lunedì 9 marzo 2020

RECENSIONE DEL FILM D'ANIMAZIONE "BALLERINA" (2016)

Oggi vi presento la recensione di "Ballerina" film d'animazione franco-canadese del 2016 diretto da Eric Summer e Éric Warin.
Félicie è una ragazzina di undici anni che vive in un orfanotrofio della Bretagna (il suo carillon è l'unico ricordo dei suoi genitori) insieme al suo migliore amico Victor che sogna di diventare inventore. Il suo sogno, invece, è di diventare una ballerina di danza classica e quando Victor le mostra la foto del Teatro Parigino dell'Opéra, dove si praticano delle lezioni di danza, decide immediatamente di volerlo frequentare.
Grazie ad un paio di ali create da Victor, i due riescono a fuggire dall'orfanotrofio scatenando un "movimentato" inseguimento da parte del custode e dopo aver preso un treno che passava fortunatamente proprio in quel momento, giungono a Parigi (orfana + carillon + Parigi non vi ricorda Anastasia Romanov?). Ma la strada per diventare una ballerina è piena di ostacoli: scambiata per una ladra, si ritroverà a fare le pulizie (e così in un attimo Félicie si trasforma da Anastasia in Cenerentola) con Odette, ex Étoile e ora sguattera dell'Opéra, che lavora al servizio della perfida Régine Le Haut (molto simile alla matrigna di Cenerentola e doppiata da Sabrina Ferilli) che ha una figlia, Camille, che vuole diventare la migliore ballerina dell'Opéra. Così Félicie decide di rubare la lettera di ammissione di Camille per entrare a studiare nel celebre teatro (a mali estremi estremi rimedi!).
Victor, invece, per inseguire il suo sogno comincia a lavorare nel laboratorio di Gustavo Eiffel, inventore impegnato nella costruzione della Torre Eiffel. Riusciranno i due ragazzi a realizzare i loro sogni?
La storia di "Ballerina" non brilla per originalità (è piuttosto scontata) ma è ricca di insegnamenti, su tutti che è importante l'amore e la passione per realizzare i propri sogni, oltre allo studio e all'impegno proprio come fa la protagonista Félice (Camille invece è obbligata dalla madre ad allenarsi per diventare una prima ballerina e non è veramente appassionata di danza) e che bisogna credere sempre nei propri sogni malgrado le difficoltà che si incontrano lungo il cammino!
Il look di Félice non vi ricorda quello di Anna di "Frozen"?
Belle le coreografie realizzata da Benjamin Millepied, ballerino principale del New York City Ballet e coreografo di fama internazionale, marito di Natalie Portman e con la consulenza di Aurélie Dupont, la vera direttrice dell'Opéra, ottima la colonna sonora del film che comprende tante canzoni tra cui "Tu sei una favola" interpretata da Francesca Michielin. Solo il doppiaggio di Odette non è per niente azzeccato! La voce è della famosa ballerina classica Eleonora Abbagnato, ma non facendo di mestiere l'attrice e non studiando dizione, è completamente fuori luogo!
"Ballerina" si può guardare su Netflix e in questo periodo dove bisogna restare a casa per non essere contagiati dal Coronavirus, è il film perfetto da guardare insieme a tutta la famiglia! VOTO 6\7

16 commenti:

  1. E' un buon film, malgrado Sabrina Ferilli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io preferisco il doppiaggio di Sabrina Ferilli a quello di Eleonora Abbagnato.

      Elimina
  2. Güzel bir inceleme olmuş 😊

    RispondiElimina
  3. Un bel film che ispira.
    sinforosa

    RispondiElimina
  4. Ciao! Io adoro questo film… mi fa tornare in mente tanti episodi di quando avevo l'età della protagonista ed avevo appena iniziato danza! Ero un po' goffa ma piuttosto determinata, ahah :-) Ed è stato solo l'inizio di un percorso bellissimo che prosegue ancora… anche se purtroppo in questo periodo tutti noi ballerini stiamo vivendo uno stop forzato :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora sei particolarmente legata a questo film, che bello! :) Speriamo che questa brutta situazione si risolva presto!

      Elimina
  5. Vero la Abbagnato doppia malissimo. Ma il film è piaciuto a sorpresa anche a me seppure niente di originale. Ma sa prenderti.

    RispondiElimina
  6. Le mie figlie lo adorano. La storia è carina, condivido con i commenti sui doppiatori che non sono il massimo.

    RispondiElimina
  7. Io l'ho trovato particolare, non mi ha conquistata del tutto, ma l'ho guardato con piacere una volta. Il doppiaggio però mi ha uccisa ç_ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì il doppiaggio è la pecca di questo film!

      Elimina
    2. Però la Ferilli a me sembrava azzeccata, anzi pure il personaggio mi pareva lei

      Elimina
  8. Carino come cartone, ma a mio avviso nulla di eclatante ☺️☺️☺️

    RispondiElimina