venerdì 7 giugno 2019

IL PORTALE DELLO SHOPPING ONLINE VENTE-PRIVEE DIVENTA VEEPEE

Oggi vi presento un comunicato sulla presentazione di Veepee, nuovo unico brand globale, evoluzione del Gruppo vente-privee.
Il 5 giugno si è svolta a Milano la conferenza stampa con cui il Gruppo Vente-Privee, ideatore e leader delle vendite evento online, ha annunciato alla stampa italiana il rebranding (cioé la rivitalizzazione del marchio) in Veepee, un unico brand globale, fondato su una visione comune e una forte identità innovatrice.
Veepee è un brand concepito come una scintilla di quotidiana felicità, un pizzico di “WOW” nel “now” degli oltre 72 milioni di soci, 12 milioni dei quali nel nostro Paese, grazie alla ricetta di successo dell’entertainment shopping.
A livello globale, il gruppo ha registrato nel 2018 un fatturato di 3,7 miliardi di euro, una crescita del 12% rispetto al 2017. L’Italia risulta essere uno dei migliori mercati in termini di performance con un business B2c in crescita a doppia cifra, segnata dal +25% di fatturato 2018 rispetto all’anno precedente.
"Collaboriamo con oltre 900 brand italiani che sono venduti nel 90% dei casi a livello europeo" commenta Fabio Bonfà, Regional Manager Veepee Southern Europe And Latam.
Veepee permette ai brand di mettersi alla prova e sperimentare i propri prodotti su nuovi mercati. In Italia tutte le categorie di prodotto presenti sulla piattaforma hanno assistito ad una crescita a doppia cifra del fatturato rispetto al 2017: +44% Baby&Kids, +21% Abbigliamento, +34% Accessori, +15% Home&Decor, +18% Sport, +12% Beauty.   In Italia cresce anche il segmento Travel, con un fatturato di 300 milioni di euro nel 2018 e 1 milione di viaggiatori.
Per rispondere alle esigenze dei consumatori più giovani, Veepee in Francia ha lanciato Veepeez, una nuova App complementare a Veepee e pensata per raggiungere il target Millennials e Generazione Z, con una selezione dei brand lifestyle più amati dai Millennials. Inoltre offre un’esperienza di social shopping: gli utenti possono creare il proprio team di shopping lovers, condividere i prodotti che più amano, chiedere suggerimenti e accedere a promozioni esclusive.
La conferenza stampa è stata anche l’occasione per fare il punto sulle abitudini di consumo degli italiani, le nuove tendenze che caratterizzano il mondo dello shopping online.
"In un mondo veloce dove tutto è disponibile quasi in tempo reale, esiste una percentuale crescente di consumatori per i quali le parole chiave sono desiderio, slow-enjoyment (lento godimento) e uniqueness (unicità)”, ha commentato Rossella Beato, Research Director di Brandvalue.
Consumi online e offline si integrano sempre di più: l’80% degli intervistati in Italia pensa che l’online sia un acceleratore degli acquisti offline e il 38% degli acquisti offline sono decisi identificando brand e prodotti online dove non ci si informa soltanto ma si ricerca sempre più divertimento, evasione e piacere con la conseguente crescita di tutto ciò che riguarda le industry fashion, luxury, beauty e viaggio.
VOI COSA PREFERITE ACQUISTARE ONLINE?

10 commenti:

  1. Di solito acquisto online le cialde del caffè, e piccoli accessori elettronici.
    Non conoscevo questo brand, però.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io, invece, non sono molto esperta di acquisti online!😊

      Elimina
  2. Devo tenerlo d'occhio, come dicevo anche a Pier, anche se non so perché mi fido poco.
    A vedere le foto, poi, sembra una riunione di marketing piramidale... Sembra, eh! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai comprato su questo sito, ma ha molto successo, è valido secondo me!:)

      Elimina
  3. Preferisco il mercatino rionale del lunedì.

    RispondiElimina
  4. Cara vanessa, oggi le occasioni di fare la spesa ci sono in ogni angolo, ognuno sceglie il più comodo e vantaggioso.
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo Tomaso!😊 Ciao, ricambio l'abbraccio e buon weekend!👋

      Elimina
  5. Premesso che non conosco questo brand, faccio "shopping" online spesso e volentieri su ibs.it, dove compro ovviamente libri su libri, ma anche dvd e qualche vinile che difficilmente riesco a trovare in giro.

    Su amazon invece...tutto ciò che non riesco a trovare su ibs.it più alcuni elettrodomestici o oggettistica (tipo un semplicissimo orologio che utilizzo per sapere quando timbrare "entrata" o uscita a lavoro").
    Questo perché esco sempre meno e lavorando in un supermercato non sopporto i ritmi caotici e la confusione. Chiaro...se devo fare la spesa per casa come spesso accade vado durante l'apetura del negozio: Nessun cliente che mi ferma per chiedere informazioni, come spesso accade. Amo la tranquillità :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io non amo molto i negozi affollati di gente!

      Elimina