domenica 14 agosto 2016

14 E 15 AGOSTO ALL'ANTICHISSIMA FIERA DELLE GRAZIE DI MANTOVA

BUON FERRAGOSTO A TUTTI IN ANTICIPO!👋 CONE TRASCORRETE QUESTA FESTIVITÀ? Io ancora non lo so, ma probabilmente andrò alla Fiera delle Grazie a Curtatone in provincia di Mantova! Non avete mai sentito parlare di questo evento? Bene, ve lo spiego io! L'11 agosto 1425 Gian Francesco Gonzaga, marchese di Mantova, dichiarò il piazzale antecedente la chiesa Santuario delle Grazie, (vedi foto) luogo di "libero mercato di merci".
Da allora, ogni Ferragosto, viene allestita "La Fiera delle Grazie" un connubio tra sacro e profano, tra religione e quadri realizzati con i gessetti, senza dimenticare le bancarelle, giostre, fuochi d'artificio e il cotechino (si avete capito bene il COTECHINO piatto tipico della Fiera che si gusta nonostante il caldo d'agosto). Sicuramente lo gusterò precotto a casa questa volta, perchè l'anno passato ho mangiato il panino con il cotechino in un ristorante a Grazie con ospiti molto indesiderati (mosche ed api) che volevano banchettare con me, ahah! Ma torniamo ai quadri: la grande festa si svolge il 14 e 15, con l'incontro Nazionale dei Madonnari che raccoglie artisti da tutto il mondo, quest'anno sono 150, che dipingono con gessetti colorati sull'asfalto, rappresentando quadri famosi con soggetti religiosi, Gesù Bambino e la Vergine Maria o immagini di propria fantasia dedicate alla Madonna o di stampo profano. Ecco alcune opere degli anni precedenti che ho fotografato. Sono veramente magnifiche!❤

Il concorso inizia la notte del 14 agosto e continua tutta la notte fino al pomeriggio di Ferragosto. Le opere lasciate poi in balia degli eventi atmosferici, sono destinate a cancellarsi al primo acquazzone e quasi sempre piove durante quei giorni!!!! Per fortuna le opere rimangono impresse nelle menti e nelle foto dei turisti e dei pellegrini che visitano la Fiera a piedi come voto o per una Grazia (è una tradizione). Indispensabile visitare il Santuario delle Grazie, l'interno è unico anche grazie alla presenza particolare di un COCCODRILLO (Crocodilus niloticus) imbalsamato appeso al soffitto al centro della navata.
Sì UN VERO COCCODRILLO IMBALSAMATO NON FINTO!

Nell'antichità le figure di draghi e coccodrilli venivano associate al male o personificazioni d diavolo, animali che inducono al peccato.
La collocazione di questi animali nelle chiese ha quindi un forte significato simbolico, l'animale incatenato in alto nella volta della Chiesa, è innocuo, quindi blocca il male che rappresenta e nello stesso tempo ammonisce i fedeli agli errori. Ma ci sono anche tante leggende a riguardo: il coccodrillo poteva essere fuggito da uno zoo esotico privato di casa Gonzaga oppure era il coccodrillo voleva assalire due barcaioli e uno chiedendo l'intercessione divina, si armò di coltello e riuscì a uccidere il predatore. Io rimango sempre affascinata dalle leggende misteriose. E VOI SIETE MAI STATI ALLE GRAZIE?

8 commenti:

  1. Buon ferragosto cara Vanessa, sperando che tutto vada bene!
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tomaso, per fortuna c'è stato il sole!😊

      Elimina
  2. muito interessante !!
    boa semana..
    :o)
    https://elianeapkroker.blogspot.com.br/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thank you very much!😘 Good evening dear!❤

      Elimina
  3. No mai, in ogni caso Buon Ferragosto! ;)

    RispondiElimina
  4. Non conoscevo questa fiera,eppure non sono nemmeno troppo lontana da mantova!Il giorno di ferragosto io ero in casa a riposarmi,niente ferie.
    Comunque quel coccodrillo è davvero di cattivo gusto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se capiti in zona per Ferragosto ne vale la pena!😊 Quel coccodrillo mi ha un po' impressionato anche me le prime volte che l'ho visto, soprattutto perché è imbalsamato! Non c'entra nulla con la bellezza della chiesa, quindi concordo con te Francesca!😊

      Elimina