giovedì 4 giugno 2020

LE SERIE TV 🎬 DI FINE MAGGIO/INIZIO GIUGNO CHE HO GUARDATO E CHE GUARDERÒ

NEW AMSTERDAM" (SECONDA STAGIONE)
Stasera su Canale 5 alle 21:20 vanno in onda i restanti episodi (la seconda parte) della seconda stagione della serie tv medical drama "New Amsterdam".
La storia riparte dal'emergenza sanitaria nel carcere femminile di Rikers, con Goodwin e il suo staff che cercheranno di risolvere la situazione. QUI trovate un piccolo riassunto e la recensione della prima parte della seconda stagione.
"SHETLAND" (PRIMA STAGIONE FORMATA DA DUE EPISODI)
"Shetland" è una serie crime ambientata nelle piccole e tranquille isole Shetland in Scozia, dove regna la natura incontaminata della brughiera (non ci sono alberi), al posto del sole c'è sempre la nebbia e per spostarsi è obbligatorio usare il traghetto (come a Venezia).
La prima stagione (andata in onda sul canale Giallo n 38) è formata da un caso poliziesco unico che è suddiviso in due episodi, s'intitola "L'isola dei cadaveri" ed è tratto dall'omonimo libro di Ann Cleeves, edito da Newton Compton. Il titolo inquietante (ma la serie non é inquietante, solo l'ambientazione è un po' cupa) è collegato al ritrovamento di alcune ossa in uno scavo archeologico, un fatto che sconvolge tutti gli abitanti dell'isola.  Il ritrovamento nasconde qualcosa, infatti, poco dopo, vengono ritrovate morte un'anziana signora del posto e una giovane archeologa che lavorava proprio in quello scavo, così l'ispettore Perez (Douglas Henshall) insieme alla sua squadra inizia ad indagare. La storia è coinvolgente, intricata, con colpi di scena e fino alla fine non si riesce ad individuare il colpevole perchè si sospetta di tutti i protagonisti che nascondono parecchi segreti. E l'ambientazione suggestiva è un pregio aggiuntivo di "Shetland".
Guarderò sicuramente anche le altre stagioni. VOTO 7
"VIVI E LASCIA VIVERE" (IL FINALE CON SPOILER)
Dopo la recensione dei PRIMI EPISODI
della serie, la fiction è proseguita con diversi colpi di scena: Renato, il marito dato per morto, è ricomparso all’improvviso e Laura deve ripagare i debiti del marito che continua a giocare d'azzardo. Inoltre la donna è sotto ricatto per colpa del suo amore di gioventù, Toni, che è invischiato in loschi traffici ed è scomparso e l'attività di Laura e delle sue amiche è fortemente a rischio, devono cederla, ma le donne non vogliono.
Anche i figli di Laura sono in difficoltà: la cleptomane Nina prosegue la sua relazione con il figlio della famiglia derubata, che gira sempre in pigiama e ha problemi di personalità (come sua madre, Nina ha la tendenza di scegliere ragazzi complicati!), Giovanni frequenta Sara, la sua compagna di nuoto sincronizzato ma scopre di essere gay e innamorato del fratello della ragazza e Giada è confusa riguardo il suo futuro.
Anche in questi restanti episodi (in totale sono 12 per 6 serate) non sono mancate alcune esagerazioni e delle situazioni irrealistiche, però il finale alla "tutti vissero felici e contenti" con la famiglia allargata mi è piaciuto, temevo che gli autori facessero fuori qualcuno dato il titolo "Addio" dell'ultimo episodio!! VOTO 6 +
VOI AVETE VISTO O GUARDERETE QUESTE SERIE?

10 commenti:

  1. Vivi e lascia vivere l'ho intercettato ieri in replica ma non mi ha detto molto; interessante la serie gialla nell'isoletta scozzese... ambientazione top^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io farei volentieri un viaggetto alle isole Shetland! :)

      Elimina
  2. Ciao Vanessa, a me è piaciuta "Vivi e lascia vivere" soprattutto il finale, positivo ma anche un po' sfumato come piace a me! Le altre serie che hai citato non le seguo, ma al momento sto vedendo "La cattedrale del mare", che mi sta piacendo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non sono appassionata di Medioevo per questo non mi piace "La Cattedrale del mare", invece la fiction "Vivi e lascia vivere" tutto sommato mi è piaciuta! :)

      Elimina
  3. Visto nessuna e nessuna vedrò, anche se la serie gialla potrebbe interessarmi ;)

    RispondiElimina
  4. Sinceramente non le conosco proprio.

    RispondiElimina
  5. Douglas Henshall me lo ricordo dai tempi in cui era protagonista della serie britannica "Primeval", purtroppo come spesso succede nelle serie inglesi, ad un certo punto hanno fatto morire il suo personaggio per sostituirlo con altri protagonisti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io Douglas Henshall non lo conoscevo proprio prima di "Shetland", grazie per l'informazione! Dispiace sempre quando fanno morire un personaggio per sostituirlo!

      Elimina