martedì 20 marzo 2018

RECENSIONE DEL LIBRO "LA RAGAZZA DEL TRENO" 🚄

Titolo: La ragazza del treno 
Autrice: Paula Hawkins 
Editore: Piemme

Oggi è il primo giorno di primavera 🌸 ma non sembra assolutamente! In questi giorni è scesa così tanta acqua che secondo me le nuvole del cielo si sono svuotate! 😂 A proposito di pioggia, oggi voglio recensirvi il libro thriller "La ragazza del treno" ambientato in una Londra molto piovosa e grigia. Rachel Watson è una donna inglese di 32 anni con seri problemi di alcolismo e di depressione dopo che il marito Tom ha chiesto il divorzio e si è risposato per ricostruirsi una famiglia con l'amante, Anna. Ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo triste lavoro in città. Quel viaggio monotono è il suo momento preferito della giornata perchè seduta vicino il finestrino, può osservare non vista le case e gli abitanti delle periferie di Londra. Ma a Rachel non basta guardare dal finestrino. Infatti il suo hobby è spiare le vite di coloro che sembrano perfetti, come una coppia di giovani che ribattezza Jess e Jason che abitano in una villetta davanti alle rotaie del treno e perdersi nei suoi pensieri, immaginando la vita idilliaca dei due. Ma una mattina Rachel, quando passa davanti quella casa, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. Qualche settimana dopo la donna che Rachel spiava dal treno, scompare: in realtà si chiama Megan e non si trova più da nessuna parte. Pensando di essere coinvolta per qualche strana ragione nella scomparsa di Megan, Rachel inizia ad indagare da sola, scoprendo una verità inimmaginabile!
"La ragazza del treno" è stato il caso editoriale del 2015, il libro dell'anno, il giallo dell'anno, il thriller che ha tenuto il mondo con il fiato sospeso eccetera eccetera...  Io ho aspettato che si attenuasse tutto questo successo e per curiosità ho cominciato a leggerlo. Il libro si basa sulla narrazione in prima persona delle tre donne protagoniste Rachel, cioè la ragazza del treno, mora, sciatta, cicciottella, beve sempre, Anna magra e bionda, moglie e mamma perfetta che si dedica alla casa e alla famiglia e per questo ha abbandonato il lavoro e Megan, sempre magra e bionda, vicina di casa ed ex babysitter della bambina di Anna e non é la moglie modello che tutti credono che sia. Da queste descrizioni sembra che Rachel sia la donna più problematica delle tre invece anche le altre non scherzano! E poi c'é Tom il coprotagonista, ex marito di Rachel, marito di Anna e amante di (non ve lo anticipo ma l'avrete già capito, il suo personaggio sembra uscito dalla soap Beautiful, passa da una donna all'altra!). Tom è falso, maschilista, finto tutti i difetti peggiori del mondo maschile ce li ha lui! La trama del romanzo e l’intreccio di questo quattro personaggi è avvincente e pieno di suspense, fino alla fine non si capisce chi sia l’assassino di Megan, però non ho amato la scrittura a sottoforma di diario e la narrazione con "l'io": Rachel, Anna e Megan narrano le loro vite ma sembrano raccontate da una sola persona, tutte e tre sono vittime degli uomini e tutte e tre hanno dei rapporti travagliati con la maternità. E purtroppo non sono riuscita ad immedesimarmi nei personaggi. Io amo leggere libri dove mi immedesimo nei protagonisti e calarmi all'interno della storia ma in questo thriller, almeno per me, é stato impossibile, sono rimasta fuori da questa intricata storia. Forse perché nessun personaggio é ben caratterizzato, sembrano tutti colpevoli, nessuno è innocente. Almeno alla fine le donne si prendono la loro rivincita e si ribellano alla sottomissione maschile. Questo libro mi è piaciuto al 50% e voi?

18 commenti:

  1. Bellissima recensione. È un libro che mi intriga fin da quando è uscito, ma aspetto sempre di recuperare i testi che "fanno moda" per riuscire ad essere critica e non influenzata dall'idea di massa.
    Però devo dire che mi hai intrigata moltissimo con le tue parole! 😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Diletta!😘 Anch'io non compro mai i libri del momento, aspetto sempre un po' di tempo così non vengo influenzata dai pareri altrui. Comunque "La ragazza del treno" è un libro che ti tiene con il fiato sospeso fino alla fine, te lo consiglio!😊

      Elimina
  2. Ciao Vanessa, quando ho letto questo romanzo avevo aspettative molto alte, probabilmente per via di tutto il clamore che gli gravitava attorno, ma anche a me ha un po' delusa: non che non mi sia piaciuto, però pensavo molto meglio, a tratti l'ho trovato anche un po' banale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te Francesca, mi aspettavo di più e non mi sono immedesimata con i protagonisti purtroppo. Però la storia è avvincente e tutti sembrano colpevoli.😊 È un libro con pregi e difetti.

      Elimina
  3. Quando si mette e si riceve il "segui" non è una banalità statistica. Per me significa piacere di relazionarsi. Non hai fatto nemmeno un commento su quello che scrivo e vedo il tuo post come un sito specializzato per recensire e basta.
    Ciao.

    RispondiElimina
  4. Hai evidenziato il mio stesso problema, anche io non sono riuscita a immedesimarmi nella storia perché questo saltare da un personaggio all'altro è stato straziante.
    Buona primavera... quando arriva!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Franny, troppa confusione. Se il libro non fosse stato scritto dalle tre protagoniste sotto forma di diario sarebbe stato meglio!😊 Grazie 😘 buona primavera anche a te!🌺

      Elimina
  5. Ho cominciato a leggere il libro e mi sono annoiato. C'è un intreccio incredibile di personaggi ma scavare nella roccia è difficile per una come Paula Hawkins che non ha un grande ingegno narrativo.
    Ciao Vanessa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì fino alla fine non si capisce il colpevole e non si capiscono gli intrecci dei protagonisti. Però il libro è ricco di suspense. 😊 Ciao Gus!👋

      Elimina
  6. Non ho letto il libro ma il film mi è piaciuto abbastanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il film non l'ho ancora visto, comunque rispecchia molto il libro da quello che ho sentito!😊

      Elimina
  7. Non è il mio genere, ma bella recensione. :)

    RispondiElimina
  8. Grazie per la recensione, mi hai fatto venir voglia di acquistare il libro! =)

    RispondiElimina
  9. Io invece ho visto il film e ancora il libro non l'ho letto, ma da come l'hai descritto mi sa che lo leggerò :-)

    RispondiElimina
  10. a me era piaciuto moltissimo!
    Voglio leggere il secondo libro dell'autrice, mentre il film ho deciso di salatarlo a piè pari perché me ne hanno parlato tutti male

    RispondiElimina
  11. Ho visto il film, all'inizio molto lento poi a metà film è diventato intrigante.

    RispondiElimina