domenica 22 gennaio 2017

FILM CHE AVEVO SOPRAVVALUTATO: "IL LIBRO DELLA GIUNGLA" 2016

L'anno scorso, in aprile, avevo scritto un post riguardo il mio scetticismo di fronte una nuova versione in live action de "Il libro della giungla", ispirata all'omonimo romanzo di Rudyard Kipling ➡ http://gattaracinefila.blogspot.it/2016/04/il-14-aprile-siete-pronti-tornare-nella.html
Il trailer non era male, ma perchè rifare il remake in live action di un classico Disney senza tempo? Invece il film ha superato la mie aspettative . La trama è sempre la stessa: il
cucciolo d'uomo Mowgli è cresciuto con il branco di lupi di Akela e mamma Raksha, nel rispetto della legge della Giungla. Al termine della tregua dell'acqua, però, la tigre Shere Khan torna a cercarlo: lei non ha rispetto del territorio altrui e finché non avrà Mowgli tutti i lupi saranno in pericolo. Il bambino decide allora di lasciare il branco, per proteggerlo, e la pantera Bagheera decide di condurlo là da dove è venuto il villaggio degli uomini. Anche
i personaggi non cambiano eccetto gli avvoltoi che qui sono spariti. Una grande differenza con il cartone sono le canzoni, qui ne vengono accennate solo due "Lo stretto indispensabile" e "Voglio esser come te" fortunatamente, ci mancava solo un musical con gli animali in digitale che cantavano e ballavano. Sono proprio gli animali della giungla le grandi star del film: l'ironico l'orso Baloo, l'enorme scimmia Re Louie, il crudele Shere Khan e la saggia pantera Bagheera,
sono realizzati con la tecnica della computer grafica con un realismo impressionante, sono maestosi e spettacolari! Il merito è dell'animazione a computer che ha preso spunto anche da alcuni filmati e documentari con i movimenti di animali reali, mentre gli attori che prestano loro le voci hanno recitato in motion capture per il labiale per non togliere movimenti realistici ai personaggi animali. Grande pregio sono i doppiatori: sarebbe stato interessante sentire nella versione originale le voci di Scarlett Johansson, Bill Murray, Idris Elba e Christopher Walken, ma anche le voci dei doppiatori italiani Neri Marcorè, Toni Servillo, Alessandro Rossi, Violante Placido, Giovanna Mezzogiorno non sfigurano, (esilarante la voce di Giancarlo Magalli che doppia l'inquietante Re Luigi!). E non dimentichiamoci il bravissimo Neel Sheti, il nostro Mowgli!
Ho apprezzato molto i temi che affronta questo film: l'accettazione di un umano da parte del branco anche se non fa parte della loro famiglia originaria, infatti il cucciolo d’uomo affronta la tigre feroce grazie al sostegno di un branco di lupi, di una pantera e di un simpatico orso e l'importanza della propria unicità. Forse il film è più drammatico e serio del cartone Disney, Shere Khan incute terrore con quei canini affilati e con quel suo comportamento arrogante, non rispetta la legge della giungla e la legge dei lupi. La scena del combattimento finale in mezzo alle fiamme ti tiene inchiodato al divano (vedi foto).
Non mancano però le scene comiche con protagonista l'orso Baloo come quando con l'inganno convince Mowgli ad aiutarlo a prendete il miele come provvista per il letargo, quando nella giungla gli orsi non vanno in letargo. Smascherato da Bagheera l'orso confessa Baloo "Io non vado in letargo, è che faccio molti pisolini". Ho davvero apprezzato questa versione di "Il libro della giungla". VOTO 7



8 commenti:

  1. Cara Vanessa, per me questi film mi affascinano, uno meglio dell'altro!!!
    Ciao e buona domenica cara amica con un abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Da piccola "Il libro della giungla" era uno dei miei cartoni animati preferiti!
    Buona serata!

    Nuovo post sul mio blog!
    Se ti va ti aspetto da me!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. Anche altre persone che l'hanno visto ne sono rimaste molto delude :-( grazie x la tua recensione e felice serata <3

    RispondiElimina
  4. Ciao Vanessa,
    onestamente io non amo molto i Remake perché in genere come tu stessa sottolinei nel post, non ne vedo l'utilità oltre al fatto che molti remake lasciano a desiderare perchè spesso risultano essere una "cozzaglia" di argomenti messi insieme per lo più senza alcun filo logico ... però non sempre è così perché ti confesso che alcuni mi son piaciuti molto. Ad ogni modo in base alla recensione da te fatta del film il libro della giungla, (che io non ho visto), credo valga la pena di vederlo. Grazie e buona serata.

    RispondiElimina
  5. Ciao Vanessa!
    Ammetto di non ricordare benissimo la storia de "Il libro nella giungla" (mea culpa!) e quindi sì, vedrei volentieri questo Remake...

    RispondiElimina
  6. Questo film sembra che l'abbiamo visto insieme, perché domani che pubblicherò la mia recensione ti accorgerai del mio giudizio simile al tuo. Sulla stessa linea d'onda poiché è davvero bello ;)

    RispondiElimina
  7. Sinceramente vedendo il trailer non mi convinceva proprio,però magari ci faccio un pensierino se dici che ne vale la pena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo consiglio, é molto carino!😘 E gli animali in computer grafica sono magnifici!

      Elimina