lunedì 11 giugno 2018

RECENSIONE DEL FILM ST.VINCENT CON BILL MURRAY E IL GATTO FELIX 😽

Finalmente ho visto il film del 2014 St.Vincent.
Il protagonista si chiama proprio Vincent MacKenna, è un anziano accanito fumatore e dedito all'alcol, al gioco d'azzardo, ha un sacco di debiti; l'uomo vive isolato, in una vecchia casa sporca e dal giardino trascurato; gli unici contatti che ha sono il suo gatto, un persiano di nome Felix (talmente bello che quasi "stona" nella vecchia casa)
e Daka, una prostituta russa incinta che va da lui molto spesso. A quest'uomo affidereste un bambino perché siete costretti a fare i turni di lavoro? Assolutamente no, ma mamma Maggie ( Melissa McCarthy) lavora in ospedale ed è sempre impegnata, gli viene spontaneo chiedere a Vincent di fare da baby-sitter al ragazzino. E Vincent sotto l'apparenza burbera é in realtà molto gentile, si prende cura di tutti dalla moglie malata, alla spogliarellista incinta dell'est Europa (Naomi Watts) a cui paga gli esami per la gravidanza. Con il passare del tempo, Vincent e Oliver diventeranno buoni amici: l'uomo insegnerà al bambino a difendersi dai bulli e Oliver lo sceglierà come persona "in odore di santità" particolarmente dotata di virtù e di generosità in un compito in classe.
"St.Vincent" è un film molto interessante, anche se la storia non è inedita, grazie alla presenza di Bill Murray, attore super espressivo che indossa alla perfezione i panni di eroe improbabile.
Ma anche i comprimari sfoderano tutto il loro talento, questa volta interpretando ruoli inediti per la loro carriera: Melissa McCarthy (Maggie) che ricopre tipici ruoli da commedia, qui è più contenuta e drammatica, mentre Naomi Watts in quelli di Daka (la “signora della notte" 😁) bravissima nei ruoli drammatici, qua interpreta un ruolo caricaturale e un po' ridicolo, è il personaggio meno convincente del film.
Applausi anche al bambino protagonista, il bravissimo Jaeden Lieberher e ovviamente al gatto di Vincent, Felix. Murray è allergico ai gatti, ma per girare le scene con Felix ha sopportato la sofferenza, un vero eroe!😊
Un aspetto di questo film che mi ha colpito è l'essere tratto da una storia vera. Infatti St.Vincent è ispirato ad un episodio che è accaduto veramente al regista del film, Theodore Melfi: al funerale di suo fratello, scomparso a 38 anni, Melfi insieme a sua moglie, decide di adottare la sua nipotina. Un giorno la nipote di Melfi rientrò a casa con un compito da svolgere: “Parla del Santo cattolico che più ti ha colpito e descrivi una persona della tua vita che ha delle qualità simili al Santo prescelto”. La ragazzina scelse San Guglielmo di Rochester, patrono dei bambini adottati, e Melfi, come persona reale da descrivere nel compito. Melfi, commosso, capì che era un'idea perfetta per un film. Se amate le commedie sull'amicizia tra un adulto e un bambino che oscillano tra divertimento e qualche momento commovente, non perdetevi "St.Vincent". VOTO 7

12 commenti:

  1. E' decisamente un film didascalico.
    Ciao Vanessa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è piaciuto molto!😊 Ciao Gus!👋

      Elimina
  2. Non ho ancora visto questo fil ma lo trovo molto interessante dalla tua recensione e anche se non amo particolarmente Bill Murray, adoro Naomi Watts.
    Saluti,
    Flo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è molto interessante 😊 è un film divertente ma anche commovente. Naomi Watts interpreta un ruolo davvero unico. Ciao!👋

      Elimina
  3. Non l'ho mai visto da vedere sicuramente, michelaencuisine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì ti consiglio di vederlo!😊 È un bel film!

      Elimina
  4. Mi hai fatto venire voglia di vederlo, sapevo davvero poco del film. Il cast mi ispira anche!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manuelina, adoro farvi scoprire nuovi film!😊

      Elimina
  5. Io l'ho adorato, è stato bellissimo e toccante.
    E Bill Murray non ne sbaglia mai una :-)
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo assolutamente con te Franny!😊

      Elimina
  6. All'epoca mi piacque davvero tanto, e non solo per la presenza del mitico Bill ;)
    Comunque sono d'accordo con tutto e anche con il giudizio finale :)

    RispondiElimina
  7. Mi è piaciuto tantissimo, molto toccante!
    Baci :-)

    RispondiElimina