martedì 14 aprile 2020

RECENSIONE DI "JESUS" (1999) CHE PRESENTA LA FIGURA DI GESÙ IN MODO INEDITO

Si può non riuscire a rimanere seri mentre si guarda un film religioso sulla vita di Gesù? Sì se state guardando "Jesus" miniserie che fa parte del ciclo "Le storie della Bibbia", (andata in onda per Pasqua in un'unica puntata) diretta da Roger Young e con un cast internazionale tra cui Gary Oldman (nei panni di Ponzio Pilato)!
E i motivi sono tanti:
1) Gesù, interpretato da Jeremy Sisto ⬇
non conosce la sua missione (è un po' smarrito) ed intraprende il suo cammino solo dopo la morte di suo papà Giuseppe. Per farlo molla l'innamorata Maria di Betania (Stefania Rocca), sorella di Lazzaro.
2) Quando incontra il cugino Giovanni, gli chiede "Che fai non saluti i parenti"? (una battuta che può essere pronunciata da un ragazzo degli anni 2000!) prima di farsi battezzare da lui sulle rive del fiume Giordano.
3) Quando si sottopone a una dura prova isolandosi nel deserto, prima viene tentato da una sexy ragazza vestita di rosso (forse perchè il diavolo nell'immaginario collettivo è di colore rosso?) e poi dal diavolo in persona, un uomo elegante in giacca e cravatta che ricorda Lucifer dell'omonima serie tv! 😂
4) Dopo aver resistito alle tentazioni, va alle nozze di Cana (che assomiglia più ad un party), perché lo sposo è suo cugino (in questo film tutti sono imparentati con Gesù!!). Qui balla, beve vino e si diverte come un adolescente e solo grazie all'insistenza di sua madre Maria (Jacqueline Bisset) trasforma l’acqua in vino, ma non come un gesto di compassione verso gli sposi ma per convincere i due discepoli che lui è il Messia.
5) Gesù ha un carattere allegro, simpatico, ha la battuta sempre pronta e non si prende mai sul serio. Ad esempio quando Maria dice "Tuo padre sarebbe molto fiero di te", lui risponde ironico, "Quale dei due?", oppure durante la pesca miracolosa con Pietro (Luca Zingaretti)
e gli altri Apostoli, Simone chiede con ironia a Gesù se intende trasformare l’acqua del lago in vino e lui ride!
6) Gesù è un bravo ragazzo ma non bisogna farlo arrabbiare: infatti quando vede la piazza del tempio trasformata in un mercato, sfascia tutto tipo Bud Spencer!!
7) Il diavolo, quasi alla fine del film, ricompare per mostrare a Gesù che in nome della religione in futuro faranno le crociate, le guerre, la caccia alle streghe. Così i due si proiettano nel futuro (sì avete letto bene!) ed assistono ai guerrieri Crociati che combattono in battaglia e al rogo di una strega che viene bruciata viva come Giovanna d'Arco!
8) Gesù, alla fine del film, dopo la Resurrezione, appare ai giorni nostri al porto di Malta, vestito con jeans e camicia circondato da un gruppo di ragazzi di varie etnie e tutti felici camminano lungo il molo, mentre si sente la canzone "I believe in you".
Significa che Dio è sempre con noi, anche se non si capisce al primo colpo e il primo pensiero che formuli dopo aver visto il Messia in jeans è "Che succede?".
Aggiungiamoci la figura inventata di Livio, cittadino romano e braccio destro di Ponzio Pilato, la donna adultera con il trucco colato e un Erode (Luca Barbareschi) più matto del solito
e capite che la sceneggiatura di "Jesus" presenta il Messia e altri personaggi in una chiave di lettura molto diversa dalla tradizione, in quanto la produzione intendeva realizzare un racconto rivolto a un pubblico laico e io aggiungerei anche "giovane" e per questo assegno al film la sufficienza: l'intento é riuscito. Invece quelli che cercano attinenza con il Vangelo storceranno sicuramente il naso di fronte a queste modernizzazioni, alle battute ironiche, al romanticismo, agli effetti speciali che sembrano usciti da "Fantaghirò". A far sembrare ancora più "sopra le righe" "Jesus" secondo me sono i tagli (hanno riassunto una miniserie di quattro ore in due), forse era meglio suddividerlo in due puntate come la versione originale. VOI AVETE VISTO "JESUS"?

15 commenti:

  1. Su Cristo io ho visto solo il film i Pasolini. Il vangelo secondo Matteo.

    RispondiElimina
  2. Oddio perché ieri non l'ho vistoooooo!
    Questo dev'essere ipertrash allo stato puro.
    Umano, ma trash.
    Ricordo un vecchio film, roba anni '70, che beccai su un canale regionale: Gesù aveva i jeans a zampa e un look da hippie.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era per caso il musical Godspell?

      Elimina
    2. Umano ma trash é la definizione corretta! 😁 Forse era il musical Jesus christ superstar!

      Elimina
    3. Non credo, in Jesus Christ Superstar Ted Neeley vestiva come il Gesù tradizionale. Solo i soldati avevano elmetto, anfibi e pantaloni mimetici e si vedevano in scena carriarmati e aerei caccia.
      In Godspell invece la rappresentazione viene fatta nelle strade metropolitane tra automobili, uffici, negozi e i personaggi vestono in maniera hippy come nel musical Hair

      Elimina
  3. Grazie per la tua bellissima recensione♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mary 😘 troppo gentile! Grazie per il follow!

      Elimina
  4. Я не видела этот фильм, но с удовольствием бы посмотрела.

    RispondiElimina
  5. Mah... sembra buono per farsi quattro risate... ovviamente involontarie.
    Prova a vedere Brian Di Nazareth dei Monty Python e lì vedrai che ridi davvero con un cult della comicità.

    RispondiElimina
  6. Ne ho visti tanti, diciamo che preferisco versioni diverse, comunque questa credo di non aver visto...ma meglio così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì le versioni classiche sono quelle migliori! :)

      Elimina