio di roba che non le serviva più e lo dimenticò. Dimenticò il rumore del suo battito, che ancora una volta suonava per lei. Si ama solo una volta con tutta l’anima, ed oggi io lo so: era lei.


"LA CIFRA CORRETTA" di SIMONE PALMANTI che esce oggi 7 maggio
Genere: Thriller
pagine: 106
Prezzo: ebook 1,99 euro, cartaceo
QUARTA DI COPERTINA
Come spesso accade, il destino, attraverso accadimenti inattesi e percorsi imprevedibili, fa incontrare persone che in altre circostanze non ne avrebbero mai avuto l'occasione. Con motivazioni differenti, due fratelli altoatesini, una improbabile coppia ispano-ligure di sconclusionati investigatori, un tranquillo impiegato di una azienda di trasporti internazionali ed una rampante ragazza dai capelli rossi, devono unire gli sforzi per scoprire il motivo di un omicidio camuffato da suicidio. Un ragazzo, alla ricerca di una verità importante, incontra qualcuno che cambierà per sempre la sua vita, rubandogliela.
INCIPIT DEL LIBRO
Il ragazzo riesce a vedere distintamente nel retrovisore le luci della macchina che lo sta seguendo.
L’ha notata quando era in città e, nonostante abbia cercato di seminarla, è ancora lì.
Senza mettere la freccia, svolta bruscamente a destra lasciando la statale e prendendo una strada secondaria che lo porta in mezzo alla campagna; la pioggia battente ed i fari tenui non gli permettono di evitare le buche di cui la strada è costellata.
La spia gialla della riserva del carburante si accende, un altro problema da affrontare.
Sente i rumori sordi delle gomme che impattano i bordi di ogni spaccatura, gli scricchiolii della plastica interna sembrano scongiurarlo di fermare il mezzo e farlo riposare, come se fosse un cavallo sfiancato dalla lunga corsa e coperto dalla schiuma del sudore. Ma lui non si ferma, continua ad andare avanti, continua a tenere premuto l’acceleratore, senza pensare. Non si ferma, non si vuole fermare.
Dopo una curva secca sulla destra un occhio rosso gli si para davanti, ad una cinquantina di metri. Si ferma, anche se non si vorrebbe fermare.
BREVI CITAZIONI DAL LIBRO
"È caldo qui dentro, sudiamo tutti.
Da qualche minuto nessuno parla, riesco a sentire distintamente il respiro di tutti gli uomini presenti. Chi respira lentamente espirando dalla bocca tesa, chi invece affannosamente inspirando generose boccate dalla bocca aperta.
Non c’è, come capita talvolta, dell’imbarazzo in questo silenzio. Percepisco tensione, disappunto e timore o, più propriamente, del terrore. Il mio.
L’attenzione delle persone presenti non si concentra su un solo soggetto, ognuno osserva attentamente un punto preciso davanti a sé.
Io non riesco a togliere lo sguardo dal foro che ho a dieci centimetri dall'occhio destro."



“– Frena maricón, non siamo arrivati per primi, – dice Raffaele indicando le persone che, in piedi sulla scala esterna della palazzina, stanno parlando con una signora al piano terra.
– Non smettiamo di camminare e passiamo davanti al cancello lentamente, tu continua a fumare.
– Yo non ho mai fumado in mi vida.
– Ok, allora continua a fare la tua solita espressione da coglione così non insospettisci nessuno.”



VI INCURIOSISCONO QUESTI LIBRI?

martedì 5 maggio 2020

"DOC - NELLE TUE MANI", "L'ALLIEVA 2" E "VIVI E LASCIA VIVERE": LE RECENSIONI DI TRE FICTION RAI DI GRANDE SUCCESSO

1) "Doc - Nelle tue mani", si può rivedere su ➡ RAI PLAY

Il protagonista di questa bella serie medical è Andrea Fanti (interpretato da un bravissimo Luca Argentero, non è semplice interpretare un ruolo così intenso e drammatico, ma la sua interpretazione è molto convincente!) un severo ed arrogante primario la cui vita viene sconvolta quando un uomo decide di sparargli per farsi giustizia da sé e vendicare il figlio deceduto per una cura non adeguata. Il primario perde conoscenza e al suo risveglio scopre con sgomento di aver perso dodici anni di vita: sua figlia è già grande, suo figlio non c'è più, sua moglie (Sara Lazzaro) è diventata la sua ex e Giulia (Matilde Gioli), con cui aveva una relazione, è per lui solo una semplice collega. Da quel momento Andrea deve cominciare una nuova vita da capo, consapevole di non essere più il marito e il medico di un tempo (ora è molto più empatico e gentile) e si pone tre obiettivi: provare a riprendere la memoria, riconquistare sua moglie e continuare ad esercitare la sua professione di medico.
La fiction è liberamente ispirata ai libri "Meno dodici" e "Pronto Soccorso", editi da Mondadori, che raccontano la vera storia di Pierdante Piccioni, primario di Lodi (oggi in prima linea per combattere proprio il Coronavirus) che si è risvegliato da un coma dovuto a un incidente stradale, avvenuto il 31 maggio 2013, che gli ha causato lesioni cerebrali e la perdita della memoria legata ai 12 anni precedenti all'accaduto. "Doc" oltre al genere medical affronta anche il genere sentimentale (il triangolo tra Fanti, la sua ex moglie e Giulia e i vari flirt fra i colleghi dell'ospedale) quello drammatico (i flashback sul passato di Fanti e sulla morte del figlio), quello giallo (c'è l'insabbiamento del caso medico collegato al ferimento dell'ex primario Fanti). In più la serie è un omaggio ai medici che operano in prima linea per salvare vite umane e in tempo di Coronavirus dobbiamo proprio ringraziare i medici per tutto il loro impegno. Sono curiosissima di vedere i restanti episodi che forse andranno in onda entro la fine del 2020 (le riprese sono state bloccate a causa del Coronavirus).
VOTO 8
2) "L'Allieva 2", tutte le stagioni della serie si possono guardare anche su ➡ RAI PLAY
Da domenica 19 aprile é ritornata su RaiUno la seconda stagione della serie tv "L’allieva" composta da 12 episodi, con protagonisti Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale che sta riscuotendo ancora grandi ascolti! A me piace molto questa serie, la riguardo sempre con piacere e il merito del successo, secondo me, è della simpatica e un po' imbranata Alice Allevi, specializzanda di medicina legale (la Mastronardi è perfetta per la parte) e dell'affascinante e sarcastico Claudio Conforti, il suo capo. Insieme sono una bellissima coppia e hanno molta chimica!
VOTO 7
3) "Vivi e lascia vivere" in onda ogni giovedì, si può recuperare su RAI PLAY
Laura (Elena Sofia Ricci), cuoca all’interno di una mensa, ha tre figli e con la più grande, Giada, ha un rapporto complicato e conflittuale. È sposata da vent’anni con Renato, un musicista che suona a bordo delle navi da crociera e quindi spesso assente per lavoro. Una vita apparentemente normale fino a quando Laura, di ritorno dalle Tenerife, chiama i figli per comunicare loro una  sconvolgente notizia: il padre è morto a causa di un incendio. Da quel momento, le loro vite cambiano: Laura, in difficoltà per i debiti e finanziata da un amico, decide di aprire un'attività di street food cucinando il sartù, Giada per pagarsi gli studi negli Stati Uniti inizia a lavorare come ballerina in un locale notturno, Nina, che ha il vizio di rubare, insieme a due amiche si intrufola in un lussuoso appartamento per rubare dei vestiti, scarpe, borse e rossetti (come le ladre del film di Sofia Coppola "Bling Ring") ma viene scoperta dal figlio della famiglia derubata. Per il Termopolio ho scritto la recensione dei primi due episodi cliccare ➡ QUI , mi sono piaciuti entrambi però ho riscontrato qualche esagerazione che ho trovato anche negli episodi 3 e 4 andati in onda giovedì. Ad esempio Nina si introduce con la password della prof (è anche una hacker oltre ad essere una ladra?) nel registro di classe per cambiare i voti del fratello, oppure sempre Nina viene perseguitata dal figlio della famiglia derubata che ha evidenti problemi mentali ed è sempre vestito in pigiama (tutti lo vedono vestito così ma nessuno chiama la polizia, boh!). Vedremo cosa succederà nei prossimi episodi...
VOTO 6
AVETE VISTO QUESTE SERIE? VI SONO PIACIUTE?