giovedì 15 novembre 2018

RECENSIONE DELLA SERIE TV "I MEDICI - LORENZO IL MAGNIFICO" + RECENSIONE DEL FILM DEL 2016 "BASTILLE DAY" CON RICHARD MADDEN

Martedì si è conclusa la fiction "I Medici - Lorenzo il Magnifico" e oggi vi presento la recensione (questo è l'ultimo articolo del 2018 sui Medici, giuro 😁, fino a quando non trasmetteranno "I Medici 3")! Devo confessarvi che ho sentito la mancanza dell'affascinante Richard Madden che interpretava Cosimo de' Medici e anche di Annabel Scholey alias Contessina (che però é presente in qualche flashback). Però anche in questo sequel la bellezza e la bravura degli attori non è mancata!
Ho apprezzato il nuovo protagonista interpretato da Daniel Sharman cioè Lorenzo de' Medici, nipote di Cosimo, conosciuto nei libri di storia con il soprannome Il Magnifico, amante dell'arte e della cultura, grande sostenitore di Botticelli, uomo sognatore e anche pragmatico che ama organizzare matrimoni (alla sorella, al fratello, avrebbe dovuto aprire un'agenzia matrimoniale ahah!). Bravissimo anche il biondo Bradley James (Re Artù in Merlin) nei panni di Giuliano, fratello di Lorenzo, ribelle e seduttore (eccolo qui con il fratello!),
convincente Sean Bean nei panni del perfido Jacopo Pazzi (ma quanto è crudele questo uomo, l'ho proprio odiato!!) e Matteo Martari (Francesco de' Pazzi nipote di Jacopo, che diventa l'antagonista della serie a fine stagione, ma lo preferivo buono ed innamorato di Novella Foscari! ).
Quindi la prima stagione di "I Medici" è imbattibile, ma questa serie mi è piaciuta oltre che per gli attori anche per:
LE SCENE D'AZIONE
L'imboscata nel primo episodio della serie, le varie battaglie e soprattutto il finale da tachicardia che rappresenta la famosissima Congiura dei Pazzi, con il tentato assassinio in chiesa ai danni di Lorenzo e Giuliano de' Medici, con quest'ultimo che cede il proprio spadino a Lorenzo che così si può difendere (una scena commovente e bellissima!). Alla fine Giuliano verrà ucciso dai Pazzi e Lorenzo si vendicherà!
P.S: in questi ultimi episodi Clarice si è dimostrata una vera erede di Contessina, soprattutto nella scena in cui colpisce Francesco Pazzi con un bastone, per permettere a Lorenzo di scappare nella sagrestia (anche nella prima stagione Contessina ha salvato il suo uomo!).
LE STORIE D'AMORE
Mi sono piaciute tutte ma ho adorato quella formata da Giuliano e Simonetta, la donna più bella di Firenze già sposata con Marco Vespucci (Alessio Vassallo) e musa ispiratrice di Botticelli (è lei la celebre Venere ritratta nei suoi quadri), una storia d'amore impossibile che legherà i due giovani non solo nell'amore ma anche nella morte (il 26 aprile del 1476 Simonetta mentre Giuliano morirà nella Congiura dei Pazzi nel 1478).
E avrei voluto che proseguisse anche la storia tra Francesco de' Pazzi (Matteo Martari) e Novella Foscari, figlia di un nobile veneziano, una Merida del Rinascimento che tira con l'arco, invece ha avuto un esito inaspettato almeno per me!
Infine ho adorato i costumi, le bellissime scenografie e la colonna sonora Revolution Bones di Skin!
DIFETTI
È meno improntata sulle vicende storiche, le storie sono vere ma in parte romanzate, ci sono alcune inesattezze (le scene che dovevano essere ambientate a Milano sono state girate a Mantova!) e alcune scene non sono vere (ad esempio il quadro "Venere e Marte" con protagonisti Simonetta e Giuliano non è stato bruciato ma è sano e salvo nella National Gallery di Londra).
VOTO 8


Vi manca Richard Madden? Allora vi consiglio di recuperare il film "Bastille Day" del 2016
ecco la recensione!
Alla vigilia del 14 luglio (cioè la Presa della Bastiglia), un'esplosione causa la morte di 4 persone e viene rivendicata da un gruppo criminale. Sulle loro tracce arrivano le forze di polizia con l'agente poco rispettoso alle regole Sean Briar (Idris Elba) e la CIA. Il principale sospettato è Michael Mason, un abile borseggiatore dalla faccia d'angelo (interpretato da Richard Madden che fa la sua figura anche in abbigliamento casual con jeans e felpone e senza gli abiti d'epoca indossati nella fiction "I Medici") ripreso da una telecamera sul luogo dell'attentato.
In realtà il giovane non c'entra nulla con l'esplosivo, ma ormai Mason è un ricercato a tutti gli effetti e come il fuggitivo del celebre film di Harrison Ford tenta una fuga disperata (bellissimo l'inseguimento sui tetti di Parigi). Alla fine Mason e Briar saranno costretti a collaborare e scopriranno che dietro agli attentati in realtà c'é un intrigo!
È un film agile, con battute ironiche, la trama non é nuova di zecca ma non annoia lo spettatore (soprattutto nel colpo di scena finale), vi consiglio di recuperarlo anche perchè "Bastille Day" è passato in sordina nei cinema italiani ed europei. Infatti doveva uscire nei cinema francesi nel febbraio 2016 ma a causa degli attentati di Parigi del 13 novembre 2015, è slittato al 13 luglio, cioè un giorno prima dell’effettivo Giorno della Bastiglia e della strage di Nizza e il film è stato completamento ignorato! VOTO 6/7

5 commenti:

  1. Concordo con i voti.
    Ciao Vanessa.

    RispondiElimina
  2. I Medici è piaciuto tanto anche a me e la tua recensione la trovo ottima e puntuale. Buona serata.
    sinforosa

    RispondiElimina
  3. Non vedo i Medici, mentre ho visto il film e no, non sono d'accordo perché a me ha deluso, e vabbè ;)

    RispondiElimina
  4. Ho apprezzato molto il tuo commento su Lorenzo il Magnifico, i Medici, perché avendolo visto né ho tratto interessanti riflessioni e ho scoperto cose che non sapevo.
    Grazie

    RispondiElimina