domenica 31 maggio 2020

RECENSIONI: "DRAFT DAY" CON KEVIN COSTNER, "THE POST" CON TOM HANKS E MERYL STREEP E "REPRISAL" CON BRUCE WILLIS

"DRAFT DAY" (2014) DI IVAN REITMAN
Non sono appassionata di sport americani come il basket, il baseball o il football e io, prima di questo film, non conoscevo proprio il Draft Day! Il Draft è un sistema per selezionare i giocatori senza contratto e in quella giornata le 32 squadre della National Football League si danno "battaglia" per selezionare i giocatori più promettenti provenienti dai college. Questa importantissima e frenetica giornata é ricostruita nel film "Draft Day" ⬇
attraverso la storia di Sonny Weaver (Kevin Costner), direttore generale della squadra di football dei Cleveland Browns, che cerca i giocatori migliori da inserire nel suo team. Tra agenti dei giocatori di football che lo sommergono di telefonate, litigi con la sua compagna\collega (Jennifer Garner) con cui ha una relazione segreta e dalla quale ha appena scoperto di aspettare un bambino (i due per parlare della loro vita privata si nascondono in uno sgabuzzino, peccato che vengono sempre interrotti dallo stagista 😂), la scomparsa di suo papà, ex allenatore, con cui non ha mai avuto un buon rapporto e qualche giocatore un po' ribelle, il film scorre per due ore senza quasi mai annoiare. Se cercate però un film basato esclusivamente sullo sport non ve lo consiglio perchè il football rimane sullo sfondo. A me è piaciuto proprio perché le partite di football non sono protagoniste del film. VOTO 6,5
"THE POST" (2017) DI STEVEN SPIELBERG
Ho sempre snobbato "The Post" perchè gli argomenti trattati non mi interessavano (anche se veniva affrontato il tema della libertà di stampa), ma qualche giorno fa ho deciso di recuperarlo su Rai Movie.
Nel 1971, l'editrice del Washington Post Katharine Graham (Meryl Streep) e il redattore Ben Bradlee (Tom Hanks) rischiano le proprie carriere rendendo pubbliche sul New York Times e sul Washington Post alcune pagine segrete dei Pentagon Papers, che raccontano l'inganno e le menzogne sulle operazioni americane in Vietnam (il governo Usa sosteneva di voler raggiungere la pace, invece i militari e la CIA potenziavano segretamente l’impegno dell’esercito nella guerra).
Ultimamente io e Steven Spielberg non andiamo molto d'accordo 😂, dopo aver visto il deludente "GGG - Il Grande Gigante Gentile" anche "The Post" non mi ha soddisfatto, è un film troppo lento, noioso, pieno di dialoghi, ho apprezzato solo i due protagonisti, soprattutto Katharine Graham, interpreta da Meryl Streep, la prima donna alla guida del The Washington Post, un vero esempio di emancipazione femminile. VOTO 5,5
REPRISAL (2018) DI BRIAN A. MILLER
Jacob (Frank Grillo) è un manager bancario che a seguito di una rapina avvenuta nella banca in cui lavora decide di scovare il rapinatore che aveva studiato il colpo, insieme a James (Bruce Wills), suo vicino di casa ed ex agente. ⬇
Se vi immaginate James, interpretato da Bruce Willis come un uomo in pensione che ritorna in azione come Bryan Mills, alias Liam Neeson, nel film "Taken" vi sbagliate di grosso perchè lui fa proprio il pensionato nel vero senso della parola: dirige comodamente "la caccia all'uomo" seduto, parlando telefono, mentre Jacob rischia la vita pur di acciuffare il rapinatore e riscuotere la taglia e solo nella scena finale fa una corsetta imbracciando il mitra. Non mi aspettavo un Bruce Willis spericolato come Tom Cruise in "Mission Impossible", ma avrei preferito rivederlo in missione come in "Red". A parte questo il film diretto da Brian A. Miller, un regista di film d'action poco amato dalla critica, presenta altri difetti: le riprese ondeggianti nelle scene d'azione (è un effetto voluto far venire il mal di mare allo spettatore?), personaggi che compaiono all'improvviso ma che conoscono già il protagonista (com'è possibile??) e un cattivo che praticamente sa fare tutto, è un esperto hacker, ingegnere, killer, cecchino... VOTO 5
VOI AVETE VISTO QUESTI FILM?

12 commenti:

  1. Thanks for your sharing 😊 nice review 😊

    RispondiElimina
  2. Grazie, Vanessa, per tue storie di i interessanti filmi. Buon estate!

    RispondiElimina
  3. Non ne ho visto nessuno ma the Post lo vorrei vedere,gli altri non sono il mio genere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse ti piacerà "The Post", io però mi sono annoiata un po'!

      Elimina
  4. Ciao Vanessa! L'unico che mi potrebbe interessare è The Post, ma peccato che ti abbia deluso :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ha annoiato però forse a te potrebbe piacere! :)

      Elimina
  5. Quasi completamente in disaccordo, a parte che Reprisal ho snobbato senza rimorsi, cioè che Draft Day mediocre perché lo sport è di fondo e racconta una classica storia, mentre The Post ammetto che l'argomento non è per tutti, ma è un buon film ;)

    RispondiElimina
  6. Neanch'io avevo mai sentito parlare di Draft Day e non sopporto nessun tipo di sport, ma quando Kevin Costner chiama, io rispondo e rimango incantata fino ai titoli di coda.
    Lo adoro troppo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a mia mamma piace molto Kevin Costner! A me piace anche se preferisco attori più vicini alla mia età! 😁

      Elimina