martedì 30 aprile 2019

RECENSIONE DEL FILM "RISORTO" (2016)

Che cosa si guarda per Pasqua? Ovviamente un film sulla Bibbia. Così ho recuperato su RaiUno "Risorto" di Kevin Reynolds (ecco la locandina)
che ispirandosi al Nuovo Testamento, racconta da un punto di vista "originale", quello di un tributo romano di nome Clavio agli ordini di Ponzio Pilato, cosa è successo dopo la resurrezione di Gesù. Infatti Clavio insieme al suo giovane aiutante Lucio deve assicurarsi che i seguaci di Gesù non rubino il suo corpo dichiarandone la resurrezione. Ma il corpo sparisce e Clavio dovrà cercare in tutti i modi di recuperarlo: fa dei sopralluoghi stile "NCIS" nel sepolcro ma le uniche cosa che trova sono il telo che ha avvolto Gesù (la Sacra Sindone) con la sua immagine impresa, le corde strappate che bloccavano la pietra e i sigilli fusi, interroga le due guardie che hanno sorvegliato il sepolcro e che affermano che il corpo è stato rubato, interroga chi crede che Gesù sia risorto e addirittura diseppellisce i cadaveri che sono stati gettati nelle cose comuni.
Clavio sembra quasi un detective e Ponzio Pilato il suo superiore che lo richiama continuamente per affidargli nuovi ordini. Dopo questa parte inusuale per un film biblico (tranne la morte e la crocifissione di Gesù e dei due ladroni), ci avviciniamo alla soluzione del caso e ad una seconda parte più religiosa: a condurli da Gesù (senza volerlo) sarà La Maddalena che evidentemente Clavio non conosce perché dice ad un soldato "Che lavoro fa Maddalena" e lui "Lavoro? Quale lavoro? È una donna di strada", un botta e risposta che fa inevitabilmente sorridere (all'epoca le donne non avevano un lavoro). Quando Clavio trova Gesù (o meglio Jeshua come lo chiamano gli apostoli, cioè Gesù in ebraico) le sue certezze crollano, soprattutto dopo aver osservato le ferite ai polsi inferte dai chiodi e la ferita al costato (Clavio aveva trafitto lui stesso Gesù e aveva assistito alla sua morte). Questo evento segnerà l'inizio del suo cammino verso la conversione. Poco dopo Gesù scompare e i discepoli, convinti che riapparirà in Galilea, partono alla sua ricerca con al seguito Clavio. Lì tra il miracolo della pesca dei pesci e la guarigione di un lebbroso, Clavio abbandonerà il suo scetticismo e scoprirà la spiritualità. Se la storia è raccontata da un punto di vista inedito, "Risorto" si distingue anche per la cura dei dettagli come il realismo delle scene anche se non sono violente, i costumi, i paesaggi (il film è stato girato ad Almeria in Andalusia, location dei film western, ma sembra veramente la Galilea) e per l'ottima interpretazione degli attori, Joseph Fiennes nei panni dell'ex scettico soldato romano Clavio, Peter Firth che interpreta un Ponzio Pilato molto arrabbiato ma dotato di una sottile ironia e Cliff Curtis, un Gesù "inedito" soprattutto nell'aspetto (eccolo vicino a Clavio).
Infatti tradizionalmente e nell'arte Gesù è rappresentato con gli occhi celesti, i capelli biondi e la carnagione bianca, invece nel film è moro, con gli occhi scuri e la carnagione abbronzata. Lucio, invece, interpretato da Tom Felton, il Draco Malfoy di "Harry Potter", secondo me non è adatto ad interpretare un soldato romano. Comunque il film merita di essere visto perché è diverso da tutti gli altri film sulla vita di Gesù. VOTO 7

martedì 23 aprile 2019

INTERVISTA PER LA RUBRICA UNA ZAMPA SUL CUORE: ROBBY DI https://haylin-robbyroby.blogspot.com/ CON WILL E IL RICORDO DI HAY LIN 🐶🐾

Buongiorno a tutti!😘 Come avete passato le feste pasquali? Io le ho passate a tavola, tra lasagne e dolci! Il tempo poi non è dei migliori, piove e c'è un vento fortissimo da ieri sera.
Oggi vi presento una nuova intervista per la rubrica "Una zampa sul cuore": questa volta le protagoniste sono una dolcissima cagnolina di nome Will
e la sua amica di nome Roberta (Robby) blogger di https://haylin-robbyroby.blogspot.com/, blog di lifestyle intitolato così in onore della sua cagnolina Hay Lin, purtroppo scomparsa.
PRESENTATI AGLI AMICI DELLA BLOGOSFERA ROBBY!
Sono Roberta ma potete chiamarmi Robby, abito a Cremona, faccio l'infermiera e sono sposata con Roberto. Ho una sorella/amica a quattro zampe di nome Will,
ma nel mio cuore c’è sempre la mia cara e amata cagnolina Hay Lin. Sono golosa, a volte un po’ egoista e il mio animale preferito è il cane. 
CI PRESENTI IL TUO BLOG?
Ho due blog: il mio mondo https://robbyroby.blogspot.com/, aperto ad aprile 2010 per gioco, dove ora parlo dei libri che leggo e Hay Lin bau bau  https://haylin-robbyroby.blogspot.com/, il blog che ho nel cuore, aperto a marzo 2010, dedicato alla mia cagnolona: qui racconto le mie avventure prima con Hay Lin e ora con Will, pubblico fotografie della mia vita quotidiana, faccio dei tag (una delle mie rubriche preferite é 5 cose che).
HAI DEDICATO UNO DEI TUOI BLOG ALLA TUA CAGNOLINA HAY LIN, CI VUOI PRESENTARLA E CI RACCONTI COME HAI "CONOSCIUTO" WILL?
Will è un incrocio di pastore belga e di pastore tedesco, è nato il 22 giugno 2015. È stata lei a scegliermi, ma prima di Will c’era Hay Lin (i nomi sono tratti dal fumetto delle W.I.T.C.H). Questa cagnolona è stato il regalo di mio marito per Santa Lucia (era il 2003), il regalo più bello della mia vita. Con Hay Lin ho vissuto delle belle avventure, era una cagnolona molto dolce e tenera, adorava le coccole (vedi foto).
Poi nel 2013 si è ammalata e purtroppo ad agosto 2015 è andata sul ponte arcobaleno. Nel 2015 è avvenuto l’incontro con Will: per curiosità ero andata con mio marito a vedere dei cuccioli di cane in una cascina. Li c’era la mamma, il papà di Will e 3 cucciole. Appena ho visto i cuccioli ho detto a mio marito che a me non interessavano, poi una cucciola mi è saltata in braccio e si è attaccata a me mentre le altre due stavano sempre insieme alla mamma. Poi la mamma mi ha leccato le mani e Will me la sono portata a casa!
A volte è una monella, ma anche una grande giocherellona, quando faccio le fotografie si mette sempre in posa.
DUE STORIE BELLE E COMMOVENTI. WILL TI HA SCELTO 😍, AVETE FATTO BENE A PRENDERE UNA NUOVA CAGNOLINA, ANCHE SE HAY LIN NON LA SOSTITUIRÀ NESSUNO E RIMARRÀ SEMPRE NEL TUO CUORE. ORA CAMBIAMO ARGOMENTO, QUALI SONO I TUOI HOBBY?
Adoro leggere, fare fotografie, mi piace il mondo dei blog e amo vedere le serie tv. Le mie serie preferite sono "C'era una volta", "Grey's Anatomy" e "Le terrificanti avventure di Sabrina".
Mi piace passeggiare a piedi con la mia cagnolona will, andare in giro in bicicletta per la città, colorare anche se non so disegnare.
SEGUITE I BLOG DI ROBBY
https://robbyroby.blogspot.com/
https://haylin-robbyroby.blogspot.com/
E IL SUO PROFILO INSTAGRAM
https://www.instagram.com/ciaorobbyroby/

giovedì 18 aprile 2019

LA MIA OPINIONE SUL PRIMO ROMANZO DEL TRONO DI SPADE + I PERSONAGGI DI GAME OF THRONES IN VERSIONE FELINA E LA CUCCIA ISPIRATA AL CELEBRE TRONO

Come sapete ho iniziato a leggere il primo libro della saga "Il trono di spade" di George R. R. Martin, suddiviso in due volumi, Il trono di spade che contiene il prologo e i primi 35 capitoli e Il grande inverno che contiene gli ultimi 37 capitoli (la serie Tv mi sembra troppo violenta e quindi ho preferito leggere i romanzi) e non mi sarei mai aspettata di conoscere così tanti personaggi che popolano i Sette Regni (ho pensato seriamente di scrivere i loro nomi con annessa storia su un foglio per non scordarli!😂).
La storia inizia a Westeros, in seguito alla misteriosa morte del Primo Cavaliere Jon Arryn, re Robert Baratheon, che aveva conquistato il trono durante la battaglia del Tridente e lo aveva consolidato attraverso il matrimonio con Cersei Lannister, nomina il signore di Grande Inverno, Eddard Stark, suo nuovo Primo Cavaliere. La morte di Robert porterà i Sette Regni alla guerra per la conquista del trono di spade. Intanto presso la Barriera, i Guardiani della notte, tra cui Jon Snow, figlio bastardo di Eddard Stark, devono fronteggiare l'imminente arrivo dell'inverno e proteggere il reame dalla minaccia dei Bruti e dalle creature note come Estranei, risvegliatesi dopo secoli di assenza. Nel continente orientale di Essos, invece, il crudele Viserys Targaryen cede in sposa la sorella Daenerys al potente guerriero nomade dothraki Khal Drogo per ottenere un esercito col quale riconquistare il trono che è appartenuto alla sua famiglia per quasi 300 anni e ceduto dopo la sconfitta con Robert Baratheon.
Ogni capitolo della storia è presentato attraverso il punto di vista di uno dei personaggi principali: Ned Stark il signore di Gran Inverno e in seguito Primo Cavaliere (incarico accettato per indagare sulla famiglia dei Lannister che probabilmente ha ucciso Jon Arryn), sposato con Catelyn Tully e ha cinque figli Robb, Sansa, Arya, Bran, Rickon, Jon Snow figlio bastardo di Ned e Guardiano della Notte, Bran figlio di Ned che rimane paraplegico dopo essere stato buttato giù da una torre per aver scoperto l'incesto tra la regina Cersei Lannister e suo fratello gemello Jaime (sono curiosa di conoscere meglio Jaime nei prossimi libri), Tyron il "folletto" affetto da nanismo, terzogenito dei Lannister e per me l'unico personaggio "equilibrato" della sua famiglia 😂, Arya la figlia ribelle di Ned e Daenerys di cui vi ho parlato prima. Questi personaggi sono tutti molto interessanti, soprattutto Arya che preferisce sfoderare le armi e combattere piuttosto che comportarsi da nobildonna (mi ricorda molto la principessa Mérida) e Daenerys che da fanciulla insicura, in balia del fratello violento e sposa contro la sua volontà, diventa forte e sicura di sè (capace addirittura di mangiare un cuore di un cavallo stallone, la scena descritta nel libro fa molta impressione!), una perfetta regina dei Dothraki! E ho apprezzato anche Jon, un ragazzo ricco di valori e Tyron, molto astuto ed ironico e poi adoro i metalupi 😍 lupi di grandi dimensioni simbolo della Casa Stark!
Sansa, la sorella di Arya, invece, sembra la versione medievale di Biancaneve: troppo ingenua, crede che tutti siano buoni e gentili ma imparerà a sue spese che la realtà è molto crudele. E Cersei e Joffrey, il perfido figlio del Re e promesso sposo di Sansa sono i personaggi più antipatici del romanzo!
Da appassionata di romanzi fantasy ho trovato la storia molto intrigante (mi hanno annoiato solo alcune lunghe descrizioni all'inizio del libro) e i personaggi sono complessi e ricchi di sfumature. Dopo aver finito di leggere questo primo romanzo, leggerò sicuramente anche gli altri!
QUALI SONO I VOSTRI PERSONAGGI PREFERITI DEL TRONO DI SPADE? AVETE LETTO I LIBRI O STATE GUARDANDO LA SERIE TV?
Ora vi presento alcuni personaggi del Trono di spade accostati a dei gatti, una divertente idea che ho trovato sul web, secondo me alcuni sono molto azzeccati, soprattutto la prima foto!😍
E per concludere ecco la cuccia ispirata al celebre Trono di Spade, ricoperta di gommapiuma, foderata con un tessuto morbido e cuscini e decorata sullo schienale con spade dipinte.
È in vendita su Etsy e costa 246 euro (costa molto diventare Re!).
AUGURI DI BUONA PASQUA A TUTTI!😘😘 PASSATE CON SERENITÀ QUESTI GIORNI DI FESTA!💖


sabato 13 aprile 2019

DALLE DISCIPLINE SPORTIVE PIÙ AMATE AI CONSIGLI PER UNO STILE SPORTY CHIC IN OCCASIONE DELLA PRIVALIA SPORT WEEK

Privalia ➡ https://it.privalia.com/microsites/index, il sito di shopping online parte di Veepee, il 6 aprile ha celebrato la Giornata Mondiale dello Sport, e ha svelato come gli italiani siano attivi in fatto di pratica sportiva ma anche di acquisti, soprattutto le donne.
Secondo recenti dati del CONI, in Italia oggi gli sportivi hanno raggiunto un valore record, con oltre 20 milioni di italiani attivi. Sebbene gli uomini pratichino sport in misura maggiore (60%), sono le donne a fare più acquisti nel settore: la conferma arriva dai dati di Privalia, dove il 58% di clienti che acquistano articoli sportivi è una donna, principalmente di età compresa tra i 30 e i 49 anni (71%). Fra le discipline sportive più praticate si distinguono ginnastica, aerobica, fitness e cultura fisica (25% ), il calcio (23%) e gli sport acquatici (21%). Tutte pratiche classiche, ma sempre più affiancate anche da nuovi trend come ad esempio il plogging, uno sport nato in Svezia che coniuga la corsa alla raccolta dei rifiuti abbandonati, utilizzando guanti e un sacchetto per ripulire il tragitto da cartacce, mozziconi, residui in plastica, lattine etc… con benefici sia per il fisico che per l’ambiente. In occasione della Privalia Sport Week, il sito di shopping online ha deciso di coinvolgere Rossella Migliaccio, che ha fondato l’Italian Image Institute, il primo istituto in Italia interamente dedicato alla consulenza di immagine, in fatto di tendenza e look.
"Ormai l’abbigliamento sportivo non è più relegato al tempo libero e all’allenamento: fa parte del guardaroba, anche di quelli più sofisticati e piace a tutti, perché permette di conciliare (finalmente) moda e comodità! Certamente, non sempre è facile portarlo con disinvoltura: dipende tutto dalla silhouette e dalle occasioni d’uso”.
"Innanzitutto, consiglio di partire sempre dal beauty: capelli in ordine, magari legati con una coda bassa laterale o una treccia e trucco leggero, ma sofisticato.

La chiave di un look vincente rimane sentirsi a proprio agio, grazie ad outfit che valorizzino la fisicità di ogni donna: se il vostro fisico è caratterizzato da busto sottile e fianchi morbidi (fisicità a triangolo), puntate su colori vitaminici sotto al viso e più scuri nei punti deboli come la parte bassa della silhouette.
Viceversa, la fisicità a triangolo inverso, con spalle e petto più importanti, fianchi stretti e gambe snelle, richiede linee morbide per il top e pantaloni aderenti e colorati.
Per un fisico androgino il vostro punto forte sono le gambe, da valorizzare con pantaloncini corti da ciclisti, must-have della primavera/estate 2019.

Infine per la donna a clessidra con spalle e fianchi in linea, vitino da vespa e seno generoso, suggerisco di valorizzare sempre il punto vita con top corti e pantaloni a vita alta.”
Fino al 14 aprile su Privalia é presente una sezione dedicata alla “Sport Week”: non solo i migliori brand sportswear e accessori per uomo, donna e bambino, grazie alla partnership con RMC Sport Network per ogni ordine sarà inclusa una speciale sorpresa.
VOI QUALI SPORT PREFERITE? Io pedalare in bicicletta e il nuoto!😊

venerdì 12 aprile 2019

RECENSIONE DEL FILM "POSSESSIONE - UNA STORIA ROMANTICA" (2002) TRATTO DAL ROMANZO "POSSESSIONE" DI ANTONIA SUSAN BYATT

Oggi vi presento la recensione del film "Possessione - Una storia romantica" di Neil LaBute, un film che mi ha incuriosito sin dal titolo perché se c'è possessione non è una storia romantica.
Per me il titolo doveva rimanere "Possession"  come il titolo originale ma spesso in Italia i titoli vengono modificati. Comunque il film è tratto dal romanzo Possessione di Antonia S. Byatt (ecco la foto)
e la "possessione" è quella che provano i due biografi verso i personaggi che stanno studiando. Roland Mitchell (interpretato da Aaron Eckhart), uno studioso di letteratura, scopre in un libro appartenuto al poeta vittoriano Randolph Henry Ash (Jeremy Northam) una lettera indirizzata a una donna. Il tono della lettera lascia trapelare un amore "celato" malgrado Ash sia sposato. Roland scopre l'identità della donna, una poetessa di nome Christabel LaMotte (Jennifer Ehle) poco conosciuta perché all'epoca le donne scrittrici non venivano considerate
e coinvolge nelle sue ricerche la collega Maud Bailey (Gwyneth Paltrow) discendente di LaMotte. Roland e Maud ricostruiscono la vicenda della donna e dell'uomo (un amore impossibile perché Ash continuò ad essere legato a sua moglie Ellen e Christabel viveva con una donna che forse era anche la sua amante e per questo e per le sue idee femministe, conduceva una vita isolata dalla società). Inoltre anche altri studiosi cercano in tutti i modi di appropriarsi della scoperta. Presto la storia ambientata nel passato s'intreccia con la vita attuale dei biografi, Roland che rischia la sua carriera accademica per aver sottratto la lettera e Maud che non riesce a costruire un legame affettivo perché vive per il suo lavoro (ho trovato molto interessanti i salti temporali, dalla Londra contemporanea a quella vittoriana, nella campagna inglese, intervallati dalle poesie composte da Ash e LaMotte).  Il film è molto coinvolgente ed emozionante (sono addirittura andata a cercare su internet se Ash fosse esistito veramente, invece è un personaggio inventato anche se la sua vita e le sue opere sono basate su quelle dei poeti Robert Browning e Alfred Tennyson, quest'ultimo vissuto durante il regno della regina Vittoria, mentre il personaggio di Christabel LaMotte è ispirato a Christina Rossetti), il cast é ottimo (Gwyneth Paltrow nei panni di Maude è una perfetta LaMotte contemporanea nel suo rigore e nella sua freddezza ed insieme ad Aaron Eckhart sono una bella coppia). Il finale non ha il lieto fine scontato dei film d'amore: se Maud e Roland alla fine comprendono che insieme possono vivere un futuro felice, per i loro "personaggi" ottocenteschi non sarà così e rimarranno divisi dalla morale e dalla società vittoriana (la scena finale però mi è piaciuta molto). "Possessione- Una storia romantica" è il film perfetto per chi ama i film british, la letteratura inglese, i film d'epoca e le storie romantiche. VOTO 7
VOI AVETE LETTO IL LIBRO O VISTO IL FILM?

martedì 9 aprile 2019

ZAPPA LA NUOVA INFLUENCER DI INSTAGRAM

Oggi vi presento un influencer con i baffi. Non è baffuta perché non si è fatta la ceretta ma perché è un gatto. Si chiama Zappa, ha il pelo bianco come la neve, gli occhi verdi e vive a Rotterdam in Olanda. La sua amica e proprietaria Lana Vermeegen realizza capi di tendenza per gatti ispirandosi a marchi famosi e ha scelto come modella la sua stupenda micia (che ha una naturale predisposizione per mettersi in posa ed indossare t-shirt ed occhiali da sole, la maggior parte dei gatti si sarebbe opposta!😂).
Così Lana ha iniziato a scattare delle foto a Zappa e a pubblicarle su Instagram: oggi ha raggiunto 119mila follower conquistando tutti con i suoi look colorati e la sua classe innata
ed è diventata testimonial di famosissimi marchi di abbigliamento, tra cui Nike, Chanel, Gucci e Balenciaga proprio come un influencer umana!
Chi è convinto dell'inutilità dei capi d'abbigliamento per i nostri amici animali si dovrà ricredere! A parte dettare la moda, Zappa è soprattutto una gatta normalissima che adora stare in braccio e giocare.
Se non volete perdere le sue foto, ECCO IL SUO PROFILO INSTAGRAM ➡ https://www.instagram.com/zappa_the_cat/

sabato 6 aprile 2019

IL MITO DI ERCOLE E RECENSIONE DEL FILM "HERCULES - LA LEGGENDA HA INIZIO"

Oggi vi presento la recensione del film "Hercules - La leggenda ha inizio" di Renny Harlin.
La regina Alcmena, moglie del Re Anfitrione, stanca della crudeltà del marito (perché a tutto c'è un limite), una notte implora aiuto ad Era per salvare il suo popolo. La dea le annuncia che avrà il suo salvatore e che questo sarà un altro figlio che partorirà non da Anfitrione, ma da Zeus (sì il marito di Era), il re degli dei, che si è innamorato di lei. Così una notte Alcmena riceve la visita di Zeus in forma di "fantasma" che giace con lei ma Anfitrione presumendo che lei lo abbia tradito, distrugge la tenda in cerca del presunto amante, ovviamente non trovandolo. Alcmena aspetta un bambino ed Anfitrione permette lo stesso alla regina di tenerlo, dandogli il nome Alcide (che nome è? E giustamente sua madre lo chiamerà Hercules). Però il re dichiara che non lo considererà mai come il loro primogenito Ificle (questo Anfitrione è perfido come la matrigna di Cenerentola e di Biancaneve!)
Gli anni passano: Hercules, ventenne, s'innamora di Ebe la principessa di Creta ma lei è promessa a Ificle (ecco la principessa)
e inizia a mostrare capacità sovrumane di forza e potenza, ma lui è completamente ignaro della sua forza alla Hulk (anche se riesce a stritolare un leone dalla pelle invulnerabile a mani nude e fa prendere il merito pure a suo fratello che sfoggia orgoglioso la pelle di leone!). Anfitrione, che malgrado la cattiveria è intelligente, capisce che è stato Hercules a sconfiggere il leone e lo spedisce in Egitto a combattere per farlo morire in battaglia. Il giovane però sopravvive e alla fine attuerà la sua vendetta.
Questa versione di Hercules s'ispira a "300" per i combattimenti a rallentatore (qui però non c'è violenza e sangue), al "Gladiatore" quando l'eroe viene creduto morto in battaglia, venduto come schiavo diventando poi un gladiatore e quando ritorna a casa in cerca di vendetta, mentre gli effetti speciali ricordano il film "Gods of Egypt". Per quanto riguarda il mito di Ercole, il film si discosta molto dalla celebre leggenda: se nel film è Era che aiuta Alcmena proponendogli di fare un figlio con suo marito Zeus per portare la pace (e soprattutto non è per niente gelosa!), nel mito Era è gelosissima e mentre Anfitrione è assente per condurre una guerra, Zeus, innamorato di Alcmena, le si presenta sotto le sembianze di Anfitrione e così inganna la donna che rimane incinta di due gemelli, Eracle, figlio di Zeus, e Ificle, figlio di Anfitrione, ingannando pure sua moglie Era. La principessa Ebe, invece, nel mito è la dea della giovinezza ed è veramente la sposa di Hercules nell'Odissea, anche se prima di lei il nostro eroe ha avuto altre donne. Infine per quanto riguarda le famose 12 fatiche di Ercole, nel film viene mostrata solo la prima, quando Hercules uccide il leone di Nemea. Ora parliamo del cast del film, Kellan Lutz, l'Emmett Cullen di "Twilight", è perfetto nei panni di Hercules: è convincente nei combattimenti (é stato nominato ai "Teen Choice Award" come Miglior attore d'azione) e ha i muscoli scolpiti da Dio greco anche se è ai "Razzie Awards" è stato nominato come "Peggior coppia a Kellan Lutz e i suoi addominali, o i suoi pettorali, o i suoi glutei" (questa nomination fa troppo ridere!😂).
Gaia Weiss del film "Bianca come il latte, rossa come il sangue", è la coraggiosa Ebe (è lei che ucciderà Ificle) e Scott Adkins, esperto di arti marziali, é Anfitrione e Roxanne McKee Alcmena. "Hercules - La leggenda ha inizio" è stato stroncato dalla critica ed in effetti il film non brilla per originalità e il finale è troppo veloce, però nella sua semplicità e leggerezza è un film godibile. VOTO 6
PS: sapete da dove nasce la forza prodigiosa di Hercules? Dal latte di Giunone che beveva da bambino.

martedì 2 aprile 2019

ANTEPRIMA DEL FILM "CYRANO MON AMOUR" CHE RACCONTA IL DIETRO LE QUINTE DEL CYRANO DE BERGERAC

Per tutti gli appassionati di teatro vi segnalo che il 18 aprile uscirà nei cinema italiani con Officine Ubu la commedia "Cyrano Mon Amour", scritta e diretta da Alexis Michalik e interpretata da Thomas Soliveres, Olivier Gourmet, Mathilde Seigner, Tom Leeb e Alice De Lencquesaing.
Tutti conosciamo il celebre personaggio teatrale di Cyrano de Bergerac, dall’iconico naso, innamorato non corrisposto della bella Roxane, ma anche uomo colto, nobile d’animo, brillante poeta e dotato di un insuperabile talento nella scrittura. Le sue parole d’amore, suggerite all’amico Christian per conquistare Roxane, hanno fatto il giro del mondo ispirando citazioni romantiche, omaggi intellettuali e dipinti, fino ai bigliettini da cioccolatino. Chi non ha mai sentito la frase «Un bacio è un apostrofo rosa tra le parole t’amo»? Ma cosa sappiamo del suo giovanissimo autore, il poeta e drammaturgo Edmond Rostand, e di come ha avuto origine la più famosa opera teatrale di Francia?
"Cyrano Mon Amour", è l'adattamento cinematografico di “Edmond”, opera teatrale dello stesso Alexis Michalik che ha portato con enorme successo nei teatri di tutta Francia e che racconta i retroscena della creazione del "Cyrano de Bergerac".
Dicembre 1897, Parigi. Edmond Rostand è un giovane drammaturgo dal talento geniale, ma sfortunatamente tutto ciò che ha scritto finora è stato un flop e da due anni a questa parte è afflitto dal blocco dello scrittore. Ma grazie alla sua ammiratrice Sarah Bernhardt, Rostand conosce il più celebre attore del momento, Constant Coquelin, che insiste nel voler recitare nella sua prossima commedia e vorrebbe farla debuttare in sole tre settimane. C'è però un piccolo problema: Rostand non l'ha ancora scritta! Nonostante le esigenze dei produttori, i capricci delle attrici, la gelosia della compagna e i problemi amorosi del suo migliore amico, Rostand inizia a scrivere la nuova commedia, di cui non sa nulla e in cui nessuno inizialmente sembra credere.  La sola cosa che conosce è il titolo: «Cyrano de Bergerac».
Cliccare qui per il trailer del film ➡ https://m.youtube.com/watch?v=eYz-fRYmEz4
ED INFINE ECCO DELLE ESCLUSIVE CLIP DEL FILM:
"La stanza 8"
Link: https://www.youtube.com/watch?v=NpFdvo4sCtw
"Imprevisto in scena"
Link: https://www.youtube.com/watch?v=K6U_Ul9FdWw
E questo post vi auguro un buon inizio di settimana!