giovedì 10 ottobre 2019

RECENSIONE "I GUARDIANI DELLA GALASSIA VOL. 2"


Come vi avevo anticipato, sono da poco tornata da una mini-vacanza a Venezia. Presto vi farò vedere le foto e i luoghi che ho visitato (trovate alcune foto su Instagram). Intanto vi presento la recensione del film "Guardiani della Galassia Vol. 2" scritto e diretto da James Gunn ⬇ che ho visto su Italia 1 giorni fa,
trovate la recensione del primo capitolo qui ➡ GUARDIANI DELLA GALASSIA
Il film si apre con l'albero antropomorfo Baby Groot che balla imperterrito mentre i Guardiani Peter Quill (Chris Pratt), Gamora (Zoe Saldana), Drax, Rocket combattono un mostro gigante per difendere delle preziose batterie.
Dopo averle salvate, i Guardiani si recano da Ayesha (Elizabeth Debicki), regina d'oro dei Sovereign, per ricevere la loro ricompensa e scoprono che è Nebula, la sorella blu di Gamora. Rocket però ruba alcune delle batterie e quando i Guardiani partono a bordo della Milano, vengono attaccati dai Sovereign. Il gruppo si schianta sul pianeta Berhert, dove vengono salvati da Ego, il padre di Peter (interpretato da Kurt Russell). Ego vuole mostrare al ragazzo il suo pianeta, così insieme a Gamora e Drax lasciano Berhert, mentre Rocket, Groot e Nebula rimangono lì per aggiustare la navicella. Ego però nasconde uno sconvolgente segreto!
Il secondo film dei Guardiani della Galassia mi è piaciuto quanto il primo perchè c'è molto humor (tra battute un po' "colorite" e altre molto azzeccate!), azione, ottimi effetti speciali, una bella colonna sonora composta da alcune famose canzoni come My Sweet Lord di George Harrison e Father and Son di Cat Stevens. Inoltre tutti i personaggi sono ben caratterizzati, infatti questo sequel offre maggior spazio a Rocket il procione geneticamente modificato che è super irritabile, litigioso, scatenato ed ironico (ma non ha tutti i torti dato che lo scambiano per una scimmia, un topo, una volpe e addirittura un cagnolino, povero Rocket! 😁)
ed ho apprezzato anche il dolcissimo Baby Grot, anche se è un po' duro di comprendonio forse perchè è fatto di legno e il duo Mantis (Pom Klementieff), la dolce donna insetto aiutante di Ego e il gigante Drax (Dave Bautista) che sono protagonisti di alcune simpatiche gag.
Nonostante la leggerezza del film, vengono anche affrontati dei temi seri ed importanti come il rapporto tra Ego e il figlio (ma anche quello con il papà adottivo), il rapporto tormentato tra le sorelle Gamora e Nebula
e il concetto di famiglia, che non è solo quella biologica.
Ottimo il cast tra cui Michael Rooker, tutto azzurro come Mystica di X-Men, che interpreta il padre adottivo di Peter e le new entry Kurt Russell, che vediamo anche ringiovanito e con una folta chioma leonina nella scena d'apertura del film e Sylvester Stallone presente in un cameo. Se volete passare una serata spensierata recuperate "Guardiani della Galassia Vol. 2"!
P.S Non perdete i titoli di coda, ci sono delle scene aggiuntive!
VOTO 7,5
e

10 commenti:

  1. Bello, ma i I guardiani del faro cantavano meglio👨‍🦱

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi non cantano, ma Grot balla molto bene! 😉

      Elimina
  2. Forse i Guardiani è davvero il meglio del MCU, come serie di film.

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Non è un film per me. Complimenti a te per le ottime recensioni.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  4. Quindi il secondo capitolo non delude.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non delude affatto! 😊 Ciao e buon weekend!👋

      Elimina
  5. A me è piaciuto anche di più del primo, infatti come dice Moz anch'io penso che i Guardiani sono il meglio del MCU, come serie di film ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, i Guardiani sono il meglio del MCU, insieme ad Acquaman secondo me! 😊

      Elimina