domenica 8 settembre 2019

RECENSIONE DI "TARZAN 3D" (2013)

Si può abbinare la leggenda di Tarzan, l'uomo che vive con le scimmie, con l'estinzione dei dinosauri a causa della caduta di un meteorite nella giungla africana?
Può un gorilla di montagna impugnare un coltello e cercare di accoltellare Tarzan?
Può un meteorite accendere un vulcano?
Sì, tutto questo può succedere se stai guardando "Tarzan 3D", diretto e prodotto in Germania da Reinhard Klooss, l'innovativo (forse troppo) adattamento cinematografico del romanzo "Tarzan delle Scimmie" scritto da Edgar Rice Burroughs.
Greystoke, è un imprenditore newyorchese, che organizza una spedizione nella giungla africana insieme alla moglie e al figlio per ritrovare il meteorite che ha causato l'estinzione dei dinosauri, convinto che possieda qualità energetiche. Quando finalmente individua il meteorite, Greystoke prova a staccarne un pezzo e non si sa bene come causa un terremoto e risveglia improvvisamente un vulcano. Tutta la famiglia fugge su un elicottero ma il mezzo si schianta contro una montagna e l'unico sopravvissuto è il bambino di nome J-J, soprannominato Tarzan. Tarzan viene adottato da una femmina di gorilla vedova che nello stesso giorno ha perso il marito per colpa di un feroce gorilla e il figlio, caduto da un ramo giù dalla montagna, e crescerà nella natura selvaggia rimuovendo il tragico passato.
Anni dopo il ragazzo s'imbatte in Jane, una ragazzina adolescente come lui, che è venuta a trovare suo padre, l'antropologo Porter ed incomincia a porsi delle domande e ad indagare sulla sua infanzia.
Passano gli anni e Clayton diventa il capo attuale dell’impresa appartenuta a Greystoke, e decide di allestire una spedizione alla ricerca del famoso meteorite coinvolgendo Jane con l'inganno (in realtà è disposto a distruggere la giungla pur di scoprire il meteorite che lo arricchirà). Riuscirà Tarzan a salvare il suo habitat e Jane?
"Tarzan 3D" è realizzato la tecnologia motion capture e i personaggi sono molto realistici così come l'ambientazione, però per quanto riguarda la trama ci sono diversi e significativi buchi: manca tutta la parte in cui Jane riporta Tarzan alla civiltà insegnandogli a parlare e a comportarsi da uomo, aiutandolo a scoprire le sue origini. Qui Tarzan parla a monosillabi (è presente il classico "Io Tarzan, tu Jane") e il rapporto tra lui e Jane si basa esclusivamente sulla relazione "Eroe che salva la fanciulla in pericolo" (Jane viene salvata per ben 3 volte: quando viene morsa da un serpente, quando cade dal burrone e quando viene aggredita da un altro serpente gigante, niente babbuini come nel cartone Disney insomma, comunque va bene la sbadataggine ma a tutto c'è un limite! 😂). Inoltre manca una spiegazione nel finale: non viene specificato se Jane e Tarzan rimarranno nella giungla. Queste "mancanze" purtroppo sono state "riempite" da lunghe (troppo lunghe e noiose) sequenze in cui Tarzan si lancia con le liane, si arrampica, salta e gioca con le scimmie, ecco io avrei più approfondito la trama!
La questione del meteorite, poi, è troppo fantascientica ed irrealistica (il leopardo Sabor che uccide la famiglia di Tarzan nel cartone Disney è più attinente con la realtà), comunque "Tarzan" in 3D non è un brutto film, è solo troppo moderno per i miei gusti.
VOTO 6 (soprattutto per la tecnica in computer grafica)

8 commenti:

  1. Tarzan era un mio eroe quando ero ragazzino.
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me piace molto il cartone animato della Disney!😊

      Elimina
  2. Ciao Vanessa! Il classico Tarzan è molto carino. Quello in 3D mi manca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È molto meglio il classico Disney ma se vuoi guardare una versione inusuale, "Tarzan 3D" è perfetto! :)

      Elimina
  3. Parecchio tempo fa avevo letto i fumetti di Tarzan e visto diversi film, compreso la parodia con Raimondo Vianello. Il film in 3D mi manca e vorrei vederlo. Ciao.

    RispondiElimina
  4. Alle domande iniziali io risponderei no, non si può, è un cartone sì, ma questo è troppo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è un po' troppo esagerato, però tutto sommato non è male!

      Elimina